Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
24 gennaio 2022
In Universale Economica
anteprima
copertina
La lunga notte del dottor Galvan (ediz. UE)

Traduzione: Yasmina  Melaouah
Collana: Universale Economica
Pagine: 80
Prezzo: Euro 5
Compra su lafeltrinelli.it
Compra l'ebook - Epub
In breve
“Non mi sento tanto bene”… di sintomo in sintomo, di diagnosi in diagnosi, la notte del dottor Galvan si fa sempre più lunga... Personaggi vividi e strampalati dentro la cornice dell’ospedale non come luogo di dolore, di malattia e di morte, ma come bizzarra palestra del grottesco. Pennac Pennac Pennac. Al cento per cento.
Il libro
Giovane medico di guardia al pronto soccorso di un grande ospedale parigino, Gerard Galvan non tiene alla carriera: vuole che sul suo ideale biglietto da visita (vera ossessione del brav’uomo) trovi finalmente spazio il proprio nome e la qualifica: Fondatore della società francese dei medici d’urgenza. Solo la notte al pronto soccorso (soprattutto la domenica e quando c’è la luna piena) un medico è veramente medico. Quando la dedizione coincide con il dare conforto. Così racconta Galvan a un suo interlocutore contro il bizzarro fondale di un’autofficina. Racconta della domenica in cui molti anni prima, fra crisi di asma e arti spappolati, era stato finalmente notato un uomo seduto su una sedia che, interpellato, sapeva solo ripetere: “Non mi sento tanto bene”. Questo è l’inizio della folle notte del dottor Galvan. Salvare quell’uomo, impedire che muoia, questa diventa la sua missione. Peccato che a ogni sintomo e a ogni diagnosi facciano seguito un nuovo sintomo e una nuova diagnosi. Il malato passa da tutti gli specialisti, convocati d’urgenza a risolvere uno dopo l’altro crisi acute di ogni genere: occlusione intestinale, esplosione della vescica, attacco epilettico, attacco cardiaco. Viene anche convocato il luminare prossimo alla pensione ma ancora in grado di mettere in soggezione gli ex allievi. “Non mi sento tanto bene” ripete il paziente e il vecchio luminare lo dà per spacciato. La notte è lunga. Rimasto accanto al suo letto, Galvan si addormenta e al mattino il malato non c’è più. è morto? è sparito? Dove è stato portato? Galvan non sa neppure come si chiama. Nessuno lo sa. Colpo di teatro numero uno: il malato riappare. Colpo di teatro numero due: le cose che dirà e farà il paziente saranno per il buon Galvan la fine di un sogno. Ritmo frenetico, battute a raffica, brevi quadri delineati con umorismo feroce. Ironico, affettuoso e appena venato da un’ombra di amarezza, come nei migliori Malaussène.
La lunga notte del dottor Galvan è anche uno spettacolo teatrale di Giorgio Gallione per il Teatro dell’Archivolto, in scena a partire dal novembre 2005. Protagonista Neri Marcorè.
Approfondimento
“Ancora una volta Daniel mi regala una storia dove la letteratura si trasforma magicamente in azione, dove il teatro è continuamente evocato e perciò, lo dico faziosamente, è quasi necessario: ci trovo Molière e Groucho Marx, il filone della sensata insensatezza e la filosofia del mondo alla rovescia, dell’apologia del caos. Una scrittura che mette in discussione la rispettabilità del racconto classico e dei nessi logici e che suggerisce una visione del mondo magari stravolta e dolorosa, ma sempre seriamente comica.”
Giorgio Gallione

Leggi l'estratto
 Pennac a teatro. Per te i video dello spettacolo e del backstage
 Daniel Pennac. Eroi ingenui ma teste fine
  Elenco completo
 Vai alla collana: Super Universale Economica
  Daniel Pennac presenta La lunga notte del dottor Galvan

  Elenco completo
 Suggerisci il libro
      a un amico
  Manda la cartolina