Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
23 marzo 2019
In Universale Economica
anteprima
copertina
Per un'antropologia fenomenologica
Saggi e conferenze psichiatriche

Cura: Umberto  Galimberti
Collana: Campi del sapere
Pagine: 347
Prezzo: Euro 30
Compra su lafeltrinelli.it
In breve
Per un'antropologia fenomenologica è considerato un classico della psichiatria. È un libro imprescindibile per la riflessione sui presupposti epistemologici con cui psicologia, psichiatria e psicoanalisi si sono andate costituendo.
Il libro
I saggi raccolti in questo volume sono il risultato degli incontri e delle discussioni che Binswanger intrecciò con Bleuler, Jung, Freud, Husserl, Ortega y Gasset e molti altri protagonisti del pensiero della prima metà del Novecento, durante gli anni in cui diresse il "Bellevue", uno dei luoghi di cura più famosi nella storia della psicoanalisi. L'apertura a discipline diverse -medicina, psichiatria, psicoanalisi, filosofia, antropologia- permise a Binswanger un'analisi della psiche e del suo rapporto col mondo che si proietta sull'uomo nella sua interezza, che non categorizza patologie, bensì modi diversi di stare al mondo, di cui la sofferenza psichica, l'alienazione, è solo una delle forme. Non stupisce quindi il richiamo a Binswanger di autori come Eugenio Borgna e Umberto Galimberti, i quali nelle loro analisi hanno sempre dato continuità ai diversi modi di esistenza, "normale" o "alienata" che sia. In Per un'antropologia fenomenologica chiunque si occupi di eventi psichici trova la guida per comprendere appieno quali idee e teorie implicite soggiacciano alle proprie modalità di intervento e le ragioni per non fermarsi a considerazioni soltanto e puramente biologiste della psichiatria. La prima edizione italiana, nella "Biblioteca di psichiatria e psicologia clinica", è del 1970. Ristampato più volte, se ne ripropone la riedizione sulla base dell'importanza del testo di Binswanger per le discipline psicologiche nel loro complesso e per le molte sollecitazioni provenienti dal mondo universitario.
 Suggerisci il libro
      a un amico