Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
20 luglio 2018
In Universale Economica
anteprima
copertina
Alzaia

Collana: Super Universale Economica
Pagine: 136
Prezzo: Euro 9
Compra su lafeltrinelli.it
In breve
Alzaia è un libro "per voci". Come un vocabolario. In realtà è la festa di un "lettore solitario". È un quaderno di riflessioni. È un esercizio per non perdere la memoria. Alle "voci" dell’edizione del 1997 se ne sono aggiunti altre, molte altre.
Il libro
L’alzaia è la fune che serviva a tirare dalla riva di fiumi e canali chiatte e battelli controcorrente. E qui è la corda che trascina pensieri, frasi, spunti, accadimenti. Si procede per "voci". Voci come Agguati, Compiti, Confini, Emigranti, Esecuzioni, Indifferenza, Maternità, Nuvole, Operai, Ricordo, Rondine, Sazietà, Sono io, Testimoni, Vacci piano, Yiddish, Zingari. E in ogni voce c’è un dettaglio, un segmento di verità, un appunto da non dimenticare. Walter Benjamin, scrive De Luca, "immaginava di scrivere un libro di sole citazioni, il cui senso fosse dato dall’accostamento, il cui valore d’autore risultasse dal montaggio. Questo libretto che ammucchia frasi lette e vi appende un commento, è seguace di quell’intuizione". Alzaia è uscito per la prima volta nel 1997. Questa è una nuova edizione, arricchita di nuove "voci" e lascia emergere ancora più netto il senso del libro: che è quaderno di riflessioni ma soprattutto, come dice l’autore, una "festa" del "lettore solitario".

Leggi l'estratto
 Vai alla collana: Universale Economica
 Vai alla collana: I Narratori
 Suggerisci il libro
      a un amico
  Manda la cartolina