Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
20 gennaio 2022
In Universale Economica
anteprima
copertina
Il gioco delle opinioni
Opere VIII

Collana: Universale Economica Saggi
Pagine: 300
Prezzo: Euro 10
Compra su lafeltrinelli.it
In breve
Il lavoro quotidiano dell’ininterrotta ricerca della "buona opinione" con cui affrontare gli eventi della storia. Il tentativo, sempre incompiuto e mai congedato, di comprendere e ricominciare da capo dopo il naufragio di ogni comprensione.
Il libro
Questo libro raccoglie, organizzandoli intorno ad alcuni temi portanti, gli interventi su giornali e periodici attraverso cui Umberto Galimberti è andato registrando con acutezza eventi culturali, mutamenti di mentalità e di costume, partendo dalla pubblicazione di un’opera o dall’uscita di un libro le cui tematiche, meglio di altre, si prestavano a mettere a fuoco un problema. I problemi non sono inaugurati dai libri, ma dalle cose; al libro il compito di gettare uno sguardo profondo sulle cose. In questo rapporto vivo e mobile con il mondo della cultura che guarda le vicende degli uomini e l’andamento delle cose, possiamo qui apprendere come gli uomini si sono via via congedati dal mito senza per questo potersi sottrarre al lavoro del simbolo che opera comunque; come sono state tracciate le vie del pensiero sempre minacciate dalle incursioni di una follia che mai gli uomini possono congedare; come la psiche abbia giocato le movenze semplici del nostro corpo portandole a quell’espressività o a quelle allucinazioni di cui la sessualità è traccia ed equivoco, parola pronunciata ogni volta in una lingua non sua; come la società, inoltrandosi nell’orizzonte dispiegato dalla tecnica, abbia preso ad abitare con disinvoltura un mondo ancora troppo estraneo perché possa davvero essere sentito come la propria casa.
 Vai alla collana: Saggi
- Eugenio Borgna
- Jean Baudrillard
- Michel Foucault
- Salvatore Natoli
 Suggerisci il libro
      a un amico
  Manda la cartolina