Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
16 luglio 2018
In Universale Economica

1957

Un romanzo e un autore russo-sovietico sono al centro di un avvenimento editoriale che ha anche clamorose implicazioni politiche. La Feltrinelli, che già aveva palesato interesse per le sorti del socialismo reale con testi sui dell'Est, pubblicando Il dottor Zivago di Boris Pasternak, di cui ha acquistato i diritti mondiali, compie una scelta che è al contempo politica e foriera di una notorietà che la porta di colpo all'attenzione internazionale.



Il dottor Zivago, la cui edizione in lingua russa, proibita in Urss, è pure pubblicata da Feltrinelli poco dopo, verrà tradotto in ventisei paesi. Nel 1958 Boris Pasternak, investito dall'ostilità delle autorità sovietiche ed espulso dall'Unione degli scrittori, otterrà il Premio Nobel per la letteratura, al quale dovrà rinunciare. Nella foto BorisPasternak con Irina e Olga. Questa fotografia fu inviata dallo scrittore russo per presentare se stesso all'editore italiano, il quale a sua volta replicò con una sua fotografia. Pasternak e Feltrinelli infatti non ebbero mai la possibilità di incontrarsi di persona.


Già nel 1957 la Casa editrice tenta un piccolo esperimento che avrà un grande futuro: l'apertura di una "Libreria Feltrinelli" a Pisa (la foto si riferisce alla riinaugurazione del 1963 e vi figurano l'editore e Inge Feltrinelli, alla cui destra è Valerio Bertini, autore Feltrinelli, direttore della Libreria di Firenze e protagonista del primo sviluppo delle Librerie Feltrinelli). É un modo nuovo di concepire la libreria: per la prima volta il lettore italiano può accedere agli scaffali e scegliersi direttamente i libri. Le prime Librerie Feltrinelli, dopo quella di Pisa, sono aperte a Milano (in questo stesso 1957 la prima, e nel 1961 la seconda), Genova (1959) e Firenze (1962).