Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
26 aprile 2019
In Universale Economica
La Cina è vicina: il blog di Giorgio Bettinelli
Lascia un messaggio in ricordo di Giorgio Bettinelli 17 settembre 2008


Giorgio, che è partito per l'ultimo viaggio il 16 settembre 2008, è stato circondato da grande affetto dai suoi lettori e anche questo suo blog era molto seguito e amato. Chi vuole può lasciare un messaggio di ricordo qui (Attenzione: la pubblicazione non è immediata).

Da sua moglie Yapei
Sono triste, desolata ma Giorgio non è più con noi,
vola libero come un uccello,
è in viaggio, ma in un altro mondo,
freddo
Giorgio voleva scrivere un libro sul Tibet,
ma non può più farlo,
ora ha bisogno di dormire.
Non so cosa posso fare per continuare il suo sogno,
le sue parole e il suo amore verso di noi.

 
I vostri commenti
Il commento di sandro ravasini 28 agosto 2011


caro giorgio solo stasera leggendo il tuo ultimo libro sulla cina ho capito della tua scomparsa ... sono commosso e addolorato è come se fosse mancato un mio caro . sono un musicista professionista che ama viaggiare e perdersi per il mondo quando puo ' e tu mi hai fatto viaggiare per anni con i tuoi occhi , legggendo i tuoi libri ho visto paesi cosi lontani cosi difficili da visitare e seguivo i tuoi diari con ansia e gioia come fossero i miei . ti ammiravo e ti ammiro per la forza ( e ce ne vuole tanta ) per aver affrontato tanta strada e tanti paesi ostili e per averci raccontato cosi tante belle cose di questo mondo . oggi è davvero un giorno triste , in questo nostro paese dove personaggi ignobili come tanti nostri politici continuano ad offendermi ogni giorno con la loro faccia sporca se ne vanno invece persone splendide , persone cosi meravigliose cosi curiose e cosi sensibili come terzani e bettinelli . un abbraccio forte dall emilia , sandro ravasini


 
Il commento di carlo 22 aprile 2011


Caro Giorgio, ti ho visto a Jinghong nel 2004, sei troppo forte, un'energia rara, gli occhi che sprizzano allegria e attraggono come calamite, eri piu' colorato degli Akha, e tutti quando ti vedevano cominciavano a sorridere. Ho scoperto oggi che te ne sei andato e non ci voglio credere, sicuramente sarai in qualche bel posticino a farti le tue risate e a goderti la vita, tutti noi che ti scriviamo sappiamo che ci vedi e ci sorridi e continui per la tua lunga strada. Il tuo spirito non e' fatto per esaurirsi, va avanti, spinge, cerca, trova, riparte. Grazie Giorgio sei un maestro, ciao bello!


 
Il commento di marty84 9 aprile 2011


il suo primo libro, In Vespa, mi è saltato in mano per mesi mentre cercavo qualcosa da leggere in libreria... Alla fine, mi sono decisa a comprarlo... Ora mi sto letteralmente "mangiando" anche i successivi... Le emozioni che suscita sono uniche, vere, sincere... Una persona straordinaria!!!


 
Il commento di Giangi 3 aprile 2011


Caro Giorgio, prima non ti conoscevo. Oggi soltanto ho saputo delle tue imprese e, purtroppo della tua scomparsa. Sei stato un grande. Uno di quelli che ha esaudito i propri sogni al contrario di molti che non riescono nemmeno ad immaginarli, inforcando la propria moto senza porsi tanti problemi sui rischi a cui si va incontro. Grazie Giorgio, i tuoi sogni, quelli che sei riuscito a coronare sono quelli che alcuni viaggiatori come me avrebbero voluto almeno tentare con viaggi anche più brevi.


 
Il commento di maurils 1 aprile 2011


non si può dimenticare. ogni volta che si parla di vespa, giorgio c'è sempre!


 
Il commento di Zoso 17 marzo 2011


Grazie!!!


 
Il commento di Gianni 16 marzo 2011


Giorgio!!! Ti ho scoperto solo 6 mesi fa. E non riesco a fare a meno dei tuoi libri. Li sto leggendo a gocce, lentament,e per farli durare, per poter stare il più possibile con e sulla vespa la sera prima di addrmentarmi, tutte le sere. quanto mi aiuti in questo periodo così difficile, viaggio con te!!! Grazie!


 
Il commento di Alessio 14 marzo 2011


semplicemente, un grande ciao Giorgio


 
Il commento di Raffa 11 marzo 2011


Non ho il coraggio di leggere l'ultimo dei tuoi libri ..... so che dopo di questo non potrò leggerne altri! Ciao Giorgio .... quanto avrei voluto fare 30/40 Km con le nostre vespe.


 
Il commento di Alessandro 10 marzo 2011


Caro Giorgio, ti scrivo come fossi vivo perchè per me non sei mai morto:ti sei solo trasferito su un altro universo parallelo. Del resto, questo nostro mondo lo avevi finito. Ho letto e riletto i tuoi libri molte volte, cercando sempre il coraggio per imitarti; partire senza voltarsi indietro. Se non sono mai partito forse è perchè ho sempre sentito d'avere delle responsabilità verso altri. O forse è solo una scusa per rimanere qui, sempre pronto al primo passo ma...immobile. Vespista da sempre, oggi a 47 anni ogni volta che giro in vespa non posso fare a meno di ricordarti. Sei stato un grande e tra le righe dei tuoi libri mi hai insegnato molto; ad affrontare tutto con serenità e un pizzico di follia, ad essere calmo anche quando vorresti urlare; ad urlare quando necessario e, più di tutto, ad essere tenace. Forza, ovunque tu sia ora. E...Buon viaggio. Alex


 
Il commento di giuseppe 5 febbraio 2011


Ha fatto nella vita e con due ruote molto più di quanto io abbia mai immaginato. Ora lo sappamo: dove si trova adesso ci sono Vespe e viaggi. Altrimenti non ci sarebbe andato. Grazie Giorgio


 
Il commento di Caota 19 gennaio 2011


sta notte in una notte di insonnia ho finito di leggere le ultime pagine di china tour un libro che ho considerato un viaggio in Giorgio più che in cina per l'intimità che aveva raggiunto nello scrivere, e mi ha preso una gran tristezza leggendo le parole dedicate ad hermes....comunque e dovunque un grosso saluto giò il ricordo di te nelle persone continuerà a girare il mondo


 
Il commento di Alberto Pojano 28 dicembre 2010


Giorgio, anche a distanza di più di due anni sento che manca ancora qualcosa. La poesia della vita che ci hai trasmesso non vuole andarsene. Stai scrivendo ancora per trasmetterci l'infinito. Spero tu stia cavalcando con una PX nei vasti spazi che ci sovrastano. Grazie.


 
Il commento di Geppino 18 dicembre 2010


Quando ho letto il tuo primo libro sono rimasto cosi' coinvolto da non poter perdere assolutamente gli altri. Ti immagino con la tua vespa come un vecchio cow boy a percorrere altre strade mai battute. Grazie per i viaggi che ci hai fatto vivere insieme a te. buon viaggio


 
Il commento di gino 25 novembre 2010


Solo oggi ho scoperto che Bettinelli è deceduto, per caso, trovando l'ultimo suo libro in aeroporto. Se ne è andata un'anima splendida; grazie per averci comunicato un po' della tua gioia di vivere e viaggiare.


 
Il commento di Guglielmo Basili 7 novembre 2010


Ciao Mister Vespa!!! Ti ho scoperto quando ormai non eri più tra noi, un uomo libero, veramente libero. Sempre in sella del proprio destino e sempre lontano sulla sua vespa. Hai chiuso gli occhi per l'ultima volta proprio in Cina, ed è stato questo che in un caldo pomeriggio ligure mi ha spinto ad acquistare il tuo libro. L'ultimo. Per trovarmi poi innamorato delle tue parole, ed ormai orfano come spesso mi sento di uomini e donne dal grande cuore, come te Giò. Sogno la Cina grazie a te, quel paese ancora semplice che hai incontrato tu, nei tuoi viaggi, su quella vespa verde chiaro ricoperta di caratteri incomprensibili. Forse ti incontrerò lassù, forse, ma prima voglio viaggiare, scoprire le orme che hai tracciato, su, in cima alla grande muraglia fino alle verdi foreste dello Yunnan, passando per il Tibet dove le montagne baciano il cielo e i deserti del Xinjiang. Tu per me sarai lì, ed in mille altri luoghi ancora, sempre in viaggio, verso un orizzonte di irraggiungibili avventure. Arrivederci, Mister vespa.


 
Il commento di Damon 19 ottobre 2010


Google [URL=http://google.com]google[/URL]


 
Il commento di Rod 18 ottobre 2010


Google google


 
Il commento di Sam 8 ottobre 2010


Google google


 
Il commento di Francesco 6 ottobre 2010


Hai realizzato dei viaggi per me impensabili. Grazie per avermi fatto sognare, emozionare e insegnato davvero molto con i tuoi magnifici libri. Grazie di tutto, Ciao Giorgio.


 
Il commento di Mario 6 ottobre 2010


In un viaggio ad Antigua, ho letto il tuo libro : in Vespa da Roma a Saigon, lo comprai a Fiumicino, così...distrattamente per non annoiarmi sull'aereo. Non sapevo chi fossi, ma da allora ogni mio pensiero di evasione porta la mente ai tuoi viaggi, al tuo coraggio, alla tua voglia di scoprire e imparare. Vorrei tanto che queste virtù venissero fuori in me...so che ci sono...ma sono ben nascoste. Buon viaggio amico, scrivici un libro di com'è lassù.


 
Il commento di Stefano 21 agosto 2010


Ciao, Giorgio, e grazie una volta ancora, poiché con la tua avventura terrena hai reso questo mondo un po' piú colorato accendendo cosí di vivaci riflessi gli occhi di un bel numero di suoi abitanti, me incluso.


 
Il commento di daniele 9 agosto 2010


ciao giorgio, ti lascio un messaggio a distanza di qualche anno...Probabilmente non sarà mai letto ma non è questo il fine. I tuoi racconti mi fanno appassionare a te e al tuo modo di prendere le cose della vita. Non so come esprimerti tanta stima e gratitudine e, anche se non sono credente, so che da qualche parte starai ancora programmando un viaggio per poter a fine serata col pennarello segnarlo su mappe a noi sconosciute! un abbraccio infinito, dan


 
Il commento di max@maxdemartino.com 6 agosto 2010


Chi ha il coraggio di inseguire i propri sogni non muore mai. Ciao Giorgio, saluta Tiziano (Terzani). max


 
Il commento di fabio 3 agosto 2010


E' da poco che ho scoperto i tuoi libri (posso darti del tu?) e con essi ho cominciato a volare con la fantasia insieme alla tua vespa. Troppo presto ci hai lasciati...ma serberemo il tuo ricordo per sempre! Grazie Giorgio


 
Il commento di ezio 29 luglio 2010


Ora scopro la triste notizia... mi hai sempre regalato emozioni .. e mi hai fatto viaggiare con te!! un saluto sincero.. buon viaggio


 
Il commento di ALESSANDRO 23 luglio 2010


C'è CHI SOGNA E CHI LO FA DAVVERO!!


 
Il commento di Spado 18 luglio 2010


...una vita incredibile...ricca di tutto...passioni...emozioni...sensazioni...Giorgio...un amico...anche senza averti mai conosciuto di persona...ma leggendo i tuoi libri era come se ti conosci da sempre...mi piacerebbe avere un minimo della tua sana incoscenza...del tuo spirito libero...da vero cittadino del mondo!Sei un mito!


 
Il commento di anto 2 luglio 2010


Ciao Giorgio, leggendo i tuoi libri... viaggi nella nostra mente...


 
Il commento di Ale 8 giugno 2010


Chissà quanta strada hai già macinato 'dall'altra parte' ... questo pensiero mi strappa un sorriso. Continueremo a far rotolare le nostre ruote fino al tramonto ... lo faremo per noi stessi ... per la nostra curiosità ... per la nostra gioia e anche per cercare di provare le emozioni che ci hai raccontato. Ale


 
Il commento di Paolo 3 giugno 2010


Ho scoperto solamente oggi, con sincero sgomento e dolore, che non ci sei piu'..... Mi sento in dovere di ringraziarti: Grazie Giorgio! I tuoi libri, con quel tuo modo unico di raccontare le esperienze infinite che hai vissuto, mi hanno fatto sognare, ridere, capire, imparare ed...assaporare la liberta'. Mi avrebbe fatto tanto tantissimo piacere conoscerti e stringerti la mano con orgoglio. Sento un vuoto ora...sento che mi mancherai...


 
Il commento di leonardo 3 giugno 2010


Buon viaggio Giorgio, da vespista integralista, quando mi hanno regalato il tuo libro, pensavo ad un deplian da agenzia, solo con un po' di suggestione infilata ad arte. Stupito mi hanno accompagnato le tue parole in un viaggio a gdansk. Spesso mi sono scoperto descritto, in alcuni passaggi, meglio di come saprei fare io. Mi sono sentito scoperto come un bimbo e le sue marachelle emotive. Per questo grazie ancora, per averi fatto vedere le mie mani sporche di marmellata.. Leonardo Cavezza


 
Il commento di franco 12 maggio 2010


grazie per quello che ci hai lasciato


 
Il commento di Fabio 5 maggio 2010


5 Maggio 2010. Ho appena saputo della morte di Giorgio B. CHE MALE CHE SONO RIMASTO!! Non lo sapevo!!! Triestezza totale.


 
Il commento di luca 20 aprile 2010


forza, continua a volare e a viaggiare Giorgio, continua a sognare e a viaggiare Ya Pei.


 
Il commento di William 22 febbraio 2010


Un piccolo Uomo ma un Grande Artista di Viaggi che col suo Strumento eccezzionale come usa un pennello un pittore lui ha usato la sua Vespa per grandi Capolavori ...Ciao!!


 
Il commento di Alessandro 13 gennaio 2010


...solo oggi in cerca su internet di un tuo nuovo libro ho letto della tua morte. ... il ricordo delle emozioni regalate con i tuoi libri, delle immagini... si è sciolta in una lacrima. Ti porterò nei miei viaggi. Ciao ! ...amico che avrei voluto stressare con mille domande, curiosità, e che ho molto invidiato


 
Il commento di Bastianel Valter 11 gennaio 2010


ho comprato "rhapsody in black" ad agosto del 2008 e l'ho letto in dicembre 2009, questa è la prova che sei ancora in grado di insegnare il vero senso di Libertà a molti di noi. A me personalmente hai insegnato quale sia il fascino dell'Africa ma sopratutto dell'Uomo. Ciao viaggiatore...


 
Il commento di mauro 19 dicembre 2009


Ho saputo che eri partito per semre comprando il tuo ultimo libro e quindi con un anno di ritardo e questo mi riempie di vergogna... avrei voluto scrivere queste righe quando sei partito...grazie di tutto e specialmente per aver mostrato la tua umanita' e aver insegnato che i sogni sono la realta'


 
Il commento di Andrea 10 dicembre 2009


Addio compagno di sogni!! Ci mancherai!! We love you!!


 
Il commento di edoardo 1 dicembre 2009


ho lasciato una dedica per te in camre mia...ho solo 17 anni e vado in vespa da 14....ora ho una gt 125 68...so solo una cosa per me rimani un mito anche piu di enrico piaggio e corradino d' ascanio..complimenti...sei stato e sarai per sempre un grande...cn affetto da un giovane vespista...


 
Il commento di alberto 13 novembre 2009


sei partito per un altro viaggio, l'unico che tutti prima o poi riusciremo a fare insieme a te. Ciao grande Giorgio


 
Il commento di Chiara 26 ottobre 2009


Giorgio Bettinelli è un'ispirazione per me. I suoi libri, i suoi viaggi i suoi sogni, i suoi pensieri, mi hanno accompagnata dal 2001. Non posso che esprimerli la mia profonda gratitudine e anche ora che non c'è più sono certa continuerà ad essere ispirazione per tanti. Grazie. Di cuore


 
Il commento di Claudio Arrigoni 25 ottobre 2009


Cosa dire... di Giorgio,ho cercato di raccontarlo con una personale di fotografia "Un Grande Mito... Vespa!".Sono alla disperata ricerca del libro"In vespa oltre l'orizzonte"ringrazio chi può vendermelo in anticipo o eventualmente avere notizie per arrivare ad averne copia. Grazie


 
Il commento di pierre 19 ottobre 2009


Non ebbi il piacere di conoscere Giorgio fino al mio ultimo viaggio in Italia , io ahime' i viaggi li ho sempre fatti al contrario dei suoi ...dalla Cina all' Italia ma non in vespa bensi' in aereo e in cina in 10 anni non ho visto che le briciole lasciate dalla Vespa di Giorgio. quel giorno in Italia , un fottuto caldo di agosto , alla stazione di Bologna comprai LA CINA IN VESPA , libro che ho finito comodamente in CINA ( al mio rientro ) il mese scorso e che ho poi fatto leggere ad altri amici Italiani residenti in CINA, come me' sposati a cinesi , un po' come Giorgio ......ma lontani anni luce e persi nel lavoro e nella vita di tutti i giorni da quella magia che Giorgio ha avuto il coraggio , 'incoscenza e il merito di vivere. Oggi preso da curiosita' su altri suoi libri apro google, clicco il suo nome e apprendo che Giorgio se n'e' andato l'anno scorso, mentre io leggendo il libro ho sempre pensato che prima o poi l'avrei incontrato xche' (mi sono detto) in 10 anni di cina non sono mai stato a Jinhong. Giorgio ti verro' a trovare a Jinhong sulle rive del Mekong a magari ci portero' mio figlio Alessio che in CINA e' nato il mese dopo al quale tu ci hai lasciato, sara' bello vedere la tua casa quella dei 30,000 euro che non e' avvolta nel grigio di una periferia di Milano, quella che consigliavi a chi volesse cambiare in meglio la vita, quella vita che tu hai dipinto di colore, passione , amore e tanta curiosita'......


 
Il commento di roberto f. 2 ottobre 2009


Grazie per aver dimostrato che è possibile realizzare i propri sogni.......buona strada Mitico!


 
Il commento di antonio 22 settembre 2009


giorgio nonostante il tuo lunghisssssssimo!!!!!!!!!! viaggio i tui libri continuano a farci sognare!!!


 
Il commento di valesani1978 22 settembre 2009


sono davide di ferrara.volevo dire che e stato un grande(aventuriero)e di organizare un vespa raduno in sua memoria x ricordarlo.


 
Il commento di filippo 21 settembre 2009


Ciao Giorgio!tu che senz altro meglio di tanti conoscevi davvero la nostra Terra sono sicuro che ora starai viaggiando in posti lontani,sempre con una chitarra e una Vespa a tenerti compagnia... CI mancherai


 
Il commento di Stefano 19 settembre 2009


Già piú di un anno... Ciao, Giorgio, ovunque tu sia ora. BRUM!


 
Il commento di ELISA 16 settembre 2009


Ciao Giorgio, ed un caro abbraccio a yapei Elisa


 
Il commento di Marco G 15 settembre 2009


Dalla Cina, sei ore avanti rispetto all'Italia, quando il 16 Settembre 2009 è iniziato solo da pochi minuti, mi piace essere il primo su questo blog a ricordare nel primo anniversario della sua scomparsa IL MITO Giorgio Bettinelli. Sto rileggendo per l'ennesima volta In Vespa, un libro che non invecchia mai e che è in grado di farmi sognare ancora anche se praticamente lo so a memoria. RIP grande Giorgio, con i tuoi eccessi, il tuo genio e la tua follia, che ormai sono diventati immortali. Marco PS: un anno dopo, non sono ancora riuscito a trovare informazioni su internet su che tipo di misteriosa infezione ha portato via da questo mondo Giorgio. Non che questo cambi molto, ma conoscendo dai suoi scritti la tempra e la resistenza fisica che aveva Giorgio, immagino che deve essere stato qualcosa di potentissimo ed inarrestabile. Se qualcuno ne sa qualcosa gliene sarei grato se lo condivide sul blog.


 
Il commento di Stefano 15 settembre 2009


E' passato un anno ormai. Questa notte ho scritto un racconto sull'India per un concorso e l'ho dedicato a Giorgio. Grazie fratello viaggiatore, tu sei stato il primo che mi hai parlato dell'India. Tu mi accompagni ancora ora con il tuo spirito. Ciao Giorgio


 
Il commento di pasquale musto 4 settembre 2009


Grazie Giorgio , per avermi fatto sognare leggendo i tuoi libri


 
Il commento di Jonathanvideo 1 settembre 2009


Ciao Giorgio, ho avuto l'onore ed il piacere di conoscerti solo virtualmente, ma eri, sei e resterai un mito per tutti noi sognatori e viaggiatori. Resterai, nei nostri cuori. Resterai nelle nostre menti. Resterai ...... con noi, non ti molleremo. Un abbraccio forte. Jonathanvideo


 
Il commento di Maurizio Ferrati 31 agosto 2009


Cercando su internet notizie di Giorgio ho saputo con dolore che non è più con noi già da un anno. Che tristezza...


 
Il commento di FABRIZIO DI MODICA 28 agosto 2009


Ho scritto il 3 maggio, quando l'emozione della Vespa da Roma a Saigon mi aveva accompagnato a casa. Ho letto, da allora, tutti gli altri tuoi piccoli pezzi di un sogno. Del tuo come di tanti, vedo. Solo che tu hai portato a termine l'ultimo con la passione di chi è ancora in itinere, e che guarda indietro solo per assicurarsi di non aver bucato.... Grazie a Roberta, palermitana a Roma, per avermi fatto conoscere il tuo mondo. Grazie a te, Giorgio, per avermi portato in un taschino a guardare, incantato, come gli altri amici che oggi ti salutano con lo stesso affetto di sempre.Xiexie, Jo.


 
Il commento di Guido B. 19 agosto 2009


A quasi un anno dal tuo ultimo grande viaggio, la mia mente non si rassegna alla tua assenza. Chi mi porterà in giro per il mondo sulla sua sella, a guardare sempre con meraviglia l'orizzonte che cambia ad ogni giro di ruota? Ho già riletto almeno due volte tutti i tuoi libri e ora non mi rimane che continuare a consumarli, per poter essere ancora tuo compagno di viaggio. Grazie ancora Giorgio!


 
Il commento di ACUL ORETS 9 agosto 2009


ho divorato tre libri di fila in una settimana di pausa dai nostri affannanti e stupidi lavori per arricchire altri......ho arricchito me stesso scoprendo questo scrittore chissa' la mia vecchia guzzi ha voglia di fare un giretto e farmi sentire un piccolo bettinelli !!!!?????


 
Il commento di seba 22 luglio 2009


Giorgio ha cambiato per sempre la mia visione della vita e del mondo...mi ha dato la speranza che si puo' vivere dei propri sogni. Non ho mai mitizzato nessun personaggio pubblico e non, e non voglio iniziare a farlo adesso.... dico solo che con la scomparsa di Giorgio ho perso un fratello... per la seconda volta!!! Ciao Giorgio e ciao Francesco!!!!!"!!!!!!!!


 
Il commento di steo 16 luglio 2009


Ho saputo solo ora. Ho il dolore nel cuore. Addio grande Giorgio


 
Il commento di GIORGIA 11 luglio 2009


Sto finendo di leggere La Cina in vespa e piango GIorgia


 
Il commento di sere 10 luglio 2009


Sto leggendo da pochi giorni Rhapsody in Black, e non conoscevo questo straodinario scrittore e giornalista, prima. La curiosita' mi ha portato a cercare sue notizie sul web, ed ora che ho appreso della sua scomparsa, quasi un anno fa, sono rimasta veramente di pietra. Attonita. Dispiaciuta tantissimo.


 
Il commento di Pier 7 luglio 2009


E' grande il dolore che provo nell'apprendere della tua morte, in ritardo e quasi per caso parlando con un amico centauro come tutti noi è venuto fuori il tuo nome, perchè non si può parlare di gesta mitiche senza citare il tuo nome. Per me tu sei un esempio, un idolo che ammiro e un pò invidio, nel tuo essere irraggingibile nelle imprese che hai compiuto. Anche se non ti ho mai incontrato nella vita, ti ho sempre portato nel mio cuore di centauro e spesso mi vengono in mente le tue parole mentre in sella alla mia Lambretta(le cavalcature non si scelgono, sono loro che scelgono noi) compio i miei viaggi. Mi rimangono i tuoi libri, in bella fila sullo scaffale della mia libreria dedicato ai testi più belli, non so il perchè ma le tue esperienze fanno quasi parte dei miei ricordi, forse perchè hai il dono di scrivere le cose come solo chi viaggia su una moto può vederle e capirle... ti sono grato per quello che hai fatto nella vita, per quello che hai saputo dimostrare in sella ad un insetto scoppiettante! Con grande stima, Pier Paolo Lucchina


 
Il commento di Andrea 25 giugno 2009


Apro un tuo libro....e continuo a sognare....grazie


 
Il commento di sandro 18 giugno 2009


ho letto un solo tuo libro.ma quel viaggio è rimasto dentro di me indelebile ( roma-saigon) grazie!!!


 
Il commento di gianluigi 16 giugno 2009


grazie giorgio sei stato per me come vedere dal buco della serratura il mondo , mi hai fatto sognare ed hai fatto capire che al mondo c'e ancora della della gente con dei principi , mi mancheranno i tuoi libri , mi sarebbe piaciuto conoscerti ma non ho mai avuto la possibilità !!sei sempre stato il mio mito e rimarrai tale per sempre per me addio giorgio!!!!!!


 
Il commento di ERNESTO 15 giugno 2009


ma qualcuno mi può dire di che cosa è veramente morto Giorgio bettinelli?


 
Il commento di Resci 14 giugno 2009


Ho lasciato passare qualche mese per elaborare questo tuo "nuovo viaggio", Giogior. Continuerò a portarti nel mio cuore perchè, come ti dissi quando ci siamo conosciuti, tu sei il mio mito vespistico. Sto per riemettere in sesto la mia TS, dopo l'incidente. Passata la revisione urlerò : GIOGIOR!


 
Il commento di cristina caruso (lukas) 13 giugno 2009


Giorgio caro, fino a qualche giorno fa non sapevo nemmeno della tua esistenza mi sono documentata su di te grazie ad un ragazzo che conosco da qualche mese ...un ragazzo a cui tengo molto..ma lui questo non lo sa e non lo saprà mai...certo non sarò io a dirglielo...quando sto con lui mi sento bene e attraverso i suoi occhi da sognatore viaggio per luoghi lontani, luoghi dove lui è stato, luoghi dove lui ha fatto esperienze sempre nuove...ma a lui questo non basta...cerca qualcosa disperatamente in posti diversi ...in donne diverse...ma tu sai come credo lo sappia pure io che quello che cerca...come dice lui " la sua dimensione , il suo angolo di paradiso".....non è così lontano...deve solo cercarlo dentro di se...e quello sarà il viaggio più bello ed avventuroso della sua vita.....e alla fine io vorrei essere tanto il suo angolo di paradiso.....digli che non solo il mondo ma anche l'universo può trovare negli occhi di una donna...soprattutto se quella donna non ha altro che occhi per lui........ciao Giorgio non ti dico addio perchè so che ci incontreremo un giorno e mi farai vivere le tue esperienze raccontandomele e attraverso i tuoi occhi........come spero faccia in questa vita....questo splendido uomo che non sa di essere speciale !!!


 
Il commento di cristina 2 giugno 2009


Sabato 30.5 la città dui Crema lo ha voluto ricordare insieme agli amici... serata indimenticabile. Ringrazio gli organizzatori della serata e tutti quelli che Vi hanno contribuito. Ciao Giorgio... i tuoi libri mi mancheranno. Cristina Bo


 
Il commento di alessio 1 giugno 2009


Sono molto dispiaciuto per la morte di Giorgio l'ho conosciuto solo recentemente e attraverso i suoi libri fra cui il piu' bello senza dubbio e Roma Saigon. Sono un vespista anch'io e condividevo con lui la voglia d'avventura ciao Giorgio !


 
Il commento di akela 29 maggio 2009


giorgio hai fatto la cosa piu bella e piu giusta.bravo!!!!!!


 
Il commento di Pier 23 maggio 2009


Sono da sue anni in Cina, per lavoro, dopo aver girato mezzo mondo, anch'io provo un'attrazione particolare per questo paese che cambia ora dopo ora, che muta, che non si riconosce dal giorno prima. Dopo "On the road" di Kerouak letto da ragazzino ho provato con "La Cina in Vespa" le stesse forti emozioni, lo stesso spirito di avventura. Grazie Giorgio


 
Il commento di Alberto 20 maggio 2009


è difficile che mittizzi così una persona ma Giorgio è per me un esempio di vita da seguire.Generoso,onesto,genuino,vero,umile.Una persona che avrebbe potuto insegnare a molti cos'è la vera essenza della vita.Mi spiace profondamente non averlo conosciuto,neanche via internet,mentre era in vita.Grazie di tutto,riposa in pace.


 
Il commento di laura 13 maggio 2009


Eravamo compagni di scuola... Ti ho sempre seguito e ho letto tutti i tuoi libri, ti penso sempre con affetto, sei stato davvero un mito!


 
Il commento di George 7 maggio 2009


Caro Giorgio, Che dirti? Sono addolorato...ma fiero che esistono persone come te..un vero esploratore ma a differenza dei conquistadores...sei una persona umana, profonda che non giudica ma ha sete di vedere questo mondo...sei andato via troppo presto ma da un grande eroe...un saluto a te e a tutte le persone che hai incontarto su i tuoi viaggi...specialmente al bambino che snifa cola...grazie Giorgio


 
Il commento di dario buontempo 6 maggio 2009


ho 34 anni non ho un lavoro stabile la mia vita sta passando del tutto priva di soddisfazioni.sono un istruttore subacqueo e ho viaggiato tanto anchio ma alla fine tutto mi sembra banale,alla portata di chiunque ,non riesco a fare nulla di veamente diverso.Caro giorgio se da lassu puoi sentirmi fammi ritornare a sognare,aiutami a trovare la mia dimenzione,il mio angolo di paradiso...anche se sei scomparso prematuramente quello che i tuoi occhi hanno visto , tutte le persone che hai incontrato.......i momenti belli e brutti....non ci bastano 10 vite....... ti ringrazio tanto dario


 
Il commento di GELSOMINO 6 maggio 2009


Carissimo Giorgio, quanto tempo è passato da che ci conoscemmo ai tempi della scuola media cremasca. Le vasche in via mazzini per poi proseguire per via xx Settembre eri solare ,allegro sprizzavi energia da tutti i pori. Ti ritrovai tantissimi anni dopo in piazza del duomo a Crema tu vestito con una mantella nera e un cappello in testa io già mamma di due bambine i nostri sguardi si incrociarono ma nessuno dei due disse:ciao come stai?? Io per pudore perchè non rividi più quel ragazzo solare e sprizzante , ma eri solo un fantasma che non riconoscevo. Sprigionavi tristezza e forse quella sofferenza interiore che sempre di a contradistinto . Quanti ricordi mi passarono in quella frazione di secondo e ancora oggi dopo la tua morte ricordo con sofferenza la tua infelicità dell'anima. Quanti nostri compagni delle scuole medie in quegli anni 70 si persero ! Chi parti per l'India,Afganistan e tu per Roma. Crema di te si dimenticò sapemmo in pochi che arrivavi pochissime volte in quella Crema tanto amata e tanto odiata. Mi ricordo che un giorno lontanissimo incontrai il tuo caro e vecchio babbo ,per noi il maestro Bettinelli e dissi : mI saluti Giorgino. Lui sorrise e accenno un si con la testa.Sai Giorgio che ho letto tutti i tuoi libri !Ora smetto perchè potrei dirti tante cose ,ma non ho voglia di ricordare il passato che per me è solo tristezza .Ma ricorda che qualche vecchia compagna cremasca ti ricorda con affetto e immensa tristezza .Ho conosciuto negli anni 70 un allegro ragazzo e ho ritrovato un vecchio ragazzo triste forse in cerca di quella felicità eterna che mai nessuno di noi ha mai trovato. CIAO GIORGIO


 
Il commento di nadia 5 maggio 2009


CIAO GIORGINO.


 
Il commento di Fabrizio 3 maggio 2009


Dopo 10 anni dal consiglio di una amica,ho letto "In Vespa",finito sul traghetto per Ustica.Mi sono innamorato di un modo di raccontare e di vivere che forse non sarà mai il mio.Grazie,Giorgio.


 
Il commento di gianluca 20 aprile 2009


il coraggio dell'incoscienza, la paura resa simpatica, il disincanto di chi segue la vita come un corso d'acqua, ovunque esso vada


 
Il commento di Lorenzo Riccardi 17 aprile 2009


Ciao Giorgio, Grazie per la poesia delle tue scelte; grazie per la purezza di chi abbandona gli standard e l’intelligenza di chi si lascia muovere solo dal sentimento. Gli amici che sai


 
Il commento di Antonio Andreoletti 12 aprile 2009


A distanza di piu' di mezzo anno penso a te Giorgio spessissimo, si puo' dire tutti i giorni,leggo e rileggo i tuoi libri.Mi manchi,Ci manchi Giorgio.Penso a quanto avresti potuto dare ancora a questo pazzo mondo con la tua sapienza ed etica di vita.Voglio ringraziare tutti voi che fate qualcosa per non dimenticare;il 30 maggio mi piange il cuore ma non potro' esserci,saro' qui in Australia, e il dopo non veder crescere mio nipote e' la cosa per la quale mi dispiace di piu' non rientrare in Italia.Chiedo per favore a ognuno di voi che ne abbia voglia e piacere, di documentare il piu' possibile della serata del 30 maggio, e poi mettere su internet qualche filmato o you tube.Cosi' che anche noi lontani, che amiamo Giorgio possiamo partecipare e ricordarlo, vivendo parte delle grandi emozioni che sicuramente non mancheranno il prossimo 30 maggio..Grazie anticipatamente a tutti Voi che aderirete a questo appello.Grazie di cuore,veramente!!...Yapei, spero tu stia un po' meglio... Antonio.


 
Il commento di Raffaele 3 aprile 2009


Quando per strada incrocio una vespa px bianca penso subito al mitico Giorgio. Una persona di questo stile sarà impossibile da dimenticare, infatti i commenti lasciati dopo alcuni mesi dalla sua morte ne sono una prova.


 
Il commento di carlo 2 aprile 2009


nn ho parole lascia un grande vuoto


 
Il commento di david33 30 marzo 2009


Carissima signora Ya Pei, sto terminando in questi momenti "La Cina in Vespa", e non sa con quanto piacere vorrei scriverle della gioia e dell'amore che cantano le pagine di Giorgio. Mi dispiace di aver appreso della sua scomparsa; di averlo saputo, e di averlo saputo solo adesso. Se questo mio messaggio ravviva dopo sei mesi ricordi tristi e grigi, mi creda che me ne dispiaccio. Ma se può consolarla, sappia che le sono infinitamente vicino - per quanto possa esserlo uno sconosciuto. Mi permetto di farle una confidenza: ieri sera, ancora ignaro, dopo aver concluso la quotidiana razione di Cina (per ironia della sorte Jinghong, il Mekong, lo Yunnan), ho pensato e deciso che avrei dedicato a Giorgio un libro che ho già cominciato; un libro di viaggio, del viaggio che non ho mai fatto e che vorrei (o forse non vorrei) fare. A Giorgio, perchè lui quel viaggio lo ha compiuto per davvero. Non so se e come si potrà proseguire la sua opera; solo lei può rispondere a questa domanda (se non l'ha già fatto). Però sappia che finchè i libri di Giorgio continueranno a circolare e a essere letti, lei non sarà l'unica ad amarlo e a volergli bene. Perchè bisogna voler bene a Mr. Vespa, un cittadino del mondo vero e puro, un vero viaggiatore, un vero uomo. Con stima.


 
Il commento di gianmix 26 marzo 2009


Questa notizia mi arriva improvvisa e inaspettata, volevo salutarti sul blog che non visitavo da un paio d'anni...Sono sicuro che la tua energia postiva piena di amore e di passione ti aiuterà sempre e ovunque, cosi' come il tuo ricordo vivrà e ci guiderà nei nostri viaggi. Buon Viaggio Giorgio


 
Il commento di Riccardo 12 marzo 2009


Ho scoperto solo oggi che Giorgio è morto. Tristezza, uno dei pochi che mi ha fatto sognare leggendo un libro. Ciao Giò!


 
Il commento di Massimo 8 marzo 2009


Carissima "amica cinese" che cosa puoi fare? se solo ti chiedi quali erano i suoi sogni perche' non provi a portarli a termine? in un momento cosi' delicato quale puo' essere l'anniversario dell'occupazione del Tibet da parte del "tuo" popolo e di quello di Giorgio, perche' visto che sai scrivere non ci provi? per Giorgio, per tutti noi, per te stessa...Un abbraccio caloroso da troppo lontano forse per poter cxapire...


 
Il commento di nicola 6 marzo 2009


ti ho conosciuto da qualche giorno, ma mi sento tuo amico da tanto...grazie per l'emozionante viaggio che in questi giorni dedicati ai tuoi racconti vivo insieme e con te!


 
Il commento di Paolo 6 marzo 2009


Ciao Giorgio, ho saputo solo oggi della tua partenza dalla vita terrena materiale,ora sono certo che nella tua nuova dimensione starai di sicuro soddisfando la fame eterna di conoscere e di esplorare nuove dimensioni dell'esistenza che accomunano le persone come noi,un saluto e mi raccomando se puoi facci sapere qualcosa da laggiu'. hai come molti di noi che abbiamo questo maldi mondo,voluto assaporare tutto cio' che il supremo ha messo nel suo giardino.ciao


 
Il commento di alessandro canzian 27 febbraio 2009


Ho letto tutti i tuoi libri, invidiando non sai quanto il tuo spirito di avventura e la tua libertà. Ho sognato anch'io di trovarmi in viaggio in tutti quei luoghi dove sei stato. Grazie per avermi regalato questi felici momenti di avventura anche se solo sulla carta. Non so se anche lassù arrivano le e-mail , ma se dovessero arrivare grazie di tutto e in bocca al lupo per questo tuo nuovo viaggio. Con affetto Alessandro


 
Il commento di ALE 26 febbraio 2009


HO SCOPERTO OGGI DOPO MOLTI MESI DEL TUO ULTIMO VIAGGIO,AMO LA VESPA PERCHE' VUOL DIRE LIBERTA',E TU HAI FATTO CIO' CHE MOLTI DI NOI SOGNANO DI FARE,ME IN TESTA,PER ME SEI SENZ'ALTRO UN MITO UNA PERSONA CHE MOLTI DOVREBBERO PRENDERE COME ESEMPIO PERCIO' CON QUESTE POCHE RIGHE VOGLIO DIRTI SEMPLICEMENTE CIAO GIORGIO E GRAZIE DEL TUO INSEGNAMENTO


 
Il commento di stefano 26 febbraio 2009


grandissimo...ho letto in vespa e ora sto leggendo rhapsody in black.ma la cosa sconvolgente che ho saputo ora in questo sito che e' morto..non ci credo...comun..fuoriclasse


 
Il commento di caio 26 febbraio 2009


ciao giorgio, io ho iniziato da poco a leggere "brum brum" e mi sta regalando delle emozioni incredibili, e sicuramente leggerò anche gli altri. Avrei voluto conoscerti perchè ti ammiro veramente e so che una chiacchierata con te mi avrebbe arricchito tantissimo, purtroppo appena ho cercato qualche informazione in più su di te ho appreso la triste notizia. Ho sempre voluto intraprendere un viaggio come quelli che hai fatto tu, e spero di avere il coraggio di partire non appena finirò l'università, i tuoi libri mi aiuteranno di certo in questo. Grazie


 
Il commento di claudio 24 febbraio 2009


caro giorgio,e' da poco che ho iniziato a leggere i tuoi libri ma ti posso assicurare che riescono a trasmettere tante emozioni...so che adesso tu ci guardi da lassu,ma ti posso assicurare che e' grazie a quelli come te che io ho ancora tanta voglia di viaggiare e fare avventure!!! ciao cla82


 
Il commento di Lorenzo205 19 febbraio 2009


Desidero segnalare in questo spazio che il giorno 30 maggio è stata organizzata a Crema (città natale di Giorgio) una serata/evento in suo ricordo. A questa serata parteciperanno cantanti e artisti amici di Bettinelli che lavorarono assieme a lui nel mondo dello spettacolo (prima di essere viaggiatore fu attore di teatro e cantante), della letteratura e ovviamente del viaggio e della Vespa. Ci sarà una mostra fotografica e, dal Museo Piaggio, saranno inviate le sue Vespa. Segnalo inoltre che è tuttora in corso la raccolta di firme che ha lo scopo di chiedere la titolazione di una strada di Crema a suo nome. http://firmiamo.it/unastradapergiorgiobettinelli


 
Il commento di Paolo 16 febbraio 2009


A Giorgio In un freddo pomeriggio di Febbraio, quasi per caso, scopro che Giorgio Bettinelli se n’è andato. Non per una delle sue avventure, tese a spostare i limiti di un’ ennesima impresa, ma per un ultimo viaggio senza ritorno, quello che il destino e la natura umana riserva, prima o poi, a tutti noi esseri mortali. Scrivo queste righe rivolgendo il mio grazie a Bettinelli, per avermi regalato emozioni crescenti attraverso le pagine mai banali dei suoi diari di imprese, per avermi aiutato a capire la filosofia del viaggio. Perché Bettinelli non era solo un motociclista. Era un fotografo su due ruote, un sognatore errante, un vagabondo che mordeva asfalto e sterrato,. Era uno che partiva dalla terra del fuoco e arrivava allo Yemen passando, se ancora avanzava tempo, per la Tasmania o per l’ Indonesia. Aveva abbattuto le distanze e lo aveva fatto in sella ad una semplice Vespa. Il mondo era la sua casa, era il vero paese da scoprire, un chilometro dopo l’altro, un villaggio dopo l’altro, incosciente e sbarazzino nella continua sfida a paesi ostili e confini impenetrabili. Le Sue strade erano imbevute di polvere e sudore. I suoi racconti erano dichiarazioni d’amore per quelle strade. Io credo che la magia di un’esperienza vissuta, e la bravura nel donarla attraverso un libro ad un mediocre lettore come posso essere io, stia nel potere di trasmettere le stessa forte emozione fino ad indurre il lettore stesso a provarla e viverla di persona. Questo è successo con me, quando in un giorno non lontano di Maggio mi sono spinto in un concessionario a cercare una Vespa e a sognare un viaggio. Chiudo queste righe per rivolgere un plauso a Vinicio Capossela per le delicate e toccanti immagini dipinte con la penna nel ricordo di un vero amico, quale Bettinelli era per lui. I viaggiatori che scrivono delle loro storie sono una razza a parte. Sono nomadi che non riescono a nascondere le lacrime e le gioie per tramonti di terre lontane. Grazie allora Giorgio per aver capito che la felicità è reale solo se condivisa. Paolo


 
Il commento di Flavio 9 febbraio 2009


indimenticabile, come i grandi personaggi della storia....


 
Il commento di greg 4 febbraio 2009


Grazie Giorgio, perchè con i tuoi libri mi hai fatto sentire un passeggero privilegiato alla scoperta del mondo e perchè hai risvegliato in me il senso dell'avventura.


 
Il commento di MARCO MANNUCCI 2 febbraio 2009


Ciao Giorgio, leggendo i tuoi libri mi hai fatto sognare tante volte ....vola, vola trasportato dai venti ovunque....buon viaggio amico mio ! Marco


 
Il commento di paolo 1 febbraio 2009


Ciao Giorgio, ho visto il mondo con i tuoi occhi ed ho sognato che un giorno avrei seguito le tue orme viaggiando dall'Italia alla Cina sul mio px per conoscerti. Ci ho messo troppo tempo per decidermi a farlo. Ora spero che ovunque tu sia possa avere una chitarra ed una vespa e che i tuoi nuovi viaggi mi accompagnino nei miei sogni. Buon viaggio.


 
Il commento di francesca 6 gennaio 2009


quante volte ci siamo sentiti poveri, perchè non avevamo la macchina o il vestito firmato..mai come in questo istante, davanti a quest'uomo, davanti a quest'essere misurabile solo come il vento, mi sono sentita cosi infinitamente povera...è scomparso forse l'uomo piu ricco del mondo, e molti non lo sanno e come dico sempre io anke se non lo metto spesso in pratica, CI VUOLE CORAGGIO PER ESSERE FELICI..a giorgio grazie al fato per avermi fatto fare questo click! buon viaggio


 
Il commento di alessandro bigatti 5 gennaio 2009


....grazie per quello che hai fatto per me con i tuoi racconti di viaggio.....allora buon viaggio....ci vediamo dall'altra parte.alex


 
Il commento di Puccio 4 gennaio 2009


Ascoltavo Blackbird dei Beatles e mi sei venuto in mente, la citi in un tuo libro... Addio Giorgio, nella prossima vita vorrei essere come te.


 
Il commento di Poggi Claudio 3 gennaio 2009


ciao Giorgino tutti noi ex ragazzi e ragazze della via Manini ti ricorderemo sempre


 
Il commento di fabio 3 gennaio 2009


viaggia in pace giorgio.


 
Il commento di maurizio detto pupo 2 gennaio 2009


Ciao Giorgio, ci siamo incontrati in un kebeb di hong Kong, ci hai raccontato del tuo viaggiare da 10 anni, mentre noi solo3 mesi all'anno... con gli orecchini per ogni lingua parlata, noi piu' di qulache parola di thai, di cinese non riuscivam a parlare... dei tuoi 130 paesi visitati...infinita' rispetto ai ns. 30... ci hai detto? ma mi conoscete?avete letto qualche libro? sembravi un hippye fuori dal tempo,sempre inquieto,alla ricerca perenne di liberta'...la foto assieme....poi ho letto 254 g.in vespa... fantastico per chi viaggia come noi in posti sconosciuti come Kashgar (che noi abbiam visto prima di te) ...con tutti i problemi di visti, ricerca hotel, studio di itinerari ..... i viaggi come conoscenza, mai sopita, anzi , che aumenta man mano che crescono i paesi ed i popoli visitati...ed accresce la voglia di un altro viaggio, ed un altro ancora ed ancora, dove bianchi e neri, musulmani ed animisti, sono soltanto esseri umani...che vivono in un pianeta stupendo ....che i cittadini(nell'accezione di abitanti di citta') ed i loro politicanti fanno di tutto per distruggere..... Questo saluto a te, Giorgio che eri un vero traveller,con la liberta' nel cuore e l'amore prima di tutto verso il ns.stupendo pianeta ed i suoi abitanti... buon viaggio in cielo.....ni - hao she she...(ciao e grazie) in cinese han maurizio


 
Il commento di mauri.ontheroad 30 dicembre 2008


Ho letto Brum Brum in vacanza in Salento la scorsa estate,... ora mi connetto per vedere cosa sta combinando Giorgio, ci sarà qualcosa online, e scopro che... I'm very sad Ho viaggiato con questi libri, continuerò a farlo.


 
Il commento di r.a.z. 125 30 dicembre 2008


Ciao giorgio, io non ti ho conosciuto ma leggendo la tua vita mi sono commosso....ho 19 anni, e un cognome molto simile al tuo...forse è destino che faccia anch'io una vita come la tua...sto facendo l'operaio x comprare un px, un lavoro che mi si addice poco...domattina devo alzarmi alle 5.15 x fare le solite cose...ma non m'importa,prima ascolto perchè no di battisti e ti scrivo....vorrei essere puro come te, sono troppo razzista x fare la tua vita...eppure la notte mi domando se la vita che sto facendo è la vita che mi spetta. o è una vita che mi costringo a fare....ti invidio, ti invidio tantissimo, eri una persona allegra e spensierata, mentre io cosa sono?non ho un'identità, e non riesco a trovarla al supermercato....la cerco in sella al mio 50 special, con la mia musica e la mia voglia di viaggiare....aver letto la tua avventura mi ha fatto davvero molto pensare, e ti prometto che un giorno la troverò questa identità, e sarà alternativa come la tua...vorrei scriverti tante cose, ma sto cadendo nella banalità forse...quindi ti scrivo solo questo:onore a te, anima beat fino alla fine del tuo viaggio, e anche dopo....spero tu sia nel paradiso di jack kerouac e di quella generazione beata, ritmata e battuta, quella generazione che avrei voluto vivere anch'io, quella generazione di grandi partiti troppo presto x un altro viaggio...ora vado a letto, domattina devo alzarmi presto, devo rincorrere la solita vita, ma lo farò con allegria x quanto mi è possibile....grazie di essere esistito, fai parte degli eroi, come Che Guevara, che prima che politico era idealista....mi raccomando, falla giusta la miscela al 2 x cento lassù dove sei ora....r.a.z. 125


 
Il commento di Davide 30 dicembre 2008


Giorgio continuerai sempre a far sognare, soprattutto quelli come me, che non hanno il coraggio di vivere una vita come la tua. Una vita straordinaria.


 
Il commento di massimo falorni 26 dicembre 2008


Ciao a tutti, ho lettto tutti i viaggi di giorgio bettinelli,ho invidiato,si invidiato la sua non banale leggerezza e il viaggio come modo per conoscere e conoscersi attraverso gli altri.ciao giorgio,una cosa mi ha cambiato.........dai 16 anni ne fino ai 40 non sopportavo la vespa,solo moto 2 guzzi e 1 bmw.......arrivato ai 48 ho scoperto e comprato una Granturismo 200 verde insalatina e chissà se un giorno e spero presto non parta per un viaggio lunghissimo.un abbraccio a tutti.massimo


 
Il commento di simone 25 dicembre 2008


viaggia con al tua vespa attraverso mondi a noi sconosciuti !


 
Il commento di Giovanni Milesi 24 dicembre 2008


Grazie Giorgio. Tu sei stato l'uomo in cerca di aventure che non ho mai avuto il coraggio di essere. Mi hai fatto viaggiare con te sul sellino posteriore della tua Vespa. Il tuo viaggio terreno è finito. Non sta a noi uomini giudicare se sia stato buono o meno, ma solamente a Colui di cui tu non hai mai parlato ma che, bvolente o nolente, ti ha sempre guardato lungo i tuoi viaggi. Ora viaggi in un'altra dimensione, vedi il mondo con altri occhi, sicuramente più aperti dei nostri e dei tuoi quando eri fra noi. Aspettaci dove sei ora, prima o poi ritorneremo a viaggiare insieme.


 
Il commento di giuse 22 dicembre 2008


Grazie per avermi fatto riscoprire il piacere di leggere un libro tutto di un fiato, di attendere la data in cui sarebbe uscito il prossimo, ma soprattutto per la voglia di viaggiare alla tua maniera che mi hai fatto scoprire. Buon viaggio Giorgio.


 
Il commento di Maria Korevaar 22 dicembre 2008


For Giorgio How sweet to be a cloud Floating in the blue... And float with me to distant lands Wondrous and fair .... (The Incredible String Band) Best wishes for Ya Pei


 
Il commento di stefano 17 dicembre 2008


si è irrimediabilmente spenta una speranza, una vita fatta di libertá, aria per tutti noi che non abbiamo volato cosí in alto come Lui, sorretti dal vento della Vita. una sera di Dicembre, una stufa accesa, non c'è piú Bettinelli. un grande abbraccio a sua moglie e a tutti voi che avete scritto qui, mi sono emozionato.


 
Il commento di massimiliano 13 dicembre 2008


ciao yapei, ho le foto di quella sera di giugno che siamo stati a cena e poi siamo andati al colosseo, momenti felici passati insieme dopo qualche anno che non ci vedevamo per i vostri soliti giri x il mondo, a metà settembre volevo telefonarvi o mandarvi una mail per sapere cosa stavate facendo, qual'era la direzione che voleva intraprendere, o forse perchè sentivo che stava o era già accaduto quello che poi ho saputo aprendo motociclismo di ottobre, dal titolo pensavo si trattasse di una nuova partenza x chissa quale confine sulla terra, invece si trattava del viaggio oltre l'ultimo confine, ti siamo vicini, x ogni aiuto possibile, mandami una mail, ti abbracciamo forte. ti vorrei mandare le foto di quella sera, mandami una tua mail personale.


 
Il commento di Francesco Mortoro 9 dicembre 2008


Ieri, 8 dicembre 2008, ho appreso della tua scomparsa...in un modo così casuale..si parlava di viaggi con mio nipote Michele e il pensiero non poteva NON andare a te...Giorgio. Ho chiesto al nipote di vedere su internet se avevi messo in commercio qualche altro libro...è stato così che mi si è gelato il sangue...ho letto tutto ciò che hai scritto...nel mio immaginario ho sempre desiderato di stare in sella con te sulla vespa...e andare lontano..con il tempo e la vita che ti appartengono...Grazie Giorgio..grazie di aver saputo rendere ai miei occhi cos'è la "vera" esistenza....


 
Il commento di massimo 4 dicembre 2008


Solo per dire grazie a Bettinelli per i suoi libri che mi hanno fatto sognare e viaggiare insieme a lui,grazie ci manchera'.


 
Il commento di luca petruzzella 4 dicembre 2008


ciao jojo grazie. hai fatto cio che tanti avremmo voluto fare: vivere la vita


 
Il commento di stefano 3 dicembre 2008


L'ho saputo solo questa sera, guardando un programma in TV. Ci eravamo sfiorati nella rete, botta e risposta su uno dei tanti blog. Io, harleysta affascinato dalle tue avventure e Tu vespista per caso. Ho tutti i tuoi libri, il ricordo di quelle poche parole scambiate e la tristezza di non averti mai incontrato di persona. . . Addio Giò, ride free.


 
Il commento di Loris Viero 3 dicembre 2008


Ho conosciuto Giorgio Bettinelli per puro caso attraverso il suo libro "IN VESPA" che mi sono trovato in casa grazie a mio figlio (doveva leggerlo come compito scolastico). Essendo stato da giovane un appasionato vespista, sono rimasto letteralmente affascinato dallo spirito e dall'entusiasmo con cui ha affrontato, vissuto e poi descritto un viaggio così "immenso" del quale non avevo mai avuto notizia e che ho scoperto essere stato solo il primo di una serie incredibile di raids successivi. La stessa casualità mi ha portato oggi a scoprire la recente scomparsa di questo "eroe esploratore" dei nostri giorni. La notizia inaspettata mi ha folgorato. Ora mi sento come se avessi perso un amico ed un meraviglioso compagno di viaggio. Viaggio che, scorrendo le sue pagine, ho condiviso con calore, grande interesse e passione. La passione di chi ha vissuto con uno spirito libero che non vede confini. Ciao Giorgio. Un amico che non sapevi di avere.


 
Il commento di graziano 2 dicembre 2008


ti conosco dai tuoi scritti,ho viaggiato per l'europa e un pezzo d'asia e tu eri con me nelle mie borse e lo sarai ancora nei viaggi futuri,mi mancherai ogni volta che arriverò in un nuovo posto.buona strada Giorgio


 
Il commento di Arturo 2 dicembre 2008


Non Ti conoscevo personalmente ma attraverso i tuoi libri sono diventato tuo amico, lasci un vuoto grandissimo. Ciao Giorgio dall'amico Arturo


 
Il commento di marco saporiti 1 dicembre 2008


sto riscoprendo la vespa ,dopo tanti anni che le ho senpre riparate,ma penso che lui abbia fatto cose inennarabili con questo veicolo ed e stato un grande saluti


 
Il commento di francesco fasulo 28 novembre 2008


bettinelli sei un eroe spaciba au revoir


 
Il commento di Mattia 26 novembre 2008


L'ho scoperto solamente oggi e me ne rammarico... Giorgio non lo conoscevo ma era come se lo conoscessi da tanto tempo grazie ai suoi libri... Avrà sempre un posto nel mio cuore e ogni volta cje salirò sulla mia moto mi ricorderò di lui! Con affetto...


 
Il commento di FABIO 26 novembre 2008


GRAZIE GORGIO DI AVERCI FATTO EMOZIONARE E SOGNARE CON LE TUE IMPRESE, PENSO CHE TUTTI I TUOI LETTORI ALMENO UNA VOLTA ABBIANO PROVATO INVIDIA NEI TUOI CONFRONTI PERCHE' ANCHE NOI FORSE AVREMMO VOLUTO ESSERE CON TE IN QUELLE SITUAZIONI, MA LA VERITA' E' CHE PROBABILMENTE CI E' MANCATO IL CORAGGIO E QUEL PIZZICO DI FOLLIA CHE CONTRADISTINGUEVA IL NOSTRO EROE GIORGIO.


 
Il commento di Lorenzo205 25 novembre 2008


Sono già oltre due mesi e ancora tanti i messaggi in tua memoria. Anche la petizione che chiede ti sia titolata una via di Crema, la tua città nalate, registra giornalmente nuove sottoscrizioni. Come ha scritto il giornalista Beppe Severgnini: "Che sia lunga, profumata di piante, e non si veda la fine. Via Giorgio Bettinelli, viaggiatore cremasco." Questo è l'indirizzo per sottoscrivere la petizione http://firmiamo.it/unastradapergiorgiobettinelli


 
Il commento di MARINO 25 novembre 2008


l'ho appreso un po in ritardo,all'inizio non ci volevo credere, ho letto alcuni dei tuoi libri , ma ora penso che sarai sempre vivo nei nostri pensieri


 
Il commento di TommySprint 25 novembre 2008


Semplicemente GRAZIE Giorgio! Sempre con noi!!!!


 
Il commento di Giulio 24 novembre 2008


Ti conosco da sempre, ho sempre viaggiato con te e tu sei sempre stato con me. Grazie. Giulio, un tuo amico.


 
Il commento di Lampo 24 novembre 2008


Ho saputo solo ora e ci sono rimasto malissimo !!!!! Per me eri e sarai per sempre un mito !!!!!!!!! Buon viaggio


 
Il commento di Dario Majuri 22 novembre 2008


Ciao giorgio, mi ritrovo ancora qui a scriverti. Oggi voglio dedicarti una bellissima canzone dei radiodervish il cui testo mi fa pensare a te libero sulla tua vespa...CENTRO DEL MUNDO Look at me Across the border To Paris boulevard Je me souviens now do centro del mundo that's rising into my mind Follow me, meravigliosa no homeland and no disguise my rendez-vous c'est au centro del mundo ni tengo nombre tonight Am I in no time? Am I in no space? Au centro del mundo centro del mundo Before I die quiero salir de esta vida to be inside mi casa is called now el centro del mundo es mi destino to fly From a tribe venue d'etoiles pour chercher des espoires my rendez-vous c'est au cen


 
Il commento di Filippo Morigi 22 novembre 2008


Ieri sera 21 novembre 2008, ho appreso la notizia di Giorigio che ci ha lasciati, proprio mentre stavo leggendo l'ultimo libro scritto: La cina in vespa. Da vespista che sono, posso solo dire che ha lasciato un vuoto incolmabile perche leggendo i suoi racconti un po ti veniva di immaginarti li assieme a lui a cavallo della vespa e percorrere assieme la strada con tutte le sue insidie e le sue bellezze. Carissimo Giorgio, mi sarebbe piaciuto tanto poterti conoscere in prima persona, solo anche pe poter scambiare un semplice ciao, ma ciò non è stato possibile. Mi piace poterti dedicare la canzone "Gli Angeli" di Vasco Rossi. CIAO GIORGIO !!!!!


 
Il commento di umberto 22 novembre 2008


.....un abbraccio forte forte.


 
Il commento di giovanni romano 21 novembre 2008


grazie giorgio, per avermi fatto sentire un uomo libero. grazie di cuore


 
Il commento di lorenzo 21 novembre 2008


mi dispiace...con i tuoi libri ho fatto il giro del mondo...buon viaggio


 
Il commento di sandra 19 novembre 2008


ieri sera immersa nella lettura di Brum Brum - 254.000 chilometri in vespa mi sono detta domani vorrei scrivere una mail a Giorgio per avere dei consigli sul mio progetto di viaggio...e stamane scopro che il 16 settembre mentre io ero in Israele da 1 mese (ed è per tale motivo che ero all'oscuro di tutto) lui se n'è andato. Leggerlo mi sta dando grande fisucia nei miei sogni. grazie sandra


 
Il commento di paolo e. a. g. 16 novembre 2008


L'ho saputo oggi, non ho parole. Il tuo ricordo mi accompagnerà sempre nei miei viaggi futuri.


 
Il commento di Gianni Bernacchia 16 novembre 2008


vorrei unirmi anch'io al dolore e alla meraviglia per la scomparsa dell"uomo in vespa" che ho molto ammirato nei suoi scritti in cui ogni viaggiatore dei tempi moderni può riconoscersi. parlo di meraviglia per il fatto che chi decide di intraprendere la strada del viaggio venga visto (e spesso si sente) al di sopra delle miserie umane che spesso attraversa o solamente sfiora lungo la sua strada. è con questa più o meno consapevole certezza che ci si muove per le vie del mondo cercando quella che è l'essenza stessa del viaggio:la ricerca di quello che non è scritto nelle guide turistiche, dell'incontro particolare, della sempre più difficile sensazione di stupore, della bellezza della diversità o semplicemente di se stessi. grazie Giorgio


 
Il commento di Piero Silvestri 15 novembre 2008


Grazie per tutto,Giorgio.E grazie per i tuoi libri,che mi hanno fatto vivere i tuoi viaggi.


 
Il commento di Ferruccio 15 novembre 2008


Ho scoperto solo oggi passando davanti alle vetrine della Libreria UTOPIA di via Moscova, che non ci sei più. Mi è calata addosso una tristezza infinita. Non ti conoscevo se non dai tuoi libri, da cui sgorgava una umanità notevole di stupendo fuori di testa. Forse non ti apparteneva come linguaggio, ma con tutto il cuore HASTA SIEMPRE GIORGIO!!


 
Il commento di Franz 15 novembre 2008


Sulle pagine di una rivista di moto lessi quel pezzo del "piede, scalzo, tagliato alla caviglia" durante il viaggio Alaska - Terra del Fuoco. Mi rimase così impresso da non dimenticarmene più. Oggi a circa 15 anni da quel numero di Tuttomoto (o Motociclismo) scopro per caso che l'autore di quell'avventura, di cui non ricordavo il nome, è morto circa due mesi fa. Che peccato, aveva una faccia simpaticissima e mi rimase molto impressa. Un abbraccio ai suoi cari e ai suoi ammiratori, sono certo ne avesse molti.


 
Il commento di Paolo 14 novembre 2008


Forza Giorgio, ora comincia il viaggio più "lungo".UNICO Paolo e Cinzia


 
Il commento di Ju 13 novembre 2008


Ti avevo scritto un anno fa, quando ero in Cina e tutto mi sembrava difficile e complicato. Mi hai accolto con parole calde e morbide. Sono venuta a trovarti ora, tornata in Italia, per continuare a leggere di quella terra lontana che un po' mi manca. Mi ha stupito e dispiaciuto scoprire in poche righe cosa ti ha piegato... dopo tante avventure, ancora una cosa inaspettata. Un saluto; continuerai a viaggiare con tutti noi, i tuoi lettori.


 
Il commento di domenico 12 novembre 2008


Da non credere.sei scampato alla malaria cerebrale, al sequestro in Africa quando ti avevo dato per spacciato e ho pensato che fossi un po' immortale e fortunato ,due qualita' non da sottovalutare. Invece.............che sfiga. L'immortalita' pero' te la sei ampiamente guadagnata, perche' mai ho comprato un libro prima e poi tutta la bibliografia, leggendo con la voglia di continuare a farlo fino a che le parole scritte si confondono e devi abbandonare la lettura. grazie Giorgio, anche se non ci sei fisicamente il tuo spirito rimane dentro chiunque ti abbia conosciuto, perche' la tua voglia di evasione e di ricerca continua sono sicuro e' dentro a ciascuno , a volte piu' sopita a volte piu' prorompente.


 
Il commento di Valentina 12 novembre 2008


Con i tuoi libri ho viaggiato, sognato e fantasticato .. spesso con l'invidia di voler fare altrettanto ... ed oggi, che sono da poco mamma, continuerò a leggerti e a pensarti nel cielo sopra di me....


 
Il commento di mian stefano 12 novembre 2008


Ho conosciuto Bettinelli con la passione della vespa e leggendo i suoi libri,v'e un incanto nei boschi intatti v'e un estasi sulla riva solitaria v'e un mondo senza turbamenti accanto al mare profondo e musica il suo mugghio.non amo di meno l'uomo ma di piu' la natura,grazie giorgio


 
Il commento di Luca da Bologna 10 novembre 2008


Ti avevo conosciuto nell'estate del 2000 a Katmandu eravamo entrambi in attesa del visto per il Tibet io per entrare insieme ad un gruppo di amici con jeep ed autista, tu in attesa di ricevere il visto per entrare in Vespa. Quel visto non arrivò e tu abbandonasti l'idea di entrare in Cina e proseguisti il tuo viaggio verso la Tasmania. Non mi eri risultato particolarmente simpatico ti ritenevo alquanto bizzaro anche se abbiamo passato diversi giorni insieme nella stessa Guest House di Katmandu, non ti avevo capito bene fino in fondo! Arrivò il mio visto e noi partimmo. Prima della partenza scattammo una foto insieme vicino alla Vespa, la conservo con grande affetto così come i tuoi libri. Che tu possa avere sempre il vento in poppa. Ciao


 
Il commento di Gerry & Stella 9 novembre 2008


Ci vengono i brividi solo a immaginare tutte le cose che hai visto e tutte le persone che hai incontrato. Con leggerezza hai attraversato il mondo ricordandoci come le frontiere siano solo nelle nostre menti. Spero che gli insegnanti propongano i tuoi libri ai loro studenti: ora più che mai il mondo ha bisogno del tuo esempio. Grazie e buon viaggio.


 
Il commento di giulia 9 novembre 2008


grazie giorgio, i tuoi libri mi hanno fatto viaggiare cn te, cn me stessa, mi hanno fatto sognare un'avventura cm la tua e mille altre cose...grazie a te ho conosciuto davvero una persona fantastica che mi ha portato tnt cose belle e brutte ma che mi ha arricchito...ora ricorderò ancora più intensamente il nostro incontro a Torino x scordare nemmeno un minimo dettaglio!! GRAZIE GIORGIO!!!! buon viaggio...


 
Il commento di Qiyan Zhan 8 novembre 2008


Giorgio 现在才知道你已近不在了。对不起,五月份在米兰我赶不上来看你,我希望你能够原谅我。你和你的太太永远都在我的心里!!!


 
Il commento di amicogianni 7 novembre 2008


Ogni sera, prima di andare a dormire in una casa che non era la mia, leggevo a caso un capitolo di Giorgio. Cento notti, cento luoghi, cento sogni. Grazie Giorgio, arrivederci a stanotte.


 
Il commento di giacomo 7 novembre 2008


Pit pit, caro Giorgio, pit pit. Che la tua voglia di avventura non abbia fine e che dove sei adesso tu possa trovare una Vespa con il pieno pronta per partire. Stac! prima, statac! seconda... piiiiiiit.


 
Il commento di Fabio 7 novembre 2008


Ho saputo solo ora.... Voglio pensare che sia solo il viaggio più bello e più lungo che tu stia facendo. Grazie Giorgio dei sogni che mi hai regalato. Fabio (MN)


 
Il commento di Giuseppe 7 novembre 2008


Ciao a tutti voi e in particolare, a Giorgio. non ho avuto la fortuna di conoscere questo grande uomo, ma lo ammiro per le sue grandi imprese e la passione per le due ruote. Sono anch'io un appassionato di moto e so che significa andarci sopra. A te Giorgio continua il tuo viaggio lassù dove e ancora alba e tramonti ti accompagneranno per sempre nella luce eterna.


 
Il commento di stefano boldrini 6 novembre 2008


Caro Giorgio, ti avevo conosciuto telefonicamente molti anni fa, quando io ero un redattore sportivo de l'Unità e tu avevi da poco concluso il tuo primo viaggio verso Saigon. L'Unità, se non ricordo male, pubblico alcuni reportage dei tuoi viaggi. Ho letto i tuoi libri e ho viaggiato con te. Sono anche io un amante del viaggio on the road, ma non ho mai avuto né il tuo coraggio, né la tua fantasia. Il mio cult è stato un viaggio in Dyane Roma-Capo Nord: un granello di sabbia di fronte alle tue esperienze. La notizia della tua scomparsa mi ha fatto male. Eri un ottimo cronista, ma, soprattutto, un uomo di valori. Bastava leggere con attenzione i tuoi libri per capirlo. Lassù, se esiste davvero un lassù, t'immagino in sella ad una Vespa.


 
Il commento di Gabriella 5 novembre 2008


Ciao Giorgio, compagno di tanti viaggi veri e virtuali. I tuoi racconti mi hanno tenuto compagnia nelle serate a casa così come in viaggio e mi hanno fatto vedere posti meravigliosi. Hai sempre alimentato la voglia di non fermarsi, anche se tu adesso sei stato costretto a farlo. Solo questo può averti fermato! Buona strada Giorgio.


 
Il commento di angela 4 novembre 2008


Grazie per tutte le emozioni che ci regalavi...i tuoi libri dovrebbero essere adottati nelle scuole...se solo una briciola del tuo spirito libero si potesse reincarnare in ognuno di noi...Ancora GRAZIE!


 
Il commento di Campe Lebowski 4 novembre 2008


maciniamo chilometri e superiamo gli ostacoli...grande Giorgio non fermarti mai!


 
Il commento di quattordici 4 novembre 2008


Ciao Giorgio, sono stato molto fortunato ad averti conosciuto. Ogni volta che scorrazzerò con la mia vespa mi ricorderò di Walter e di te


 
Il commento di Mauro Pavone 2 novembre 2008


Eri il mio MITO IN VESPA ora ANCOR DI PIU' , ciao Giorgio


 
Il commento di savino criscuoli 2 novembre 2008


ciao Giorgio,purtroppo non ho avuto il piacere di conoscerti,se non attraverso i tuoi libri e le tue avventure. Ci hai mostrato un lato B del mondo e dell'anima autentici,ma con semplicità,alla tua maniera leggera e profonda. Ti sei "sporcato le mani",direbbe Sartre,trasformando i limiti in risorse,con la tua inesauribile voglia di andare sempre avanti,con la tua incessante voglia di vivere e mettere in discussione. Un abbraccio di cuore e un po' di calore,ovunque tu sei,ovunque Vinicio ti protegga. Un soldatino in vespetta,giramondo va a manetta.


 
Il commento di Leonardo 2 novembre 2008


Viaggiare su di una vespa, per il mondo.....bhè chi potrebbe volere di più.....figlio di una generazione che voleva vivere diversamente, forse è uno dei pochi che c'è riuscito veramente.......e ora va per il viaggio più affascinante di tutti....Buona strada Fratello!!!!


 
Il commento di Zanetti Filippo 1 novembre 2008


CONTINUA-...memorabili estati "Bettinelliane".Beh, vorrà dire che adesso mi leggerò i tuoi racconti di viaggio e con gusto,sana invidia e passione sfoglierò il tuo libro fotografico.Lo farò caro Giorgio, tardi,ma lo farò.Tanto anche tu a macinare Km con la Vespa hai iniziato relativamente tardi,dopo i trent'anni e io trenta,di anni,gli ho adesso.Quindi,indirettamente e "tardi" scopro pure che hai qualcos'altro da insegnarmi,ovvero che a trent'anni non è l'ora di riporre in garage la vespa e i sogni d'avventura.....non è TARDI!....ciao Giorgio,ci si vede tra tanti Km.


 
Il commento di Zanetti Filippo 1 novembre 2008


CONTINUA-...,mi ha fatto andare fuori fuoco.Anche questa volta è andata così e non farò più in tempo a conoscerti di persona.Sei ormai troppo lontano.Avrei voluto farti domande,mostrarti fotografie di mie piccole avventure.Viaggi che in estate ,per un mese ,sconvolgevano la routine mia e di Martina,mia consorte.Senza saperlo infatti seguivamo le tue orme e con borse legate alla menopeggio,senza nessun supporto tecnico particolare(abbigliamento ecc..) ,attraversando tanti stati dell'Europa e non(siamo arrivati anche al nord Africa)in sella ad uno scooter Piaggio Vespa ET3.Nonostante successivamente di esperienze ne abbia fatte tante e di diverso tipo,anche in moto,mai una vacanza mi ha dato tanto come in quelle tre...-CONTINUA


 
Il commento di Zanetti Filippo 1 novembre 2008


..ciao Giorgio,ho appreso solo da qualche giorno della tua ultima partenza.Sono sicuro che uno come te troverà di che scrivere,fotografare e raccontare anche in quei luoghi dove ti trovi ora,per quanto lontani e misteriosi appaiono a noi che rimaniamo qua.Come tardi mi sono appassionato alle tue imprese,tramite la lettura di qualche articolo o la visione di qualche inervista,tardi ho anche appreso questa ultima notizia e tardi ho scoperto quanto materiale tu hai pubblicato sui tuoi viaggi.Tardi ho scoperto quanta gente ti è affezzionata.Purtroppo il costante accumulo di eventi o passioni che voglio seguire,conditi anche da un pizzico di sana pigrizia,mi ha sempre portato a dilatare i tempi e mi ha fatto perdere occasioni-CONTINUA....


 
Il commento di eugenio 30 ottobre 2008


leggendo i tuoi libri son rimasto scolnvolto ma anche un po invidioso i viaggi sognati quando ero giovane sono stati alla tua portata ora una banale infezione di ha portato via ...ma il tuo pensiero è vivo fra noi...grazie GIORGIO


 
Il commento di paolo bianchi 28 ottobre 2008


...con la lettura dei tuoi viaggi mi sentivo seduto sulla tua vespa...rimarrai puro...grazie


 
Il commento di Giovanni B. 28 ottobre 2008


Giorgio con i suoi libri mi ha fatto venire voglia di scoprire paesi di cui mai avevo sentito parlare. Mi ricorda mio padre grande viaggiatore in Vespa.....


 
Il commento di Marco 28 ottobre 2008


Grazie di tutto Giorgio....mi mancheranno i tuoi viaggi. Ciao


 
Il commento di Barbara 28 ottobre 2008


La morte di Giorgio Bettinelli mi ha sorpreso..ho ammirato la sua voglia di conoscere il mondo in vespa, la sua curiosita Buon viaggio Barbara


 
Il commento di Marco Vespa Club Latina 28 ottobre 2008


Non conoscere fisicamente una persona ma essergli legata dalla sua storia e poesia nel raccontare, vivere e farsi coinvolgere dai suoi viaggi... fatti poi con un amore che ci accomuna sulle due ruote. Giorgio non un amico ma un FRATELLO. Buon viaggio, anche se l'ultimo sarà il più bello, vivi e vivrai in tutti noi vespisti e non.


 
Il commento di ALBERTO 26 ottobre 2008


CIAO GIORGIO HO AVUTO IL PIACERE DI CONOSCERTI DI PERSONA IL 6 DI OTTOBRE 2002 PRECISAMENTE A PARMA IN UN RADUNO VESPA, DA QUEL MOMENTO COMINCIANDO DA BRUM BRUM PIANO PIANO HO LETTO TUTTI I TUOI LIBRI PUBBLICATI TI INVIDIO PER TUTTO CIO' CHE SEI RIUSCITO A VEDERE E A RACCONTARMI IN MODO COIVOLGENTE TI RISPONDO CON LE TUE STESSE PAROLE DEDICATEMI SUL LIBRO"A GIORGIO CON VESPISTICO AFFETTO,DA UN VESPISTA ALL'ALTRO" CIAO E GRAZIE.... ALBERTO


 
Il commento di Ciro Caputo 26 ottobre 2008


Contavo le ore che mancavano al mio viaggio in Cina,gli scrissi che volevo conoscerlo,ma non mi ha mai risposto.... Così se ne va silenziosamente,uno degli uomini più coraggiosi e liberi che il mondo moderno ha conosciuto,e va via anche il mio sogno di stare una sera in Cina a parlare del più e del meno,magari bevendo qualcosa....ciao Giorgio


 
Il commento di Daniele 26 ottobre 2008


Mi dispiace che Giorgio sia " partito " per l'ultima volta.Leggere i suoi libri mi facevano trasformare in un gabbiano libero di viaggiare con la fantasia.


 
Il commento di giacomo 25 ottobre 2008


Ciao Giorgio...Ti ho scoperto in questi giorni, mentre sono in viaggio.passavo l'altro giorno davanti ad una libreria di Firenze,la mia città, e l'occhio mi è caduto proprio su uno dei tuoi libri...l'ho comprato e non pui capire quanto stia bene leggendo le tue emozioni.Mi tengono più che compagnia, mi riempiono gli occhi, lo stomaco,la mente.Ho scoperto oggi che sei morto...me ne dispiaccio perchè proprio ora che stavo conoscendoti mi domandavo in chissà quale parte del mondo saresti stato mentre io sul treno, sui gradoni di una piazza, letto stavo leggendoti.Da qualche parte sarai di sicuro, perciò...continua ad emozionare come hai fatto in questi anni! Ciao giacomo


 
Il commento di Marco 25 ottobre 2008


Quando se ne va una persona come Giorgio, siamo piu' tristi del solito. Perché Giorgio era une di quelle persone che andavano cercando qualcosa e tu speri maledettamente che lui l'abbia trovata questa cosa, ma non ne sei sicuro. E questo ti lascai un nodo alla gola. E allora cerchi ti convincerti che in fondo Giorgio non avrebbe potuto spendere meglio i suoi anni. Ha fatto quello che voleva fare e che per tutti noi, nelle nostre scrivanie impolverate, resta un sogno. Giorgio, spero che tu abbia trovato quella felicità che cercavi in ogni angolo del mondo, in ogni sorriso, in ogni addio. Spero che tu abbia colmato quel piccolo vuoto che da sempre accompagna l'uomo e lo spinge a grandi imprese. Ciao Giorgio, Brum Brum.


 
Il commento di carloz 25 ottobre 2008


RIPOSA IN PACE GIORGIO !!


 
Il commento di roberto dotti 24 ottobre 2008


Apprendo la notizia da un amico, non riesco a credere che una persona straordinaria come Giorgio possa averci lasciato. Giogio mi ha aiutato a sognare, mi ha portato con la fantasia in viaggi straordinari. Grazie


 
Il commento di Nico 23 ottobre 2008


Da motociclista a motociclista anche se non lo conoscevo di persona quando viene a mancare un mito delle due ruote come te o Giorgio, sembra che venga a mancare un amico della grande tribu' di noi motociclisti ed è per questo che ho voluto ricordarti nel mio piccolo con un articolo a te dedicato sul nostro sito: www.gruppozonarossa.it


 
Il commento di Resci 23 ottobre 2008


Non riesco ancora a farmene una ragione. Ti ricordo quella volta che venisti a cena da me portandomi il tuo "Pesciolini di liquirizia" per festeggiare il compleanno di Divì. Ti ricordi Cris? "Che mio cognato sia un pazzo, lo sapevamo; tu però accetti gli inviti dagli sonosciuti..." Sai cosa manca a lei? I chilometri sotto la nostra sella. Per uno come te, che fa i giri del mondo, cosa sarà mai un convivio? E ti ricordi da te, a Crema? "He say not bad, instead of excellent!" "Dai, Giorgio, hai già fatto il giro del mondo... non sarà mica una novità!" Tu resterai il mio mito perchè i miei 100mila chilometri per l'Italia sono uno scherzo rispetto a te. Ma tutte le volte che la mia 125 TS farà "brum brum", ti avrò nel mio cuore. Sempre!


 
Il commento di francesco silvestro 23 ottobre 2008


sono stato un vespista dall'età di 14 anni e quando ho conosciuto tramite i suoi libri giorgio bettinelli, mi si è aperto un mondo e il mondo è diventato più piccolo.grande ammirazione, grande stima, sono veramente dispiaciuto per quello che è successo.


 
Il commento di Roberto Migliavacca 23 ottobre 2008


grande Giorgio Bettinelli, buon viaggio. Giù il cappello.


 
Il commento di Teresa 22 ottobre 2008


Giorgio continerà a vivere nel cuore dei tanti viaggiatori che lo hanno amato e seguito dalle pagine dei suoi libri. Desideravo conoscerti di persona. Ora so che ti porterò sempre in giro per il mondo con me.


 
Il commento di Francesco Giorgi 22 ottobre 2008


Sono tornato da un lungo viaggio e ho appreso. Che dire: ironia della sorte, io torno, tu parti... Buon viaggio, amico.


 
Il commento di federico iodice 22 ottobre 2008


Ho letto solo i tuoi libri,ma eri mio amico,sono stato male quando sei partito per sempre,ma sono sicuro che anche lassu' starai sgassando con la tua vespa,forza Giorgio brumbrumbrumbrumbrum!


 
Il commento di Andrea 21 ottobre 2008


Caro Giorgio vorrei dirti tante cose ma non saprei con quale iniziare. E quindi ti dico Grazie per tutto quello che hai fatto indirettamente nei miei confronti.L'augurio più grande che posso farti è quello di trovare una VESPA anche in Paradiso (sono sicuro che non riusciresti a stare fermo neanche li). Ciao Andrea


 
Il commento di Elisa 21 ottobre 2008


Ciao Giorgio, da Shangri-la', terra a te ben nota ed assai cara, magnifico Yunnan. Ora vedo il paradiso ed allora ti cerco, fra questi monti, altissimi, queste persone, angeli, e questi cieli, cosi' limpidi, non potendo non pensare cosi' vicini ma cosi' lontani. Buon volo, Elisa


 
Il commento di Elena 21 ottobre 2008


Solo oggi ho saputo: aprendo il numero di novembre di Due ruote...Sono una sua coetanea, appassionata motociclista e lettrice compulsiva. Ho adorato i suoi libri e l'ho invidiato per il suo coraggio...Buon viaggio, Giorgio.


 
Il commento di Pietro Di Grezia 21 ottobre 2008


..sei un grande! coi tuoi pensieri , i tuoi dubbi, le tue sintesi filosofiche in romanesco! mi hai fatto viaggiare con te, t'ho sentito a volte come un fratello; come dice la tua Yapei . . . fai buon viaggio!! e che il Pokemon del "soldo di cacio" africano , ti accompagni sempre!! un abbraccio forte , come li dai tu !!


 
Il commento di francesco 20 ottobre 2008


Ciao Giorgio, ti ringrazio di tutto cuore perche' leggendo i tuoi libri ho viaggiato con te in posti che magari non vedro'mai, ma e' stato un'onore che tu mi abbia fatto da guida. Ciao Giorgio,le strade di tutto il mondo sentiranno la tua mancanza.Francesco


 
Il commento di bruno 20 ottobre 2008


ciao giorgio, ovunque tu sia starai sempre viaggiando. A noi tutti hai lasciato un felice ricordo.... il ricordo dell'ultimo degli avventurieri e come sempre in bocca al lupo.


 
Il commento di Lorenzo205 20 ottobre 2008


Voglio ringraziare tutti quanti: la petizione per dedicare una strada a Giorgio Bettinelli ha raggiunto quota 600 firme validate, ma sarebbe bello e importante raggiungere la quota simbolica di n. 1000 firme. http://firmiamo.it/unastradapergiorgiobettinelli


 
Il commento di Leonardo 20 ottobre 2008


...sentirsi libero come un uccello che si libra nell'aria, guardare dall'alto il mondo e decidere dove si vuole atterrare,per poi ripartire ancora verso nuovi orizzonti. grazie Giorgio


 
Il commento di massimo 19 ottobre 2008


Uno degli ultimi "viaggiatori" è partito per l'ultumo viaggio....... Per chi come me vaglia tutta la letteratura di viaggio non gli rimane che cercare, cercare, cercare e sperare di trovare un'altro "IRREQUIETO" che faccia sognare. Ciao.


 
Il commento di ROBERTO 18 ottobre 2008


basta guardare il dorso dei tuoi libri e negli scaffali ricolmi di voci che ti gridano il loro sapere, si aprono finestre di infinito, sussurri di persone semplici che arrivano da terre lontane, sei medicina antidolorifica contro la mia codarda stanzialità, assenzio che mi ha permesso di calpestare calpestare terre sulle quali mai poserò lo sguardo


 
Il commento di Marco 18 ottobre 2008


Grazie, Buon viaggio,


 
Il commento di Paolo 18 ottobre 2008


ULISSE. "Al di là delle colonne d’Ercole Inseguì l’idea L’avventura pura di un’illusione Sogno gonfiato dal vento Di una vela Lento Sciabordare d’acque alle murate Timone ad ovest ad incontrare Se stesso Dietro il richiamo di una sirena Non tornò Per il timore di attraccare ancora In acque sonnolente ". Ciao Giorgio, ti ho conosciuto solo attraverso i tuoi libri. Ti ho stimato molto. La tua morte è la morte di un amico. Paolo_ (Genova)


 
Il commento di Max Caminiti 16 ottobre 2008


Ciao Giorgio, unica persona capace di tradurre in realtà sogni che milioni di persone hanno e tengono, in un modo o nell'altro, dentro di sè. Tu eri una finestra di mille colori nelle nostre giornate grigie. Grazie per tutto quello che ci hai dato.


 
Il commento di JOSE 16 ottobre 2008


Disculpadme por no saber escribir en Italiano, pero creo que es internacional el sentimiento de pérdida para todos los amantes de la vespa, seguidores de este grandísimo aventurero. Se ha marchado una gran vida. Mi más sentido pésame


 
Il commento di Davide Alessandrini 16 ottobre 2008


Ho detto no,ho quasi pianto su quel no.Non sapevo che eri morto,e la notizia è crudele.Ma tu tra pochi puoi dire di aver vissuto.Ciao Giorgio,buon viaggio.


 
Il commento di Nico 16 ottobre 2008


Caro Giorgio, purtroppo solo oggi ho saputo quello che ti è successo. Volevo salutarti un'ultima volta ringraziandoti per quello che hai fatto per me. Sei diventato il mio eroe da quando ho letto il tuo primo libro, per me il più bello. Mi ha spinto ad afforntare un viaggio in solitaria in California: una cosa che ho sempre voluto fare ma avevo paura. La frase "se un ergastolano riesce a scappare dalla prigione, c'è da chiamarlo vigliacco per la sua fuga o da togliersi il cappello perchè è riuscito a metterla in atto?" mi ha aiutato a trovare il coraggio di fare l'esperienza migliore della mia vita. Aspettavo di leggere la tua ultima avventura in Tibet, ma il destino ti ha riservato un altro arrivo.. Ciao Gio, mi mancherai!


 
Il commento di antonio d. brescia 16 ottobre 2008


sono un mototurista e come giorgio, con mia moglie abbiamo viaggiato per sentirci liberi sapere oggi che lui se ne è andato per il suo ultimo viaggio mi ha lasciato un senso di grande sconforto.ciao giorgio ricorderò il tuo sorriso ,brum brum.............


 
Il commento di Gionni 16 ottobre 2008


Ciao Giorgio, ti ho conosciuto proprio il 16 settembre 2008 a RC! Non tanto perché venuto a conoscenza della tua scomparsa, ma perché ho acquistato 1 tuo libro esattamente il giorno in cui hai deciso di svegliarti da questa meravigliosa illusione che chiamiamo vita. E’ stata la prima volta che ti cercato in una libreria (farfugliando un certo Bettini, Bettinoni, Betti..qualcosa) e l’ho fatto chissà perché a RC. Mai come oggi sono convinto che RC il 16.IX.2008 fosse la città + bella del mondo, una luce abbacinante, il sole tiepido, lo stretto come una culla accogliente e sicura, i Peloritani un miraggio raggiungibile e Giorgio Bettiqualcosa che lassù, celeste, mi sorrideva. Grazie Giorgio, grazie a tutti quelli che hanno vissuto due volte..


 
Il commento di corrado 15 ottobre 2008


Credo che si "nasca" Giorgio Bettinelli, ma ognuno di noi, dovrebbe sperimentare il vento e l'acqua in faccia, e rimanere estasiati dal tramonto di una bella giornata. Ti sarò sempre grato, per avermi fatto viaggiare idealmente seduto con te. Che i tuoi baffoni, possano proteggerci sempre nelle strade del mondo.


 
Il commento di Manuela 15 ottobre 2008


Buon viaggio Giorgio, grazie di tutto, con il cuore.. ci mancherai


 
Il commento di Roberto T. 14 ottobre 2008


Ciao Giorgio, ultimo grande esploratore. Mi hai fatto sognare con i tuoi libri ed i tuoi viaggi. Amavi ciò che anch'io da sempre amo: i viaggi, la natura, il mondo, l'avventura. Hai iniziato il viaggio nel Tuo primo libro che ho letto da Bali ... terra che anch'io conosco e che amo profondamente. E quindi io mio saluto non può essere che : Selemat datang! Tu capirai. Roberto


 
Il commento di Matteo 14 ottobre 2008


Grazie per i sogni che mi hai regalato...per avermi insegnato a viaggiare con le ruote e con il cuore.....e guardaci da lassù in sella alla tua vespa...Buon viaggio Giorgio


 
Il commento di Fabio 13 ottobre 2008


Mi hai tenuto compagnia coi tuoi libri nel periodo più difficile della mia vita e sei riuscito pure a farmi sorridere... Grazie di tutto, Giorgio, e buon viaggio dovunque tu sia adesso.


 
Il commento di mirko 12 ottobre 2008


ciao giorgio io purtroppo l'ho saputo solo ora....e ancora non ci credo....riesco solo a pensare a quanti viaggi nella fantasia che mi hai regalato ...ciao buon viaggio


 
Il commento di Mariano - uomo delle nebbie 12 ottobre 2008


Ciao Giorgio, Ora sei nel mondo dove non si resta mai a secco. A noi hai lasciato pagine di vita da leggere e rileggere e foto dove annegare le nostre fantasie. Il dolore della tua partenza è grande, ma ti ricordero, amico mio, ogni volta che, dopo aver tirato l'aria e dato il colpo alla pedalina, ci sarà il fatidico brum brum; allora il pensiero correrà libero e libero di incontrarti. Ciao mr. vespa! Mariano


 
Il commento di Mariano - uomo delle nebbie 12 ottobre 2008


Ciao Giorgio. Ho saputo solo martedì scorso che hai dato l'ultimo colpo di pedalina. Tanti sono i pensieri che mi sono frullati in testa da martedì scorso, ma continuo a non credere che quell'amico mai conosciuto di persona, quella persona che ha fatto del muoversi uno stile di vita, se ne sia andato... Sono corso in libreria a comprare l'ultimo libro che non ho ancora iniziato a leggere perchè mi sembra di profanare un monumento. Una confusione mi invade i pensieri, come quando la vespa si ingolfa e fa fumo. Pervade il sentimento di riconoscenza.Mi hai fatto sentire che non sono solo,Giorgio,che anche nei piccoli spostamenti in vespa quello che conta è esserci,essere parte del mondo delle persone di tutti i giorni. BUona Strada. Mariano


 
Il commento di Cespu 11 ottobre 2008


Grazie Giorgio per averci fatto sognare con le tue avventure spettacolari. Il mio pensiero sarà rivolto a te ogni volta ce salirò sulla mia vespa in qualsiasi parte del mondo...


 
Il commento di Efraim Medina 11 ottobre 2008


Cazzo! Caro Giorgio, sei andato cosi in fretta. Mi avevi detto che dovevamo parlare. Va bene, ci troveremo prima o poi. Spero che quando arrivi quell momento il mio italiano vada meglio. Forte abbraccio, forte, forte.


 
Il commento di ilaria 10 ottobre 2008


GIORGIO grazie per avermi dato la possibilità attraverso i tuoi viaggi, i tuoi racconti , le tue emozioni , le tue esperienze la possibilità di aver VISSUTO il mondo...sarai per me sempre un esempio , il mio scrittore , il mio vespista preferito;grazie a te la VESPA continuerà a far sognare...buon viaggio....


 
Il commento di Jean-Pierre 10 ottobre 2008


Ciao Giorgio ! Da un Vespisti Francese che non parla l'Italiano abbastanza bene per scrivere un commento in italiano. I bought an Italian-French dictionnary to be able to read your books. I have them all and I did read them several times ! We have several things in common : We both are gifted for languages, we were born almost on the same day (Me, May 16 th), though not in the same year, and many things you have written about meeting girls along the way could have been written by me. Rest in peace wherever you are now, and my deepest sympathy to your wife.


 
Il commento di Restless Travellers 10 ottobre 2008


Caro Giorgio, da lassù puoi contemplare meglio i percorsi incredibili dai viaggi che hai compiuto. Qualcuno qui sotto resta a inseguire quei sogni di libertà e avventura che hai trasmesso coi tuoi libri, e ti prenderanno come esempio. Siamo rammaricati che non ci potremo più incontrare, ma noi continueremo a portare avanti la tua filosofia.


 
Il commento di Michele 10 ottobre 2008


Ho divorato tutti i tuoi libri e correvo in libreria appena sapevo dell'uscita del nuovo. E' stato come sapere della perdita di un amico caro ma lontano. Grazie per la tua "amicizia". Mico


 
Il commento di onivas52 9 ottobre 2008


Navigo a vista in questo vasto mare che è internet e cosa trovo che galleggia senza vita su questo vasto mare?il corpo di Giorgio Bettinelli.Pugno allo stomaco.Non è vero.Ho visto male.No è tutto vero.In Vespa è uno dei libri che più ho amato.Mi ha fatto sognare.Giorgio il tuo corpo dorme ma il tuo spirito lo sento qui con noi vivo più che mai.Un libro non è solo inchiostro e carta.


 
Il commento di angelo 8 ottobre 2008


ciao giorgio ti ho conosciuto da poco ma sembra di conoscerti da sempre,non correrre con la vespa nei grandi prati verdi...


 
Il commento di Sandro 8 ottobre 2008


Devo dire che mi dispiace veramente...Ciao Giorgio, mi hai fatto sognare e viaggiare con i tuoi libri, e mi hai tenuto compagnia con la tua umanità.


 
Il commento di Andrea 7 ottobre 2008


CIAO GIORGIO E BUON VIAGGIO. Ci mancherai!!!


 
Il commento di mario 7 ottobre 2008


dai però ti ho conosciuto solo da poco... no! in questo mondo c'è bisogno di te..... buona suerte


 
Il commento di Sergio 7 ottobre 2008


L' ho saputo solo questa mattina tramite una rivista motociclistica. Non ho saputo resistere...e ho pianto tanto...perchè anche se non ho mai conosciuto Giorgio lui mi ha fatto sognare come nessuno mai...Lui mi ha dato la conferma che i sogni si possono realizzare. Con profondo rispetto e stima..il mio prossimo viaggio in moto sarà dedicato a te. Sergio


 
Il commento di stefano monoscalco 7 ottobre 2008


L'ho vissuto da vicino attraverso i suoi libri che hanno fatto di me, sedentario vespista che gira per Roma ancora con una 125 TS, un appartenente al mondo dei grandi viaggiatori. Stavo finendo di leggere il suo libro sulla Cina quando ho saputo che era morto: ho letto le ultime pagine con infinita tristezza.


 
Il commento di Clara 7 ottobre 2008


Ciao Giorgio...con i tuoi libri mi hai fatto sognare...ho amato ancora di più l'idea del viaggiare dello scoprire,del conoscere.......ho imparato molto da te...buon viaggio...questo sarà più impegnativo di tutti gli altri...... con affetto... Clara


 
Il commento di peppo 6 ottobre 2008


Da quando ho saputo che non ci sei più non riesco più a finire Rapsody in Black. Quest'estate tutto d'un fiato Brum Brum. E 4 anni fa In Vespa mi faceva fare l'anno dopo il viaggio della mia vita, in vespa appunto. Ho perso un mito, te, e solo dopo 20 giorni riesco a scrivere su questo blog. L'Italia ha perso un uomo, un umanista, uno scrittore, l'ultimo grande viaggiatore. Speriamo che l'Italia se ne sia accorta.


 
Il commento di Paolo 6 ottobre 2008


Ke dire, grazie x quello ke ci hai fatto leggere nel sito. MI INCHINO R.I.P.


 
Il commento di giuseppe de rosa 6 ottobre 2008


Fra i tanti letti negli anni, pochi libri sono stati per me emozioni sogni visioni come quelli di Bettinelli. Divulgativo senza essere pedante, onesto con sè stesso prima che col lettore, compassionevole e non moralista..potrei continuare tanto..Mi piace pensarlo su una VESPA da qualche parte, con tanta luce e tanto vento. Addio Giorgio


 
Il commento di Devid 6 ottobre 2008


Ieri ad un raduno hanno chiesto un minuto di silenzio per un grande vespista che non c'è più...quando hanno fatto il nome di Giorgio mi si è ristretto il cuore...grazie per averci portato con te nei tuoi viaggi...Mr vespa...R.I.P. devid


 
Il commento di Michele 5 ottobre 2008


Ciao Giorgio! spero che ci siano tante strade e tanti paesaggi inesplorati e fantastici dove sei ora e spero che ci siano anche tante persone pronte ad accoglierti come non ne hai mai trovate nel corso della tua vita e dei tuoi favolosi viaggi. Ora, solo con la tua compagna vespa ingrana la prima e vai... Sarai sempre nei cuori di noi motociclisti e viaggiatori senza confini Grazie per averci fatto sognare ad occhi aperti!


 
Il commento di Vespa Club Porcia 5 ottobre 2008


Grazie Giorgio, di averci fatto sognare con i tuoi viaggi, hai trasformato il sogno di ogni vespista in realtà.


 
Il commento di Umberto Postiglione 5 ottobre 2008


Con le lacrime agli occhi ripenso a quando ho visto la Vespa del tuo primo libro. Era esposta in vetrina nella libreria Feltrinelli in galleria a Milano, ricoperta di adesivi con le bandiere di mezzo mondo, insieme a tante copie del libro "In Vespa". Fui subito colpito, mi chiesi chi poteva essere così folle da viaggiare intorno al mondo su una piccola Vespa. Ho letto tutti i tuoi libri, proprio oggi ho comprato l'ultimo sulla Cina. Nel prenderlo mi tremava la mano...Giorgio, grazie per avermi fatto vedere con i tuoi occhi gli angoli più affascinanti di questo nostro mondo, sarai sempre nel mio cuore. Un abbraccio fortissimo a Yapei.


 
Il commento di Paolo Domenella 5 ottobre 2008


Ciao Giorgio, Amico di tante pagine lette d'un fiato, di tanti km in sella alla Vespa. Adesso viaggi verso l'infinito, sempre nel cuore di ognuno di noi. Ciao Giorgio.


 
Il commento di carto 5 ottobre 2008


Tu con la poesia che hai scritto nei tuoi libri,mi hai avvicinato alla Vespa e alla voglia di viaggiare..GRANDE!! per sempre con il vento tra i capelli


 
Il commento di Marco G 4 ottobre 2008


A Shanghai: assaporando poco a poco l'ultimo libro di Giorgio, comprato finalmente alla libreria di Fiumicino in partenza quando sono due mesi che non trovavo il tempo. Ogni pagina una sorpresa. L'imprevedibile, il matto, il genio, il poeta, il mentecatto. Immortale. "Chiamare Bettinelli" tra le mie cose da fare a Shanghai scritte il mese scorso. Che belle le lettere a Lorenzo....


 
Il commento di Giuseppe 4 ottobre 2008


Quando due giorni fa ho letto della sua morte, sono rimasto di stucco. Per me rappresentava quello che io avrei voluto essere.


 
Il commento di Fabio R 3 ottobre 2008


ciao giramondo...non importa che non scriverai + in questo blog...tu continuerai a gironzolare per il mondo con tutti noi... grazie. sei speciale


 
Il commento di Fabio R 3 ottobre 2008


ho saputo solo ora. per caso. in libreria...una foto di giorgio che citava "buon viaggio, ci mancherai". non sono un vespista, ma un amante del cuore e dell'anima di viaggiatore insaziabile quale giorgio era. ed è. grazie giorgio. grazie per le sensazioni che hai regalato, grazie per le parole, per i minuti, per le ore in cui le tue parole mi hanno accompagnato, e per la tua incredibile sensibilità nel raccontare il mondo. purtroppo ogni attesa per un tuo prossimo libro sarà vana...questo viaggio, il tuo ultimo viaggio, è un viaggio intimo, personale, unico...senza racconto. yapei, fa che il piccolo giorgio viva nel ricordo del padre...nel ricordo di una persona incredibile, che ha saputo affascinare tutti. ciao giorgio. sempre tra noi.


 
Il commento di Giorgio A. 3 ottobre 2008


scopro ora di questa terribile notizia, e non ci volevo credere! Un saluto a un grande, uno che ha avuto il coraggio di vivere davvero la propria vita. Arrivederci compagno delle 2 ruote. G.


 
Il commento di guido 3 ottobre 2008


Grazie di tutte le belle sensazioni che i tuoi libri ci hanno regalato.Che la terra ti sia lieve come lievi erano le migliaia di chilometri affrontati.


 
Il commento di Alessandro 2 ottobre 2008


Sei stato un esempio per tutti noi sognatori, magari poco coraggiosi, ma desiderosi di respirare sempre aria nuova....spero che ancora ora avrai il vento tra i capelli, ovunque tu sia


 
Il commento di Luca 2 ottobre 2008


Se ho una Vespa Px 150 è grazie a te. Se con quella Vespa sogno di girare il mondo è grazie a te. Grazie di essere stato quello che sei stato. R.I.P.


 
Il commento di Luigi 2 ottobre 2008


Ciao Giorgio,sono gia' passati 15 giorni da quando sei partito per il tuo ultimo viaggio,ed ancora e' difficile credere ed accettare che tu non sei più qui. Forse,conoscendo i reali motivi della tua morte e sapendo dove portare un fiore sulla tua tomba,ci porterebbe a trovare la consapevolezza che davvero non leggeremo piu niente di te? Chissa?! Proprio oggi ho cominciato a leggere (sara' la ventesima volta!) quello che considero il tuo miglior libro, "Brum Brum". Ed ogni volta io vivo le stesse sognanti sensazioni............ Grazie Giorgio per tutto cio' che ci hai regalato.


 
Il commento di maria ester 1 ottobre 2008


Mio figlio Paolo, vespista, mi ha passato tutti i tuoi libri, leggendoli ho gustato i tuoi viaggi, anche se come mamma dicevo che eri un incosciente, ma ammiravo il tuo coraggio e la tua sete di libertà. Ricordo ancora la felicità di Paolo un giorno che per caso ti ha incontrato a Milano ed ha passato un po' di tempo con te: non credeva ai suoi occhi! Con lui ho pianto la tua scomparsa ingiusta. Ora riposa in pace


 
Il commento di interceptor 1 ottobre 2008


Ciao Giorgio ... un colpo alla leva della Vespa e via. ti auguro buona strada ... e che il viaggio sia sereno ed emozionante. Interceptor (anche lui Giorgio di nome, anche lui vespista di lungo corso)


 
Il commento di paolo ferrandi 1 ottobre 2008


sto rileggendo tutti i tuoi libri, uno ogni due giorni: è il mio modo per salutarti, tenendo La Cina in Vespa, che non ho mai letto, per ultimo. mi rammarica non poter mai più leggere il tuo libro sul tibet ma ancora di più mi dispiace non avere avuto per le mani e sotto gli occhi il terzo capitolo della Worldwide Odyssey, dallo Yemen alla Tanzania. PERCHE' NON L'HAI MAI SCRITTO?? e mi lasci così, su una chiatta in partenza da Gibuti... con un terzo di pianeta ancora da srotolarsi sotto il tuo scooter...


 
Il commento di Alessandro Melillo 1 ottobre 2008


addio Giorgio; mi hai fatto scoprire la Vespa per caso, e ora il mio Insetto Scoppiettante solca la strada grazie a te, ai tuoi racconti, alla tua spensieratezza, la tua ingenua incoscienza, i tuoi sogni. Anche io ho dei sogni, e il solo averli e' un motivo valido per cercare di realizzarli. Godspeed, caro Giorgio, veglia su di me. Ale- http://lxv125.blogspot.com


 
Il commento di adriana marinoni 30 settembre 2008


ciao Giorgio aspettavo con ansia il tuo libro sul tibet....ora non lo potrai più scrivere ,,,,peccato sono molto triste al pensiero di non incontrarti più con affetto chilometrico ciao giorgino adri


 
Il commento di stefano Rejec 30 settembre 2008


Ho presentato l'ultimo libro di Giorgio il 25 giugno (così dice la sua dedica sul libro) alla Feltrinelli di piazza Piemonte e la notizia della sua scomparsa mi ha lasciato di stucco. Anche perchè sembra sempre che una certa libertà non sia concessa. Comunque, caro Giorgio, che il rassicurante rumore del motore della Vespa ti accompagni; le sue ruote restano piccole ma ora puoi anche “piegare” un po' di più, senza timore di cadere. Buon viaggio e,,, occhio alla "riserva" Stefano Rejec


 
Il commento di tito 30 settembre 2008


Giorgio... buonviaggio!!!


 
Il commento di danielito 30 settembre 2008


avere sempre il coraggio di cambiare strada davanti a te senza sapere per forza chi o cosa incontrerai durante il cammino. Questo forse è essere liberi. ciao Giogior


 
Il commento di Nikolita domatrice di 2cavalli alati 30 settembre 2008


Giolgio...un abbraccio lontano km per raggiungerti lassù e raccontarti che sei sempre stato e resterai nei miei pensieri di ragazza libera e viaggiatrice. Con l'emozione e la commozione negli occhi e nel cuore, continuerò a pensarti ad ogni scatto del contakm. Che peccato... Un dolce abbraccio alla piccola grande Ya Pei


 
Il commento di Lorenzo205 30 settembre 2008


prosegue con successo la raccolta firme http://firmiamo.it/unastradapergiorgiobettinelli - sono state già raccolte oltre 400 firme dall'Italia e non solo. Ricordo a tutti quelli che hanno firmato e non hanno ancora visto il loro nome in elenco di verificare di aver risposto alla mail di convalida. Controllate nel caso nella cartella della posta indesiderata.


 
Il commento di Guido 30 settembre 2008


Era bello sapere che giravi per il mondo con la tua vespetta, senza confini, senza paure. Senza di te il mondo adesso è un posto un pò più triste. Addio Giorgio!


 
Il commento di Ivan Bg 29 settembre 2008


...mi immagino tu ora in una pianura in un territorio brullo, sassoso,un filo di vento ti spegne il primo cerino, sorridi, ne accendi un altro e la sigaretta inizia ad ardere, un falco ti indica una possibile via e tu ti dici, perchè no, inseguiamola, il cielo azzurro come un riflesso di un topazio e tu all'unisono di riflesso tiri la frizione, metti la prima e la rilasci con dolcezza e tra te e te sale quel brivido di consapevolezza di inizio di una nuova grande avventura...grazie Giorgio, resterai per sempre il mio mito...


 
Il commento di Gino 29 settembre 2008


Continuo a non credere alla notizia di questa tua beffarda partenza. Avevo tra le mani il tuo ultimo libro e stavo scoprendo anch'io questo immenso straordinario Paese attraverso i tuoi occhi, dentro scenari pieni di colori, sentendo il vento, la polvere, gli odori, il freddo, il sole,incontrando nuovi amici. Poi uno sguardo per caso su un trafiletto e...no, non posso crederci! Un vecchio navigatore diceva "il posto che amo di più è il mare che non ho ancora navigato..." Credo che questo amore ti abbia portato, e noi con te, a scoprire con gli occhi e con il cuore nuovi angoli di mondo. Grazie Giorgio e arrivederci, ultimo vero "viaggiatore".


 
Il commento di Davide Iacopini 27 settembre 2008


Se solo ,"Giogior", potessi dirti quante volte davanti ad una scelta ho pensato a te... ogni tanto nelle tue pagine c'era tanta bellezza che dovevo smettere di leggere. Credo di volerti bene. Grazie


 
Il commento di elio 27 settembre 2008


caro Giorgio, il ricordo delle notti passate camminando per le strade di Crema senza mai smettere di parlare di respirare scrivendo e leggendo frasi sui muri come esoteriche poesie ... un giovane Kerouac col fuoco bruciante che consuma ... i tuoi accordi pizzicati sulla chitarra e quelle canzoni come flash di viaggi futuri ... te ne sei andato ancora una volta ... partito per un viaggio che non ti riporterà più da noi ... bastardo non potevi cavartela così


 
Il commento di antonio 27 settembre 2008


Conoscievo Giorgio da tempo... la sua scomparsa mi addolora tantissimo, ci siamo visti in Feltrinelli a Milano in occasione della presentazione del suo ultimo libro. tra una sigaretta e qualche chiacchera l'avevo salutato... dantoci appuntamento su internet... Ma, questa notizia mi ha sconvolto!!! Da questo suo viaggio non farà più ritorno... CIAO Giorgio


 
Il commento di Paola Castellini 27 settembre 2008


Ci siamo conosciuti nel sud dello Yemen mentre cercavi il modo di raggiungere l'Oman. Oltre la chitarra, ti eri caricato sulla Vespa un'australiana grossa il doppio di te. Abbiamo trascorso la serata ipnotizzati dalle storie sul tuo lungo viaggio. Ci siamo rivisti poi a Milano, alla presentazione di "Brum Brum" dove ci hai parlato dei tuoi progetti, che abbiamo poi seguito sul tuo blog. Non riusciamo a credere di non poterti più reincontrare in qualche parte del mondo. Ciao Giorgio, Paola e Giovanni


 
Il commento di Damiano 27 settembre 2008


Ti avrò sempre nel cuore, anche grazie a te sono riuscito ad arrivare in vespa dove sono arrivato. Ti ho conosciuto a Viterbo e ricordo ancora la mia emozione a parlare con te che con la tua vita mi hai inspirato tanto. Ciao Giorgio!!!


 
Il commento di Riccarda Colla 27 settembre 2008


Ni hao, Giorgio. Non ti conoscevo fino a 3 settimane fa, quando mi sono imbattuta nel tuo "La Cina in Vespa", che per ogni giorno mi ha incuriosita, accompagnata, intrigata, emozionata e divertita. Ti ho seguito su una mappa della Cina condividendo senzazioni e sopirito. Ti ho sentito amico. Stavo leggendo della dea Guanyin, a metà libro, quando qualcosa mi ha spinto a curiosare nell'ultima pagina, al 16 marzo 2008. Xiexie di averlo scritto. Riccarda


 
Il commento di luciano 26 settembre 2008


Ciao Giorgio, purtroppo non ti ho mai conosciuto di persona, so solo che sarai sempre nei pensieri e nella mente delle persone che amano vivere e conoscere con passione le persone e la natura infinita.


 
Il commento di Claudio 26 settembre 2008


Ciao Giorgio, che strana la vita; ad Aprile ho perso una persona che viaggiava come facevi tu.. con una macchina che aveva 30 anni; adesso tu.. Grazie, mi hai fatto sognare, spero un giorno di poter fare una piccola parte di quello che hai fatto tu - adesso la tua vespa ha messo le ali. Ciao Giorgio ciao Johannes


 
Il commento di gian Mario vitali 26 settembre 2008


giorgio ha realizzato i sogni che noi tutti suoi coetanei non abbiamo avuto l`occasione o il coraggio di realizzare. grazie giorgio gian Mario


 
Il commento di Simone 26 settembre 2008


...BRUM BRUM... piccolo grande spirito libero, mi hai aperto un mondo, mi hai trasmesso la passione per i viaggi scoppiettanti a 80 km/h Addio Giorgio


 
Il commento di Leandro Porzio 26 settembre 2008


Anche se non ho mai potuto conoscerti di persona sei stato vicino a me ed al mio sogno....quello di viaggiare in vespa. Molto presto partirò per coronare questo grande sogno accompagnato dal tuo ricordo e dai tuoi stupendi racconti. Grazie Giorgio!!!


 
Il commento di Giovanni 25 settembre 2008


Hai sorpreso tutti ancora una volta,un'altra grande avventura,buon viaggio...ci si vede da qualche parte in giro per il mondo...


 
Il commento di Antonella 25 settembre 2008


...un viaggio in aereo Roma-Milano fatto insieme a parlare di viaggio, di India, di Oriente... tu che entri alla libreria dell'aeroporto di Fiumicino, acquisti il tuo stesso libro "Brum Brum" per regalarmelo ... quando ho letto la notizia sul giornale sono andata allo scaffale della mia libreria, ho aperto quel libro e passato le dita sulla dedica che avevi scritto di fretta all'aeroporto prima di imbarcarci ... "Ad Antonella, che ha chilometri di simpatia ed è bella come il sole. Vespamente Giorgio" ... quel viaggio non l'ho mai dimenticato... sei una persona dall'anima bella ed è un dono raro... ancora non ci credo...


 
Il commento di fabio (SAVI) 25 settembre 2008


sognato con te, dormo ormai da qualche anno con i tuoi i libri sul comodino, volevo incontrarti, stringerti la mano e dirti BRAVO!!! con tutta l'emozione che mi avrebbe dato posare lo sguardo su un uomo che a posato il suo nei posti più belli della Terra. Addio giorgio il tuo spirito mi guiderà sempre


 
Il commento di Marco Zecchinelli 25 settembre 2008


Ho incontrato Giorgio nel 2002, chiedendogli una dedica sul suo primo libro per quella che poi è diventata la mia compagna di vita. Vorrei ricordarlo con la sua contagiosa simpatia, in sella al suo mezzo, moderno Don Chisciotte senza scudiero. Che la tua ombra segua sempre i miei viaggi, e la terra ti sia lieve. Ciao Giorgio


 
Il commento di Giorgio 25 settembre 2008


Addio caro Bettinelli, in tanti lasciate questo mondo materiale, ma tu sei stato un grande che ha davvero saper usuto al meglio la sua vita. Viaggio....verso l'ignoto....... Addio Giorgio e grazie per quello che ci hai dato . Condoglianze Ya Pey


 
Il commento di Fabio 24 settembre 2008


Confesso, lo ricordavo come il creativo e stralunato cantante del brano "Barista", insieme ai Pandemonium; avevo anche il 45 giri, trent'anni e passa fa. Un gran bel brano, davvero! Poetico e scanzonato, come la vita che credo abbia sempre fatto. Poi ne avevo perso le tracce. Mi sembra abbia vissuto in modo coerente. Ciao, ad un sognatore dell'arte, ironico e indubbiamente versatile. Fabio


 
Il commento di Fulvio 24 settembre 2008


Grazie Giorgio per averci fatto viaggiare, se non con una Vespa, almeno con la mente! Spero che tu sia sempre in viaggio


 
Il commento di Mauro 24 settembre 2008


Per me eri come un amico...sempre in Vespa insieme...ciao Giorgio


 
Il commento di virginia 24 settembre 2008


buon vento, giorgio.


 
Il commento di paolo 24 settembre 2008


Grazie Giorgio...I tuoi libri sono stati per me ispirazione, svago e sogno, e ho capito che non sempre siamo obbligati a fare cose non vogliamo. Tu ci sei riuscito, e io, come te, ci voglio riuscire. "La differenza tra turista e viaggiatore è che il turista quando parte sa già quando tornerà, il viaggiatore invece non sa neanche se tornerà". Nel mondo siamo quasi tutti turisti, tu eri un viaggiatore.


 
Il commento di Filippo 23 settembre 2008


Non ti ho mai conosciuto ma leggendo i tuoi libri e come se fossi stato in sella con te. Mi hai insegnato ad amare il mondo, mi hai spiegato la meravigliosa bellezza della sua diversità, mi hai dimostrato che cambiare la propria vita si può basta soltanto farlo. Che tu possa aver urlato i tuoi ultimi Yeeeaah lassù caro Giorgio. Vivere non si chiede vivere succede. Grazie di tutto.


 
Il commento di Mario M. 23 settembre 2008


Sono triste, abbiamo perso un vespista doc!!Il mondo vepistico lo ricordera' sempre per la sua instancabile passione.GRAZIE GIORGIO.


 
Il commento di Pierpaolo 23 settembre 2008


Grazie Giorgio, per l'inesauribile forza con cui sei andato sempre col vento nei capelli in giro per il mondo, facendoci vedere attraverso i tuoi occhi e le tue parole, le mille facce di questo strano mondo.


 
Il commento di Giorgio 23 settembre 2008


No mio grande omonimo, no .... dimmi che è uno scherzo ti prego, un brutto scherzo! Solo qualche settimana fa ho trovato il tuo blog, solo pochi giorni fa ho scoperto di avere oltre al nostro nome anche il nome di papà in comune e ne abbiamo pianto assieme il ricordo, solo ieri ho finito di RI-leggere il primo libro "In Vespa" dopo aver letto in sequenza tutti gli altri e tu che fai??? Mi lasci così??? Ennò porca miseria non si fa così!!! Cosa mi resta da fare se non piangere in silenzio senza farmi vedere da mio figlio e avere un motivo in più per continuare la mia battaglia contro la malattia che anche tu ora - dall'altra parte - conosci. Ti voglio bene, che la terra ti sia lieve amico mio...


 
Il commento di Claudio 23 settembre 2008


Buon viaggio, Giorgio.


 
Il commento di Marino 23 settembre 2008


Era, o meglio, è un grande! Mi spiace tanto, veramente tanto. Bettinelli, con i suoi libri e le sue avventure, mi ha cambiato profondamente. Mi ha fatto scoprire la gioia di viaggiare in maniera indipendente, solitaria, trovando compagnia e amici in tutto il mondo. Ha iniziato a farmi sognare con "In vespa" anni fa, e non ho ancora smesso. Bettinelli era, è, un inno alla pace, alla amicizia, alla felicità, alla fratellanza, alla spensieratezza. Non doveva andarsene così. Addio, grazie per avermi fatto sognare, per avermi fatto scoprire tante cose.


 
Il commento di Morgana 23 settembre 2008


Ho scoperto i tuoi libri veramente da pochissimo, ma era come viaggiare con un amico... buon vento per il tuo prossimo viaggio Giorgio...


 
Il commento di filippo 23 settembre 2008


Ciao Giorgio amico di migliaia di pagine di avventure gloriose, notti felici passate in pensioni di ultima classe e giorni con il vento tra i capelli. All the best for you! Filippo


 
Il commento di gianmichele 23 settembre 2008


I viaggi sono anche un'occasione per leggere un po' di libri che si accumulano durante l'anno e anni fa durante un viaggio a cuba lessi il primo libro di giorgio e poi vennero gli altri e la passione per la vespa, tardiva e non comparabile con la sua, ma forte, fortissima. Ora sono in madagascar e stavo per inziare il libro sulla cina e leggo del suo ultimo improvviso ed inaspettato viaggio. Andare avanti nella lettura sara' strano e mi riportera' continuamente a questa notizia. Che dire? Que hace un buen viaje


 
Il commento di simone 23 settembre 2008


grazie mille per tutto ciò che hai fatto e ispirato in me..Con i tuoi viaggi e i tuoi libri ho sbagliato parecchi esami all'università perchè invece di studiare non facevo altro che leggere i tuoi libri e con questi fantasticavo di come deve essere il mondo visto da vicino!!Non mi hai solo passato e trasmesso la voglia di viaggiare ma anche la voglia di conoscere persone e tradizioni che dall'Italia non si potrebbero nemmeno immaginare!!grazie per aver raccontato tutto in maniera così semplice e diretta tale da arricare dritto al cuore!!Grazie di tutto Simone


 
Il commento di Goldenray 23 settembre 2008


La notizia arriva come un pugno nello stomaco, mentre l'economia crolla e il mondo occidentale sembra andare in pezzi. Avrei voluto immaginarti invecchiare, almeno fino a vedere la barba bianca "alla Terzani" spuntarti da sotto il casco. Di certo sorriderai soddisfatto di questa tua breve, intensissima vita, mentre da qualche parte guardi la mappa del mondo e forse scegli la destinazione della tua prossima incarnazione. Avvertici quando torni, persone come te ci mancano troppo.


 
Il commento di Elio 23 settembre 2008


Ho appreso solo ora la triste notizia da un mio amico e ne sono rimasto sconcertato!! Ho letto e vissuto con te tutti i tuoi libri. Ti auguro che tu possa continuare a viaggiare anche nell'aldilà. Con l'affetto più caro Elio viaggiatore indipendente


 
Il commento di domenico 23 settembre 2008


mi ricordo di te a Vaiano nei primi anni 70 che cantavi all'oratorio... seguivo i tuoi viaggi con apprensione e dicevo..guarda i cremaschi doc..un saluto dal paradiso ovviamente in Vespa... ciao


 
Il commento di vasco alves 23 settembre 2008


até sempre giorgio. vasco alves portugal


 
Il commento di Carlo 23 settembre 2008


Grazie Giorgio, sei stato di esempio per tutti. Mi mancherai!


 
Il commento di sbart 23 settembre 2008


grazie...grazie per avermi portato con te, in sella, in giro per un mondo che forse vedrò solo attraverso le tue parole...grazie per avermi insegnato a sognare che, dopotutto, esistono ancora uomini grandiosi. CIAO


 
Il commento di Irene 23 settembre 2008


Ho fatto una tesina su di te e sul tuo libri In Vespa...mi stavo appassionando così tanto ai tuoi viaggi...e tu ora te ne vai per una viaggio lontano ma senza ritorno..buon viaggio ,Viaggiatore


 
Il commento di anna 23 settembre 2008


In famiglia abbiamo letto alcuni suoi libri e li abbiamo trovati belli sia per i luoghi descritti sia per come lui descriveva le sue emozioni e le informazioni non solo turistiche. Era un personaggio simpatico, una bella persona. Un abbraccio ai familiari e molta tristezza dentro.


 
Il commento di palizzi 23 settembre 2008


Incredibile notizia, dalla tua nuova Cina, un virus ? Dopo tanti rischi un tradimento. Vorrei saperne di più di cosa è successo. Comunque hai fatto grandi cose con tono raffinatamente modesto, BRAVO !


 
Il commento di Gianni 23 settembre 2008


Caro amico, speravo tanto farmi almeno una decina di kilometri insieme...sará per la prossima volta. Mi mancherai molto ma ti rincontreró ovunque andró..cosí come é gia successo! A te mia cara e coraggiosa Yapei riservo le mie piú vive condoglianze con la speranza di inconrarti al piú presto. Nel frattempo col cuore gonfio di tristezza, qui in Mozambico andró a rivisitare i luoghi dove Giorgio ha girovagato, rendendogli cosí l'utimo omaggio! Vi voglio bene..


 
Il commento di i. 23 settembre 2008


avevo appena cominciato a leggere il suo ultimo libro. da anni in famiglia seguivamo i suoi viaggi, che stimolavano la nostra passione. era una persona che sentivamo quasi amica. buon viaggio


 
Il commento di Maurizio Cattorini 23 settembre 2008


L'avevo conosciuto in Italia,durante un viaggio in treno,avevo preso nota del titolo del suo libro,il primo,lo lessi cosi' come perv i successivi.Alcuni anni dopo gli mandai un messaggio tramite il blog:lui disse di ricordarsi,non credo,fu veramente gentile a rispondere grazie ancora Maurizio


 
Il commento di luca 23 settembre 2008


Grazie Giorgio di quanto mi hai fatto sognare. Il mio lavoro mi porta a visitare luoghi simili a quelli che hai visitato da Viaggiatore e non da turista come tanti di noi con la curiosita' divisa tra i cinque sensi


 
Il commento di paola 23 settembre 2008


ho gli occhi umidi... che mito il tuo libro IN VESPA! mi ha fatto venire vogia di mettere qualcosa in una borsa e partire... Per tanto tempo l'ho regalato per i vari compleanni, Natali alle persone più disparate ed era piaciuto a TUTTI. Una lacrima sul viso per Giorgio


 
Il commento di Maddalena 23 settembre 2008


Ciao Giorgio, grazie per la tua vita semplice e straordinaria.


 
Il commento di Monica 59 23 settembre 2008


Giov.18,vado su "La Rep.",mi scappa l'occhio sulla dx dello schermo... e ti leggo di qs bel personaggio,di cui non avevo mai sentito parlare,che si è macinato centinaia di migliaia di km in giro x il mondo...a bordo di una Vespa!!!Purtroppo la notizia riguardava la sua dipartita da qs ns mondo e tristemente incuriosita mi addentro nei siti che lo riguardano(qs incl.),per conoscere meglio chi fosse. Scopro così i magnifici viaggi intrapresi,non senza pericoli,i suoi bei libri scritti,la sua incredibile umanità ed ancora provo un infinito sgomento...Lui ce l'ha fatta a viaggiare in qs modo e ciò la dice lunga su chi era,così come il calore della gente che lo ricorda.Ciao Giorgio salutaci Terzani..Un grande e forte abbraccio a Yapei.Moni


 
Il commento di HSG 23 settembre 2008


Impossibile. Facevi appassionare anche chi, nel mondo a due ruote, si dedichi più all'aspetto tecnico rispetto a quello "umano". Tra le foto di gente con il ginocchio a terra ci sarà sempre anche la tua.


 
Il commento di Luca Segantini 23 settembre 2008


una brutta notizia, in un momento un po' cosi' della mia vita: buon viaggio Giorgio, mi mancheranno le tue avventure


 
Il commento di Stuntman 23 settembre 2008


Eri un vero riferimento per me.Tutte le volte che vedevo una Vespa passare dicevo sempre "Che grande mezzo la Vespa pensare che c'è chi ci ha girato il Mondo".Pensavo a te ed alle tue imprese,a te che mi hai fatto viaggiare con i tuoi libri come se fossi stato seduto con te su quella sella. Ma questo viaggio tu non me lo potrai raccontare ed io non potrò viaggiare con te,non stavolta... Un grandissimo abbraccio a Yapei


 
Il commento di Resci 22 settembre 2008


Mi rendo conto che, almeno per me, resterai - nel mio cuore - il mio eroe immortale. Sarai sempre un vero uomo libero... Continuerò ad avere nei miei pensieri l'espressione "come Giorgio Brum Brum".


 
Il commento di JoeCattoli 22 settembre 2008


Devo confessare che non riesco a non provare una grande tristezza.... Giorgio era ben più di uno scrittore, per molti di noi era un amico, il suo partecipare nei commenti del suo blog era un'occasione straordinaria di confrontarsi con un personaggio così speciale. Ricaccerò dentro la tristezza perchè Giorgio non avrebbe voluto lasciarsi dentro una scia di tristezza. Cercherò di pensare con felicità a tutte le straordinarie esperienze che ha vissuto e di cui ci ha reso partecipi. Un poeta, scrittore, grande amico, un puro idealista, ma soprattutto un viaggiatore, che sapeva gustarsi le svariate cose che il mondo offre dando forse di più alle persone che incontrava di quello che riceveva...Buon viaggio giorgio


 
Il commento di Demis 22 settembre 2008


Non ti ho conosciuto, sei stato un GRANDE....grazie ai tuoi libri ho conosciuto il mondo e la voglia di libertà. Grazie...


 
Il commento di Antonio 22 settembre 2008


a stento trattengo le lacrime...spero che tu in una maniera o nell'altra riesca ancora a salire in sella a una vespa e lanciare qualcuno dei tuoi YEAHHH. un vespista.


 
Il commento di tawil 22 settembre 2008


Saperti in giro per il mondo mi rallegrava la vita. Buon viaggio.


 
Il commento di FABRIZIO BONONI 22 settembre 2008


CIAO GIORGIO, HO TUTTI I TUOI LIBRI NE HO LETTO , PER ADESSO SOLO 2 , MI HAI AFFASCINATO CON LA TUA SCRITTURA , SEMPLICE E DIRETTA , COME DESCRIVEVI I PAESAGGI ,LA STORIA E LA SITUAZIONE POLITICA E RIFLESSIONI PERSONALI DELLE PAESI CHE ATTRAVERSAVI, ERA COME ESSERE IL TUO PASSEGGERO SULLA TUA VESPA , ARRIVEDERCI GRANDISSIMO AVVENTURIERO.


 
Il commento di Sandro 22 settembre 2008


Sono veramente dispiaciuto e amareggiato. Non potevo crederci, mi sembrava impossibile. Leggendo i suoi libri, paragonavo Giorgio Bettinelli ad un Don Chisciotte dell'era moderna e la sua vespa ronzinante, per me era invincibile. La cosa che mi rende un pò meno dispiaciuto è sapere che la sua vita l'ha vissuta veramente fino in fondo e ha fatto tutto ciò che voleva fare. Buona strada Giorgio


 
Il commento di Vanni 22 settembre 2008


Eri un ganzo. Mi dispiace. Ci si vede dopo.


 
Il commento di Fofò 22 settembre 2008


Ciao Giorgio, sei riuscito a farmi sognare di essere stato in tutti i luoghi che tu hai descritto . Ero in vespa con te in Africa, in Patagonia e in tutti gli altri posti che tu hai percorso. Mi mancheranno i tuoi libri e la tua costante compagnia, eri con me tutte le sere.Ti auguro buon viaggio.


 
Il commento di Michele 22 settembre 2008


Buon viaggio Giorgio ! Brum ! Brum ! Un abbraccio alla famiglia


 
Il commento di silena 22 settembre 2008


I tuoi viaggi hanno fatto sognare persone come me che nella vita percorrono molti meno km. Stai compiendo l'ultimo e spero sia il più bello. Ciao, bravo e indimenticabile Giorgio.


 
Il commento di Gianni 22 settembre 2008


Ho appena saputo la tristissima notizia. Ho letto tutti i libri di Giorgio l'ultimo finito proprio ieri e volevo passare sul suo blog per commentarlo.. invece leggo questa terribile notizia. Ti ringrazio per avermi fatto viaggiare con le tue avventure le tue peripezie. Esprimo le mie condoglianze ai suoi cari. Una voce che ti porta lontano si è spenta ma il suo eco rimarrà indelebile e vivo dentro di me,


 
Il commento di jOe 22 settembre 2008


Ehilà !!! Giorgio ... ti va bene se, come quando hai iniziato, visto che tutti noi siamo in debito, ciediamo a gran voce di saldarlo !!! ... chissà che lassù il principale ci ascolti e e ci conceda di regalarti una vespa per sdebitarci!! ... così ti divertarai ancora a mettere la 4° !!! un'ultimo ciaooo ... amico maestro di strada!!! :[


 
Il commento di TiJean 22 settembre 2008


Quando ho saputo la notizia non volevo crederci, non mi sembrava ero. E invece la realtà era proprio questa. Terribile. Non so dire quanto mi dispiace.... è come se fosse mancato un mio caro amico. Ciao Giorgio e grazie delle tue parole, dei tanti sogni che mi hai regalato... grazie di tutto!!


 
Il commento di Marco Graziotto 22 settembre 2008


Ciao Giorgio, voglio dirti che Raffaella ed io abbiamo viaggiato con te, abbiamo spinto la vespa con te, abbiamo preso acqua, polvere e freddo con te, attraverso i tuoi libri abbiamo fatto tutti i viaggi che non siamo riusciti a fare. Sicuramente adesso starai viaggiando e il nostro affettuoso pensiero con te. Grazie di tutto e... buon viaggio


 
Il commento di Raffaell@ 22 settembre 2008


Un nuovo viaggio, senza piu' confini se non l'Infinito. Grazie Giorgio, per ogni parola..ogni viaggio e ogni tuo sogno tradotto in avventura.


 
Il commento di marilena 22 settembre 2008


mio caro...".marilena ancora non ti conosco ma sei dolce come l'amarena"...te le ricordi queste parole?....e' vero non ci conoscevamo affatto ma tu eri e sarai sempre un uomo "meraviglioso"...ho apprezzato tanto di te, e oggi ti rimpiango...ma ho tanto di te da ricordare...che piacevole sorpresa averti scoperto.un dono prezioso che consacra IMMORTALITA' TI VOGLIO BENE ,GIORGIO MARILENA


 
Il commento di Luca 22 settembre 2008


Buon viaggio, Giorgio.


 
Il commento di marco deambrogio 22 settembre 2008


Ciao Giorgio ora stai correndo sulle ali della libertà come hai sempre fatto ,sei stato un uomo straordinario hai vissuto come volevi e io che ti ho incontrato in Nepal e che ho vagato con la mia moto negli stessi luoghi da te visitati ti penserò per sempre felice uomo libero e leale ...


 
Il commento di Franco 22 settembre 2008


appena un paio di mesi fa ti ho incrociato per le strade di mentana...ero in macchine tu sul marciapiede andavi col tuo passo lesto e sorridente. Con i tuoi occhi vispi sorridevi...un saluto e non mi sono potuto fermare. Questa è l'immagine che ho di te che insieme a tante altre mi facevano e mi fanno sentire fortunato di averti incontrato, scrutato, ammirato. Sarebbe giusto che questa cittadina addormentata facesse qualcosa in tua memoria. Un abbraccio


 
Il commento di Nicola Cerantola 22 settembre 2008


Che amara sorpresa quando ho letto incredulo la notizia. Sei stato fonte di ispirazione e un grande viaggiatore per molti di noi sognatori. Non ti dimenticheremo..sei stato un grande..


 
Il commento di paolo 22 settembre 2008


Da quando ti ho visto, molti anni fa, in un programma televisivo che parlavi del tuo viaggio fino a Saigon, ho imparato ad amare la libertà vera, quella che vive nella nostra testa e nel nostro cuore.....hai vissuto da uomo libero da qualunque costrizione che il mondo occidentale cerca di imporci e per questo meriti di essere IMMORTALE......ti saluto col sorriso sulle labbra, una birra in mano e la voglia di vivere sempre più libero.....CIAO GRANDE GIORGIO


 
Il commento di Beppe 22 settembre 2008


Ricordo quando ci siamo incontrati dopo il concerto di Vinicio a Torino. Io ero contentissimo e tu mi chiedesti del mio giro della Corsica in Vespa come se fossimo due vecchi amici, e che un giorno l'avresti fatto...perchè avevi girato tutto il mondo, ma non la Corsica. Ora quel giorno non arriverà...ed io porterò il tuo ricordo con me nel mio cuore per sempre. GRAZIE GIORGIO.


 
Il commento di anna 22 settembre 2008


Ciao Giorgio, nn ti conoscevo ma leggere quanto amore,quanta voglia di vivere e di emozionarsi hai saputo suscitare,mi ha fatto capire che devi essere stato una persona stupenda. Mi ripropongo di leggere i tuoi libri e di proporli come insegnante ai miei alunni,i quali hanno spesso dei "miti" totalmente privi della tua umiltà e della tua onestà. Anna


 
Il commento di angelo 21 settembre 2008


Il primo libro di giorgio (brum brum), ho cominciato a leggerlo "per puro caso", era in offerta in un supermercato, è stato entusiasmante leggere le sue avventure, il come descriveva i suoi viaggi rendeva avvincente la lettura. Oggi 20 settembre '08 "per puro caso" ho letto della sua prematura morte. Rileggerò i tuoi libri così potrai riprendere il tuo girovagare per il mondo. Ciao Giorgio


 
Il commento di Davide 21 settembre 2008


La notizia della sua morte mi ha davvero tagliato la gola...non posso crederci. GIORGIO, rimarrai sempre nel mio cuore. Con affetto, Davide.


 
Il commento di gianni mauro 21 settembre 2008


gianni mauro AH AH AH!! AH AH AH!! SEI UN GRANDE!! Tu pensa che se la so' bevuta tutti (pure LA FELTRINELLI)!!...Tu mi dicevi:" Gianni, ma secondo te, a parte YAPEI e pochi altri, di cui sono sicuro, c'è qualcun altro che mi vuole bene?? E allora hai organizzato QUESTO SCHERZO per verificarlo. Lo vedi quante persone ti amano , MATTACCHONE DISGRAZIATONE NONCHE' FETENTONE, che non sei altro. E allora adesso DILLO che è una grandissima BURLA...perche' E' UNO SCHERZO...E' UNO SCHERZO?!? Come dici??" N..NO..NON E' UNO SCHERZO?!?.......MA ALLORA IO CON CHI STO PARLANDOOOOO?!? Gianni dei Pandemonium


 
Il commento di Sara 21 settembre 2008


La mia fame di viaggi è diventata tale anche grazie a te, sono cresciuta coi tuoi libri, poi seguendoti su internet. Ti ho mancato di pochi giorni un paio di volte in alcuni sperduti pezzi di mondo e avrei sempre voluto conosceti. Io aspettavo un altro libro da divorare, non questo, ma sarai sempre al primo posto nei miei miti e ogni viaggio in futuro sarà dedicato a te, forse questo è l'unico modo per farti vivere per sempre, continuando a viaggiare anche per te! Un abbraccio, Sara


 
Il commento di claudio "millepapaverirossi" 21 settembre 2008


non riesco ancora a crederci, Giorgio te ne sei andato, tu che hai lasciato tracce di copertone in tutto il mondo su qualsiasi fondo asfalto o sterrato non ti sei mai fermato hai proseguito, sei caduto ti sei rialzato e ripartito. Tu che giravi il mondo con la E rossa di Emergency sulla Vespa io che stavo per scriverti per incontrarti appena possibile qui a Roma per averti tra noi volontari ascoltare i tuoi racconti di viaggiatore portatore di PACE in una qualche libreria romana ... ad ogni mio viaggio avevo sempre un tuo libro nello zaino splendido compagno di viaggio che sei stato. CIAO GIORGIO


 
Il commento di franz vespa 21 settembre 2008


Ho girato parte dell'europa in vespa con una falsa riga, una linea guida, un'idea di come vivere la vespa e il viaggio on the road erano e sono i tuoi libri nello zaino. Penso sempre che un giorno scriverò dei miei viaggi, quando lo farò sarà grazie alle tue incredibili e avvincenti cronache. Una chiave del 13, un cacciavite e uno straccio nella ruota di scorta.


 
Il commento di michelish77 21 settembre 2008


...ho iniziato a leggere i tuoi libri quest'estate a bali (proprio dov'è cominciata la tua avventura...) e avrei avuto una gran voglia di conoscere il "pazzo" che si è girato in lungo e in largo il mondo in vespa.... buon viaggio giorgio...


 
Il commento di paolo mazzanti 21 settembre 2008


Ho letto tutti i tuoi libri.Mi mancherai.Mi manchera il tuo modo di vivere e di descrivere luoghi che spesso conoscevo in quanto appassionato fotografo etnografico ho percorso molte delle tue strade.Ti sentivo come un compagno di viaggio.ADDIO AMICO


 
Il commento di lele 21 settembre 2008


Immensa ammirazione per il Dottor Bettinelli. Davvero opera memorabile la sua... Esperienza ad altissimi livelli. Dio ti benedica Riposa in pace, Giorgio.


 
Il commento di renato 21 settembre 2008


Le stelle di tutti i cieli ti fanno compania


 
Il commento di Andrea Lanzani 21 settembre 2008


Vola libero con la tua Vespa mio grande eroe, compagno di sogni e d'avventure. Ciao Giorgio....


 
Il commento di anna maria 20 settembre 2008


ti ho conosciuto da pochissimo e da ancora meno non sei più con noi. Volevo ringranziarti per le pagine memorabili che hai scritto e che ho letto ridendo a crepapelle per come hai saputo trasportare su carta gli errori di pronuncia dei ns. amici asiatici. Fai buon viaggio "Giogior" e che la "Fhespa" sia sempre con te. Con affetoi, Anna Maria


 
Il commento di davide conte 20 settembre 2008


DA ROMA A SAYGON giorgio.. ci siamo conosciuti in viaggio.. mi hai accompagnato durante la preparazione.. mi hai assistito nei momenti difficili.. continuero a leggerti.. in certo senso facendoti rivivere.. grazie di essere vissuto. davide conte


 
Il commento di Paola Denti 20 settembre 2008


Sono cresciuta con Giorgio ho giocato con lui, abbiamo condiviso "il cortile". Erano bei tempi Giorgio con Marcio Silvia ,tutta quella grande banda di ragazzini che giocavano a palla avvelenata per la strada..le tue bancarelle che vendevano giornalini..i tuoi pupazzi di stoffa dietroun teatrino da te costruito. Ti ho rivisto circa un mese fa. Eri felice mi hai detto perchè stava per arrivare un piccolo Ermes Bettinelli..mi hai augurato, conoscendo la mia attuale situazione ,di incontrare tutti i colori del mondo, quelli che hanno inondato i tuoi occhi da vagabondo...hai vissuto girovagando con l'anima e ci hai portato i tuoi viaggi. A me hai portato il tuo sorriso, il tuo caldo abbraccio e il tuo augurio. A te un bacio.Paola Denti


 
Il commento di Flavio 20 settembre 2008


hai realizzato dei sogni, e ci hai resi partecipi della tua leggenda, leggerti è stata un'emozione continua...


 
Il commento di roberto 20 settembre 2008


Non ti ho mai incontrato, ma ho pianto per la tua morte. Le tue storie e la tua vita mi hanno dato gioia e speranza. Grazie Giorgio.


 
Il commento di Fulvia 20 settembre 2008


ciao Giorgio mi ricordo quando anni fà per il mio compleanno, conoscendo la mia passione per Ganesh, mi regalasti un quadro con la sua immagine, dicendomi che aveva viaggiato in vespa con te per non sò quanti chilometri, è stato un regalo bellissimo con tutte le sue implicazioni emotive. Oggi è il mio compleanno e ho ricevuto questa triste notizia, mando a tua moglie tutto il nostro amore compreso quello delle vecchiette di Mentana con cui spesso ti fermavi a parlare. Per fortuna non ci mancano i tuoi ricordi e li terremo sempre cari


 
Il commento di madmeth 20 settembre 2008


non c'e' più. è dura accettare certe cose. è ancora più difficile rendersene conto. la notizia arriva e tutto mi aspettavo tranne questo. giorgio è stato qualcosa di speciale. una persona mai vista, ma fortemente viva nei miei pensieri,fortunatamente. leggere le sue parole, ma capire che il suo stile era il vero tesoro, vedere attraverso i suoi occhi terreni, ma sentire che la sua mente volava in alto, lassù da dove scrutava le cose, le persone, i sentimenti, le regole del viaggio e il suo stesso vagabondare... sentirlo cosi' vicino da aver voglia di piangere ora, piangere per un amico che non c'era, che non conoscevo ma che conoscevo. il suo viaggio, la sua mente, il suo cuore... grazie giorgio per essere pura luce. ci vedremo.


 
Il commento di Sara 20 settembre 2008


Avrei voluto poter leggere ancora centinaia di libri scritti da te, conserverò i quattro libri gelosamente e ogni tanto li sfoglierò per tornare a sognare luoghi meravigliosi. Impossibile dimenticarti, ogni 16 settembre festeggerò il mio compleanno e un pensiero sarà per te. Praticamente per sempre!!!


 
Il commento di Davide 20 settembre 2008


Penso di non avere mai viaggiato cosi tanto come con te... mi dispiace molto.


 
Il commento di Claudio 20 settembre 2008


Avevo il tuo libro tra le mani quando ho deciso di fare questo viaggio 10 mesi fa, 2 mesi fa ti stringevo le mano in una libreria Feltrinelli dopo aver ricevuto il suo autografo e queste righe di dedica: “Buon viaggio nelle tre Americhe, per Claudio con stima. Giorgio”. Piango la tua scomparsa Giorgio. Sto realizzando il mio sogno, sto attraversando il mondo in moto, lo dedico anche a te amico mio.


 
Il commento di davide 20 settembre 2008


vorrei dirti che ti ho pensato molto in questi anni e che i tuoi libri ora li conserverò con affetto. Un abbraccio a te, a Yapei ai tuoi cari.


 
Il commento di marco 20 settembre 2008


ho letto i tuoi libri....ho viaggiato inisieme a te....ciao giorgio , vero motociclista...uomo libero...


 
Il commento di luca lorenzo 19 settembre 2008


fai buon viaggio,sempre dritto tu!la tua chitarra, la tua fantasia,esattamente come quando non ti conoscevo,nel 2000 hua-hin(thayland)tre risate, &poi grandi amici , tra la musica & festeggiare il capodanno insieme, buon cammino,CARO AMICO MIO, con 7 orecchini(1 per ogni lingua) luca lorenzo


 
Il commento di tara 19 settembre 2008


ciao GIORGIO ti ho conosciuto quando avevi la casa a Mentana in provincia di Roma, ricordo la sera in cui mi dicesti dell'idea di intraprendere viaggi in vespa, di raccontarli e pubblicarli...Dio ne hai fatta di strada...di foto e libri...GRANDE SPIRITO...ci lasci il senso di cosa sia la libertà...buon viaggio di ritorno amato amico


 
Il commento di claudio 19 settembre 2008


ho letto tutti i tuoi libri,mi hai fatto sognare..........buon viaggio giorgio.


 
Il commento di gianni 19 settembre 2008


Che il viver di gioia ti sia padrone anche dove sei adesso


 
Il commento di vincenzo,giuliana ed alessandro 19 settembre 2008


Ci resta la fotografia con te e ya-pei in quella serata meravigliosa che il caso,per una fortunata coincidenza, ci ha fatto incontrare a lecce. Sarai sempre il nostro mito. Grazie giorgio ed un abbraccio fortissimo a ya-pei.


 
Il commento di cri 19 settembre 2008


Ho letto solo oggi la notizia, ho dovuto rileggerla perché non ci credevo. Ho sperato in uno scherzo di pessimo gusto. Poi lo sgomento e un dolore sottile ma ancora incredulo per la tua scomparsa. Grazie Giorgio, stupenda persona conosciuta su questo blog 3 anni fa, che per ognuno di noi hai avuto parole gentili. Grazie per la generosità, l'umiltà e il rispetto che ci hai insegnato. Grazie per averci fatto viaggiare con te. Ora saremo noi a portarti nei nostri viaggi; nei nostri cuori ci sei già da tempo. Un affettuoso abbraccio a Yapei. Cri (con Metis)


 
Il commento di ALESSANDRO FABRETTO 19 settembre 2008


Ciao Giorgio, grazie x avermi insegnato a viaggiare...


 
Il commento di fabrizio 19 settembre 2008


La passione per la Vespa mi ha portato a leggere i tuoi libri e a scambiarci messaggi scherzosi ma sinceri sul blog.Sei partito per un nuovo viaggio di cui non leggerò mai il racconto.Mi hai fatto conoscere tanti luoghi del mondo dove non sono mai stato,mi hai fatto assaporare la libertà sfogliando le tue pagine.Grazie Giorgio,i tuoi viaggi sono nella mia libreria e il tuo ricordo è nel mio cuore.Ciao


 
Il commento di Tiziano 19 settembre 2008


Ciao Giorgio, per me resterai sempre l'ultimo viaggiatore avventuroso! Attraverso i tuoi libri ho sognato, riso, mi sono commosso ed emozionato...ora ti auguro un buon viaggio ovunque sia la meta..


 
Il commento di Andrea 19 settembre 2008


Ti ho conosciuto e ti ho ammirato, ti ho letto e ti ho sognato. Con affetto e stima, un forte abbraccio. Ti rocorderò e ti penserò, è una promessa. Andrea


 
Il commento di luigi 19 settembre 2008


Giorgio, ti ho sempre considerato un pazzo. Io, motociclista da sempre, la Vespa non lìavrei mai usata, neanche per andare a comprare il giornale. E invece tu ci hai girato il mondo e mi hai fatto vivere emozioni col zz zzz zzz del tuo bidone di ferro. Che invidia. Corri felice ora. Ciao. Luigi


 
Il commento di CARMELO 19 settembre 2008


Sentendo i tuoi racconti e leggendo i tuoi libri sono stato con te nelle tue avventure ed ho sognato posti lontani e storie incredibili. Di tutto questo te ne sono profondamente grato. Buon viaggio Giorgio


 
Il commento di Gianluca Grandi 19 settembre 2008


Noi scooteristi siamo strani ma dovunque tu sia passato ricordano il tuo sorriso. Hai fatto sognare generazioni di Vespisti di ogni nazionalità e religione. Conserverò con cura le copie dei tuoi libri con dedica e la foto che ci ritrae insieme. Non ho più parole e non so che scrivere più di un banale grazie. R.I.P.


 
Il commento di patrizia cimini 19 settembre 2008


ho fatto il lavoro di leggere al pubblico i libri di viaggio nella pregevole manifestazione romana invito alla lettura a castel sant'angelo, e il libro Brum brum di Bettinelli è stato apprezzatissimo, prima da me che lo ho scelto e poi dal pubblico. Con questo ricordo invio il commento, Grazie Giorgio per il coraggio, la serenità il gusto della parola che ci hai dato.


 
Il commento di Alberto 19 settembre 2008


Avevo fatto una pagina sul quotidiano la provincia su giorgio,condividevamo la comune passione della vespa e dei viaggi, se vi interessa glia avevo fatto un bel ritratto con sua moglie e un intervista fatemi sapere sono molto addolorato alberto


 
Il commento di saverio 19 settembre 2008


Ciao Giorgio, il tuo brum brum ci mancherà. Chissà quale viaggio hai intrapreso adesso, tra le nuvole. Un tuo amico vespista piccolo piccolo.


 
Il commento di pace1960 19 settembre 2008


sono triste per la tua morte,felice di averti conosciuto tramite i tuoi libri, mi hai fatto sognare ciao


 
Il commento di silvio 19 settembre 2008


non ho mai comperato e letto tre libri di seguito come invece e' succcesso dopo 41 anni della mia vita....ci hai regalato un sogno..... credo che forse resterai unico nella storia per quello che hai fatto....grazie ancora a nome di molti "vagabondi e sognatori" come te. ciao giorgio


 
Il commento di Eddi 19 settembre 2008


Grazie per avermi fatto sognare attraverso i tuoi meravigliosi viaggi con i tuoi libri. Grazie per aver potuto condividere con te luoghi, persone ed emozioni. Grazie per la tua grande lezione di vita e libertà. Mi mancherai.... buon viaggio Giorgio!


 
Il commento di DAVIDE 19 settembre 2008


Ciao Giorgio, hai saputo realizzare quello che per migliaia di persone rimarranno solo dei sogni. Non hai avuto una vita lunghissima, ma l'hai saputa vivere intensamente, i tuoi 50 anni (circa) valgono come 300 dei miei. Ciao Giorgio adesso si che non ti fermerà più niente.


 
Il commento di lete 19 settembre 2008


amaro scoprire che non c'è più tempo per spiegarsi ...


 
Il commento di enrico frascati 19 settembre 2008


ci siamo conosociuti da ragazzi per l'amore dei nostri genitori...ti ricordo ancora con la tua fidanzatina...una certa Monica... simili nella personalita e liberi di volare ma ognuno nei suoi spazi....e poi non ti ho più visto....per una casualita ho saputo questa triste notizia e mi sono tornati in mente tutti i nostri ricordi....sono sicuro che il cielo stara festeggiando la tua anima bella e pulita.ciao Enrico


 
Il commento di daniele 19 settembre 2008


Sono sicuro che avrai trovato il Tuo posto tra Kerouac, Chatwin e Kapuscinski.


 
Il commento di Luca 19 settembre 2008


Sono sgomento: la notizia è come una stilettata nel cuore.
Ho sul comodino il Tuo libro su "all China tour"...prime pagine, Pechino e poco altro.
Chi sfoglierà più quelle pagine?
Mi sia permesso un piccolo ricodo da parte di chi non Ti ha conosciuto di persona ma ha viaggaito con Te leggendoTi...Giorgio, viaggatore, scrittore, ma soprattutto un uomo libero.
Grazie


 
Il commento di raffaello 19 settembre 2008


Con te e' scomparsa una zolla ancora inesplorata del nostro bellissimo pianeta ma resterai sempre con noi e ti respireremo ogni volta che intraprenderemo un viaggio.


 
Il commento di IVAN 19 settembre 2008


Ieri, un pugno allo stomaco, improvviso , doloroso un attimo e il ricordo di te entusiasta che ci mostravi le foto della tua nuova casa sul Mekong e premuroso ,salutandoci, ci dicevi ..”mi raccomando scriviamoci….” . Oggi sei lì che sbirci da quel quadretto sulla parete dietro il computer , tra me , la Cris e la Vespa , sorridente e un po’ pirata con quell’ orecchino che pende da un lato con il tuo animo pulito e gentile che rimarrà sempre vivo tra noi. Grazie amico per averci fatto vivere le grandi emozioni e mostrato come si può dar vita ad un sogno …ci mancherai tantissimo. Ivan e Cristina


 
Il commento di sara 19 settembre 2008


Una notizia tristissima. Ho viaggiato con te per tutto questo tempo, sognando di poter vedere un giorno con i miei occhi quei luoghi fantastici. Grazie di tutto Giorgio. Un grande abbraccio a Ya Pei.


 
Il commento di Jacopo Fontana 19 settembre 2008


...fai buon viaggio Giorgio! ci mancherai


 
Il commento di Giambattista 19 settembre 2008


Che dispiacere!!!....Nei tuoi libri io viaggavo con te!!.....Grazie Giorgio


 
Il commento di Paolo 19 settembre 2008


Sei un grande grazie di tutto. Ciao Giò.


 
Il commento di Edo Passarella 19 settembre 2008


Volevo segnalare agli amici di Giorgio che i vloggers del National Geo Adventure si sono impegnati a metter in piedi un'iniziativa in memoria di Giorgio Bettinelli su un noto sito di petizioni on-line. Lo scopo è quello di raccogliere il maggior numero di firme possibili per far passare il sogno di intitolare una via di Crema a suo nome: http://firmiamo.it/unastradapergiorgiobettinelli. L'operazione di raccolta è già in corso e le firme fioccano. Lo sforzo è minimo, lo scopo è grande. Grazie.


 
Il commento di ALJOSHA 19 settembre 2008


è UN LUTTO TROPPO...GRANDE...!!!IO HO HO FATTO LA TRANSIBERIANA...PARLANDO CON TE...E CONOSCENDOSI COME UNA PERSONA MERAVIGLIOSA E UN GRANDE VIAGGIATORE...E PENSARE CHE STAVO LEGGENDO IL TUO ULTIMO LIBRO!!!!SEI E SARAI SEMPRE NEL MIO CUORE CON AFFETTO IMMENSO...!!!!CIAO GIORGIO ALJOSHA


 
Il commento di onelio 19 settembre 2008


Sei stato un grande...... Il tuo viaggio Roma Saigon rimarrà nella memoria di noi vespisti (px) quando il messaggio pubblicitario per il px era: "oggi sono il mare......" Come sempre l'importante in un viaggio é la partenza.......E tu sei partitio per l'ennesima volta....


 
Il commento di beppe 19 settembre 2008


Ciao Giorgio,.ti ho conosciuto ad una presentazione di un tuo libro e da allora ho aspettato con ansia i successivi. Mi viene solo un augurio per te dopo avere appreso la notizia della tua partenza improvvisa: buona strada! Un forte abbraccio a te Ya Pei.


 
Il commento di willis 19 settembre 2008


porca miseria...e adesso, viaggiavo sempre in sella dietro di te ...con la fantasia...con i tuoi libri... e adesso come faccio amico io? willis


 
Il commento di Domenica Luciani 19 settembre 2008


Giorgio, ti ricordano con affetto i tuoi compagni di cena mantovana Thomas e Domenica. Ci hai divertito, sorpreso, intrattenuto - soprattutto, ci hai lasciato il ricordo di una persona straordinaria, che ha saputo prendere la vita con leggerezza e un pizzico di audacia. Ti auguriamo il meglio per quest'ultimo viaggio imprevisto.


 
Il commento di Luigi Camassa 19 settembre 2008


Belin, proprio ieri sera stavo parlando con un amico di un viaggio in vespa da Genova a Capo Nord che stavo pensando di fare ispirato dai libri di Giorgio quando mi è arrivata la notizia... Ho messo il lutto alla Vespa, un piccolo fazzoletto nero intorno al parabrezza. Sono sicuro che molti altri genovesi in questo giorno di pioggia avranno fatto altrettanto...


 
Il commento di Mauro Ricotti 19 settembre 2008


Stavo ancora leggendo il suo ultimo libro. Mi era stato autografato quando l'ho incontrato a Firenze a giugno scorso con sua moglie Ya Pei, alla quale mando un forte abbraccio. Avevo con me anche la sua intervista apparsa su Riders di settembre, quando è apparsa sui giornali la notizia della scomparsa dello "scrittore in Vespa". Sarà molto triste pensare di non vedere più il suo sorriso e non poter leggere più della sua ultima avventura.


 
Il commento di vauro 19 settembre 2008


Buon viaggo Giorgio amico mio.


 
Il commento di juri 19 settembre 2008


grazie per avermi fatto viaggiare con la fantasia. ciao un vespista


 
Il commento di maria 19 settembre 2008


Caro Giorgio, non posso pensarti al passato. Con te va via l'essenza fisica di un grande viaggiatore e questo di per se è già molto grave. La linea continua che attraversa il mondo, quella strada che era casa tua con il suo richiamo simile al canto delle sirene, piange per la tua "assenza". La Cina non ne ha voluto sapere di tenerti con se o, forse, ha voluto comprare a tua insaputa e al banale prezzo di un virus, ciò che non si può vendere: la tua anima nomade. Ogni destino ha un suo epilogo e il tuo è ancora una volta è sulla strada, una nuova strada che percorrerai con l'entusiasmo bambino di sempre.


 
Il commento di Graziano 19 settembre 2008


Grazie per i libri che ci hai lasciato, attraverso i quali in molti abbiamo viaggiato e viaggeremo ancora, con te. Buon viaggio Giorgio


 
Il commento di giorgio 19 settembre 2008


con le tue pagine ho respirato ossigeno per i miei sogni. Buon viaggio.


 
Il commento di Antonio Sortino 19 settembre 2008


sono molto dispiaciuto, è stato bello "girare il mondo" sul sellino della sua Vespa. L'ho visto di persona alla presentazione di un suo libro e la sua passione per i viaggi e per le nuove esperienze contagiava all'istante. Viaggiatore entusiasta e scanzonato, i suoi racconti ci mancheranno. Riposa in pace, Giorgio, ti ricorderemo.


 
Il commento di Luca Zanardello 19 settembre 2008


Beh, e qui mi sorprendi... ricordo come fosse ora quando ci siamo incontrati per le vie di Yangshuo, grazie tu sei la persona che più mi ha messo dentro la voglia di viaggiare, e incontrarti durante il mio giro del mondo via terra è stato un onore, un grande abbraccio... mi macherai... Luca


 
Il commento di cristina 19 settembre 2008


hai speso la tua vita che meglio non potevi. ti abbracciamo ivan-cris


 
Il commento di cecco 19 settembre 2008


Lo ritengo uno dei più grandi viaggiatori di sempre. Non sono un patito delle due ruote, ma adoravo il suo modo di viaggiare. Viaggiare nel vero senzo della parola, passando in secondo piano il fatto di dover arrivare da qualche parte. Mi mancheranno i tuoi bellissimi diari di viaggio che mi aiutano ad evadere quando non posso permettermi un volo intercontinentale. ciao cecco


 
Il commento di Luigi 19 settembre 2008


Ciao Giorgio!! Hai finito di viaggiare sulla terra,ma ora inizia quello nello spazio infinito(ricordati di portare la tanica di scorta!). Stai sicuro che ti accompagnera' l'affetto di tantissime persone che ti ammirano e che ti ricorderanno per sempre. I sogni non muoiono mai....... Arrivederci!!


 
Il commento di stefano 19 settembre 2008


I tuoi libri mi hanno accompagnato in tanti viaggi..Riposa in pace mitico Giorgio e..grazie x le emozioni che mi hai trasmesso!!


 
Il commento di Bruno Burdizzo 19 settembre 2008


Just a message for Yapei: now the cold is with us, that remains. Giorgio is in the quietness now. We must be strong like him to continue our life travel. I meet you and Giorgio in Turin in june. I follow Giorgio through his books until our first meeting in Ushuaia eleven years ago. I am happy to have seen Giorgio the last time. I ham sad to have seen Giorgio the last time. Be strong, Yapei, we are near you.


 
Il commento di Raffaello 19 settembre 2008


Ho conosciuto Giorgio Bettinelli alla presntazione di un suo libro presso la Feltrinelli di Napoli. Parlammo di viaggi, libri e moto. Lui sapeva viaggiare per chi, come me, è spesso dietro una scrivania ma ci faceva sentire come un suo compagno, seduto sul sellino posteriore. Abbiamo viaggiato in questi anni con lui, visto luoghi a noi sconosciuti, incontrato genti e razze diverse. Ha incarnato quasi gli espolarori inglesi dell'ottocento. Ora è in viaggio. Da solo. Siamo scesi dal sellino. Metti in moto Giorgio e vai. BRUM BRUM


 
Il commento di Un disoccupato 19 settembre 2008


Da poco leggo, cioè divoro, i tuoi libri. Colpito dal modo con cui stati sono scritti, l' umanità che avevi nel descrivere persone/situazioni. Da esi molto ho imparato. Per me erano e restano un momento di fuga dalla quotidianità. Ancora grazie


 
Il commento di MrPink 19 settembre 2008


Buon viaggio, Giorgio.


 
Il commento di Canetti 19 settembre 2008


Ritirare il proprio corpo quando l’opera è compiuta, tale è la Via del cielo (Laozi, cap.IX).


 
Il commento di davide 19 settembre 2008


ciao giorgio, non ci siamo mai visti ma i tuoi libri hanno fatto si che tu sia diventato una persona importante per me. non è bello mai quando una persona importante muore ma mi sento lo stesso contento perchè sono fatto in modo che uno come te lo apprezzo tanto. chi ti apprezza è una persona fortunata. grazie di tutto quanto.


 
Il commento di sara e isabella 19 settembre 2008


la nostra città non dimenticherà mai un cremasco cittadino del mondo come il nostro carissimo Giorgio, soprattutto chi ha avuto il privilegio di conoscerlo come noi. è stato un grande narratore e avventuriero. Giorgio ha lasciato un segno indelebile in tutti noi


 
Il commento di lupo63 19 settembre 2008


mi dispiace dovere lasciare un commento in questa circostanza,a leggerti dovevi essere una gran brava persona ,e sincera.Che la terra ti sia lieve...


 
Il commento di Enrico 19 settembre 2008


E' una notizia sconvolgente ! Giorgio, continua a viaggiare....


 
Il commento di CAPO CR-BG 19 settembre 2008


Caro "Giorgino",(così ti chiamavamo a Crema), l'ultima volta che ci siamo incontrati é stato il giorno del funerale di Tuo Padre.
Sono stato suo alunno tanti anni fà e, a 48 anni, ho ancora nel cuore Tuo papà il "Maestro".
Ho scoperto che lo chiamavi Baffi d'Argento.
E' stato un grande "maestro di vita" con un grande cuore. E' sempre stato orgoglioso di te e sapeva che la tua vera felicità era la "LIBERTA'".
Le cose più belle e quelle più tristi della vita NON si possono esprimere con le parole quindi Giorgino Ti ABBRACCIO FORTE FORTE.
Con grande affetto.
Ciao
CAPO di Crema (Bergamo)


 
Il commento di Marco G 19 settembre 2008


E' paradossale pensare che hai resistito al Sahara, alla Siberia, ai guerriglieri del Congo, al caldo, al freddo, alla fame, alla sete, ad ogni tipo di situazione estrema e umanamente tollerabile durante i tuoi viaggi e poi è bastata una banale infezione a portarti via, tu che bevevi latte e sangue di mucca a colazione senza battere ciglio... ci avresti riso su o ci avresti scritto un capitolo di un tuo libro, proprio come quella caduta in bagno all'arrivo di un tuo viaggio che per pochi millimetri non ti era stata fatale. La vita è anche questo, e tu ora vivi per sempre....


 
Il commento di silvia 18 settembre 2008


notizia appresa telefonicamente, e da rimanerci di sasso. un po' di ansia, la partenza è vicina, in questi giorni i nostri discorsi tiravano fuori spesso pezzi di tuoi itinerari in sella alla vespa, situazioni divertenti o particolari da te vissute.. soprattutto dall'ultimo libro. speravamo di incontrarti in cina..forse in tutti noi, zaino sulla spalla e in partenza (treno o vespa che sia, con la mente o ancor meglio fisicamente, quando si può) c'è un po' di bettinelli..


 
Il commento di Simone G. 18 settembre 2008


Mi mancano 20 pagine per finire il tuo ultimo libro. Da ieri non riesco a prenderlo in mano...non ce la faccio. Mi viene da piangere al solo pensiero. Come farò a colmare il vuoto che hai lasciato? Giorgio non ti ho nemmeno mai ringraziato della gioia che mi regalavi scrivendo i tuoi libri. La verità è che ho perso un grande amico.


 
Il commento di paolo 18 settembre 2008


ciao giorgio, voglio solo pensare che questo sia l'inizio di un altro viaggio, grazie per i sogni che hai regalato a tutti quanti, un abbraccio a tutte le persone a te care


 
Il commento di max 18 settembre 2008


e' sicuramente un viaggio originale....un giorno mi racconterai...ciao.


 
Il commento di Motosplash 18 settembre 2008


In bocca al lupo per il viaggio + bello di tutta una vita. Giamba


 
Il commento di Francesco da Livorno 18 settembre 2008


La notizia mi rattrista come se se ne fosse andato un caro conoscente o un amico, perchè, pur non avendoti mai conosciuto di persona, ti ho conosciuto attraverso i tuoi libri..così semplice e spontaneo..così umano! Seguo le tue avventure da quando avevo 13 anni (ora ne ho 26)..ho divorato tutti i tuoi libri (compreso l'introvabile libro fotografico che conservo con orgoglio!)..ero sempre impaziente di sapere dov'eri andato a finire..eri il mio esempio vivente di libertà estrema e di vita vissuta,di curiosità verso il mondo e la gente, di grande viaggiatore ed esploratore moderno..davvero! con quelli occhi tondi un po' buffi e quella curiosità quasi infantile.. Dovunque tu sia adesso..buon viaggio Mr.Vespa! Yeah yeah yeah!!


 
Il commento di Matteo 18 settembre 2008


Grazie, grazie di tutto, mitico Giorgio, grazie di avere fatto qualcosa che io non avrò mai il coraggio di fare, grazie di avermi portato con te in tutte le tue avventure mentre leggevo i tuoi libri...grazie ancora...


 
Il commento di teresa 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, era bello pensarti in giro per il mondo. Buon viaggio.


 
Il commento di massimo 18 settembre 2008


Stamani sfogliando il "corriere" ho scorto il trafiletto che parlava della tua scomparsa. Sono rimasto di sasso, mi sembra cosi incredibile e assurdo. Con profonda tristezza nel cuore, voglio pensarti felice e in pace. Mi mancheranno i tuoi libri e anche se non ti ho mai conosciuto di persona, mi mancherai tu. Ciao da un motociclista solitario...


 
Il commento di Enrico 18 settembre 2008


Ho da poco conosciuto ed iniziato ad apprezzare i Tuoi scritti......e già dovrò ..."immaginarti " ancora in sella alla Tua vespa, mancherai a chiunque abbia avuto modo di leggerti e conoscerti personalmente. Buon viaggio. Enrico


 
Il commento di Francesca 18 settembre 2008


Grazie Giorgio, per tutto quello che ci hai trasmesso, per il tuo modo di vivere nel mondo e con il mondo, grazie perchè ci hai fatto condividere la libertà, ciao e...buon viaggio!


 
Il commento di Chiara 18 settembre 2008


ascolto "Il viaggiatore" dei mercanti di liquore...e ti penso


 
Il commento di Marco 18 settembre 2008


Prima ti ho letto e poi ti ho anche incontrato all' eurovespa di Viterbo, sei arrivato con una uno scassata,io,fiero, in vespa, e mi hai chiesto dov'era il raduno..ti ci ho accompagnato, orgoglioso del mio viaggetto, di averti visto , tu il rappresentante di un mondo nel quale ciò che conta è l'avventura, la sfida, l'incontro... mancherai a tutti coloro che hanno saputo cogliere il tuo messaggio, ma essi si sentono meno soli.


 
Il commento di serafino 18 settembre 2008


se ne va un uomo meraviglioso,ciao giorgio, avrei tanto voluto conoscerti,non ti dimenticherò mai


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Ciao Betti, da un amico.


 
Il commento di serafino stajano 18 settembre 2008


se ne va una persona meravigliosa,avrei tanto voluto incontrarti... grazie giorgio non ti dimenticherò mai


 
Il commento di tiziano e verbena 18 settembre 2008


ma cosa vuoi dire, un abbraccio a yapey e un bacio al cucciolo... lassù corri ancora con la tua vespa tra poco ci saremo anche noi con le nostre e che viaggi faremo tra nuvole,arcobaleni e il sole splenderà solo x noi!
a presto Giorgio amico nostro


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Sembra banale dirlo ma tramite i suoi racconti era come se lo conoscessi da sempre.Mi sento triste. Un abbraccio forte a sua moglie e§ )a.=*


 
Il commento di Roberto 18 settembre 2008


Non ti conoscevo, ma ti ho conosciuto tramite i tuoi scritti, un pò ti ho invidiato, sicuramente ho tifato per te. La notizia della tua scomparsa mi ha reso triste stamani. Fai buon viaggio, Un abbraccio a tua moglie. Roberto


 
Il commento di Davide... 18 settembre 2008


eggendo "brum brum 254.000km in Vespa" è sbocciata la mia passione per i viaggi in Vespa...bettinelli sei un grande! che vita intensa la sua! 15 anni in giro per il mondo...un grande! una leggenda... voglio leggere la sua cina in Vespa adesso...condoglianze alla moglie... giorgio ti voglio bene! anke se nn ti conosco!


 
Il commento di francesca 18 settembre 2008


Ho appena appreso la notizia. Ogni parola appare così vuota e banale. Immediatamente son schizzata in dietro nel tempo a quando un mio caro vecchio folle amico mi coivolse in un viaggio. FAcemmo roma-Gallipoli andata e ritorno in Vespa. La cosa buffa è che feci la tua conoscenza solo al ritorno dal viaggio di cui andavamo fieri, quando scivolò il mio sguardo su una delle tue copertine in una libreria romana. Indescrivibile e indicibile l'emozione il sentirsi capaci di comprender anche una centesima parte di quel tuo sguardo... il modo semplice e lento di viaggiare... che ti dà il tempo "d'altri tempi" di assaporare il mondo.


 
Il commento di guido b. 18 settembre 2008


Attraverso i tuoi occhi e il tuo cuore sempre in cerca di nuovi orizzonti. ho potuto ammirare anch'io volti, luoghi e angoli di vita che mai avrei incontrato. Grazie per aver avuto il coraggio e le debolezze degne di un vero viaggiatore. Addio Mr. Vespa.


 
Il commento di michele 18 settembre 2008


anche se non lo conoscevo piango l'uomo che con i suoi viaggi e i suoi racconti mi ha fatto sognare un mondo diverso.


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Ancora non riesco a crederci. Mi mancano solo 50 pagine per finire "La Cina in Vespa"... non so se vorro' mai finirlo, perche' vorro' sempre poter leggere qualcosa di nuovo di te, anche fosse una parola al giorno. Grazie delle emozioni che hai trasmesso.


 
Il commento di tre amici incontrati a Jinghong 18 settembre 2008


Ogni tanto parlavamo di te e di chissà che fa e dov' è. Non ti dimenticheremo mai.


 
Il commento di Arianna 18 settembre 2008


Ho appena saputo, ma avrei preferito non sapere e pensarti ancora in giro per il mondo sulla tua vespa. Ciao Giorgio "La vita è un viaggio, chi viaggia vive due volte"


 
Il commento di flavia 18 settembre 2008


erano i viaggi che avrei voluto fare, così con la vespa e i magic bus. tu bellissima creatura libera mi hai fatto sognare e continuerai a farlo per sempre. nulla è inutile neanche la morte


 
Il commento di Resci 18 settembre 2008


Perché continui a viaggiare?
“Continuo a fare viaggi per vivere. Poi, visto che sono curioso come una scimmia, e che ho sempre amato scrivere, succede che alla fine di un viaggio un libro c'è. Ma viaggiare è, per me, continuare a vivere".
__________________________
Aspetterò con ansia il tuo prossimo libro, Giorgio... non mi tradire!


 
Il commento di luca fantini 18 settembre 2008


Un abbraccio a Yape, Giorgio mi mancherà come può mancare un amico eccentrico, ma proprio per questo stimolante. Ho letto con piacere i suoi libri e vorrei tanto aver visto tutto quello che ha visto lui e soprattutto nello stesso modo.


 
Il commento di diego 18 settembre 2008


ho letto un paio dei suoi libri,molto coinvolgenti. Un grande uomo, mi dispiace veramente. Ciao mitico GIORGIO


 
Il commento di Chiara 18 settembre 2008


Con i tuoi racconti ho viaggiato per il mondo. Buon viaggio e buona strada


 
Il commento di Lino 18 settembre 2008


Mi hai portato sulla tua vespa in giro per il mondo; mentre ancora ti aspettavo per riprendere il cammino da dove sono sceso, come potevo immaginare che così improvvisamente avresti preso il volo?


 
Il commento di Resci 18 settembre 2008


Ho ancora negli occhi il ricordo della preparazione del viaggio che stavi pianificando nel 2002 sul tavolo a Crema. Nella tua sala mi facesti vedere gli Stati che avresti toccato. Dissi : "Be', non è male!" "Come non è male? E' un'opera!" "Dai, Giorgio, hai già fatto il giro del mondo...ti manca l'Antartide..."


 
Il commento di casari 18 settembre 2008


...porca miseria, mi manchi gia'. era bello sapere che c'era uno come te, i miei sogni si sentono piu' soli. Grazie, mi hai fatto ricominciare ad aprire l'atlante.


 
Il commento di LUCA 18 settembre 2008


CIAO GIORGIO. TI RICORDO CON AFFETTO... NELLE TUE SCORRIBANDE IN CREMA A BORDO DI UNA BICI...PRIMA CHE DELLE TUE ADORATE VESPA. CIAO GIORGIO..BUONA FORTUNA !!


 
Il commento di luca (sassari) 18 settembre 2008


Ciao Jooooooooosh! Addio mister vespa, buon viaggio, tanto prima o poi ci si becca.


 
Il commento di Gianni 18 settembre 2008


Anch'io conobbi Giorgio a Kathmandu nell'agosto del 2000, ero con Paola alla mitica "Guest House" .Fuori era parcheggiata una VESPA PX con targa italiana...Dissi "ma vedi questo dall'Italia in PX..! La Paola disse " stai a vedere ch'è Bettinelli" quello del libro "in Vespa"..era proprio Giorgio! Il ricordo più vivo che ho di lui è il suo modo unico di approcciarsi al prossimo...Cinese, Giapponese, Australiano o di qualsiasi altra nazionalità, lui lo fermava e si metteva a parlare, nella loro lingua, come se si conoscessero da sempre. Un vulcano! Chissà se Yapei si ricorda di quel concerto di Sitar.Ciao Giorgio,abbiamo incrociato le ns strade x un breve tratto..ma mancherai a tutti noi Un abbraccio forte a Yapei. Gianni


 
Il commento di monica 18 settembre 2008


Quante volte ci siamo "persi" e "ritrovati" da quando ci siamo incontrati più di 30 anni fa ... so che questa non sarà molto diversa dalle altre ... sono sicura che ci rivedremo. Sei uno degli esseri umani più belli che abbia incontrato sul mio cammino e sono felice di avertelo potuto dire guardandoti negli occhi. Fai buon viaggio Giorgino caro, tutto l'affetto che ti sta accompagnado sono sicura lo renderà bellissimo ... spero che tu mi venga a trovare nei sogni in attesa di rivederci. Ti saluto con tanto bene Monica


 
Il commento di Adriano Massimo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, hai significato molto per me, ti ricorderò nel nome di mio figlio, un giorno.


 
Il commento di Otto 18 settembre 2008


Caro Giorgio, oggi ho fatto un piccolo viaggio in scooter, attraverso un passo appenninico, tra la pianura e il mare. Avevo due pensieri nella mente, uno per mio figlio che domani si sposerà in Cina con una ragazza Cinese, e uno per te , per il tuo ultimo splendido libro, per il tuo essere stato. Il viaggio lo dedico a te. Un abbraccio a te un bacio a Ya Pei. Otto


 
Il commento di Fabrizio 18 settembre 2008


Hai vissuto come volevi, libero, al di fuori di ogni convenzione, placando la tua curiosità di viaggiatore attento e intelligente. Una vita degna di essere vissuta. Vorrei che questo pensiero bastasse a consolare coloro che ti piangono, ma so che non può essere così. Addio Giorgio, penserò a te ogni volta che intraprenderò un bel viaggio.


 
Il commento di Giamma55 18 settembre 2008


Grazie Giorgio per aver percorso quello che idealmente non avrei potuto fare. ovunque tu sia........... Gianmario


 
Il commento di Gian Mario 18 settembre 2008


Davvero molto colpito da questa notizia. Quando iniziai, per caso, a leggere i suoi libri avevo uno scooter Piaggio e con quello ho iniziato a girovagare per l'Europa spinto essenzialmente dai suoi racconti. Ora ho una moto enduro e affronto viaggi più impegnativi, solitario come Giorgio. A lui devo questa nuova passione per l'ignoto, per l'avventura che mi ha preso e che ora intraprenderò con maggiore consapevolezza di un piccolo sguardo per me da lassù... Addio Giorgio, sei una leggenda.


 
Il commento di Patrizia 18 settembre 2008


Le parole della moglie mi hanno stretto il cuore, la dolcezza dei termini che ha usato per parlarvi della morte del suo uomo.Ho ascoltato l'intervista e dal suo viso traspare una gran voglia di vivere.Non conoscevo i suoi scritti ma sono un'insegnante e posso parlarne ai miei alunni così indifferenti alla vita.Grazie.


 
Il commento di Polla 18 settembre 2008


grazie per l'intelligenza e la sensibilita' con cui ci hai raccontato il mondo. grazie per averci insegnato la liberta'. vivrai per sempre nei tuoi libri, ma ci manchera' aspettare il prossimo, lucido e pieno di sorsprese, incolonnato sul pavimento della feltrinelli...


 
Il commento di Paolo 18 settembre 2008


Ormai avevi già visto tutti i posti immaginabili ... Chi ti ferma più adesso!? ...buon viaggio Giorgio e grazie di tutto ... grazie infinite!


 
Il commento di Alvise 18 settembre 2008


Ciao pengyou Giorgio, ho appena comprato il tuo libro, l'avrei voluto fare pima e dirti cosa ne pensavo. Abbiamo scherzato insieme e festeggiato i tuoi 50 anni a jinghong, nella tua cina, quella umana dei sorrisi e dei brindisi tra amici anche se non capivo una parola. Sono contento di averti conosciuto e grazie di avermi attaccato la voglia di viaggiare e di vedere il mondo con gli occhi aperti. Un abbraccio grande a Yapei, Alvise


 
Il commento di Nuria 18 settembre 2008


Il mio marito italiano mi ha fatto amare i libri di Bettinelli , e noi cerchiamo di portare il suo spirito di viaggio sempre con noi. Madrid


 
Il commento di Cristina 18 settembre 2008


che stretta al cuore.. ci hai lasciati senza fiato.. non riesco a pensare ad atro. Giorgio, i tuio racconti ci mancheranno come i tuoi occhi luminosi pieni di entusiamo.. Grazie e buon viaggio caro amico. Cris e Ivan


 
Il commento di orazio amenta 18 settembre 2008


aveva 53 anni,ma per quello che ha fatto e visto é come se ne avesse 212 di anni vissuti intensamente.


 
Il commento di Marietto 18 settembre 2008


Ti lasci il vento dietro di te e lasci a noi il ricordo di una vita vera. Hai unito il mondo con i tuoi viaggi, i tuoi libri, i tuoi sorrisi e mi hai insegnato a vivere libero. Buon viaggio e mentre piango sento dirti YEAAAA YEAAAA YEAAAA


 
Il commento di ricky 18 settembre 2008


Grazie per averci fatto conoscere luoghi a noi impossibili da raggiungere. Grazie per il tuo modo semplice ma intenso di scrivere. Grazie per tutto. Per sempre VESPA.


 
Il commento di pino scaccia 18 settembre 2008


Adesso, da lassù, ti tocca raccontarci tutto, ma proprio tutto, come al solito.


 
Il commento di nicola 18 settembre 2008


in sella alla tua vespa cavalcavi l'ideale più puro che sia dato ad un uomo: la libertà. anche se non ti ho conosciuto di persona, ti ho sempre portato dentro me. ti voglio bene.


 
Il commento di carmine 18 settembre 2008


mi dispiace mi dispiace tanto


 
Il commento di Alieno-vice presidente 18 settembre 2008


I The Souls Scooter Club (PR) salutano il Bettinelli, esempio di vespismo a marcie militante intercontinentale....nel dubbio accellera!!Ciao Giorgio, buon viaggio


 
Il commento di yapei 18 settembre 2008


here we are with him. giorgio, he is in peace now seeing his soul around here with us thank you for all your words to his pure soul con le fede tua yapei


 
Il commento di Maria Luz 18 settembre 2008


Leggere i tuoi racconti, vedere il mondo attraverso i tuoi occhi, mi ha fatto ridere, piangere, sognare...grazie di cuore!e grazie di esserti aperto a tutti noi!di aver condiviso il tuo mondo! buon viaggio sempre!


 
Il commento di Giamba Carioni 18 settembre 2008


Giorgino, sei partito per un'altro viaggio, non l'ultimo, altri ne verranno. Da Crema, dove ti ho conosciuto più di trent'anni fa, ti giunga il mio saluto ed il mio ricordo affettuoso. Ciao Giamba


 
Il commento di Enrico 18 settembre 2008


Grazie.... e buon viaggio!


 
Il commento di franco 18 settembre 2008


ciao, giorgio, un abbraccio forte ma non troppo, per non infrangere quella tua delicata impagabile fragilità ciao


 
Il commento di emiliano bigetti 18 settembre 2008


non trovo altre parole se non BUON VIAGGIO! Emiliano


 
Il commento di giuseppe ultimo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, continueremo un giorno non lontano a viaggiare.


 
Il commento di matteo 18 settembre 2008


è difficile pensare che Giorgio sia volato via per un viaggio eterno, senza avere più la possibilità di poterlo abbracciare o magari giocare a scacchi insieme..... ho passato solo pochi giorni in sua e tua compagnia Ya Pei, ma siete riusciti a lasciare un ricordo indelebile nella mia vita..... sarete sempre nel mio cuore. matteo


 
Il commento di Alberto Fiorin 18 settembre 2008


Grazie, Giorgio, per averci fatto sognare, per aver aperto la strada alla lentezza, al vagabondare per le strade del mondo, senza fretta, con una meta precisa ma che poteva anche cambiare di volta in volta. Io, che pur non amo il motore, mi sono riconosciuto nel tuo andare. E ho imparato. Alberto Fiorin


 
Il commento di Tonino 18 settembre 2008


Caro vecchio amico, ti ho salutato all'inizio del tuo pazzo viaggio. Con te ho giocato delle interminabili partite di poker. Mi piaceva sapere che eri sempre in giro. Ciao amico mioi


 
Il commento di francesco Tucano 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, e' stato un piacere e un onore conoscerti. Mi ha molto colpito il brillare dei tuoi occhi quando davanti ha una pizza raccontavi dei tuoi viaggi. Occhi mai sazi neanche dopo tanti chilometri. E la semplicita' che trasmettevi anche se "personaggio famoso". buon viaggio


 
Il commento di Tony 18 settembre 2008


La tua scomparsa lascia l'amaro in bocca, non soloper il grande viaggiatore che sei stato, ma anche per la tua grande passione per la due ruote, quando scompare un motociclista e sempre più triste del normale.


 
Il commento di lucia 18 settembre 2008


sono tornata una settimana fa da dal mio primo viaggio in Cina. Il tuo libro mi ha accompagnato e quello che leggevo lo avevo pensato sempre due ore prima, è stato bello sapere che al mondo c'era qualcuno in grado di trasmettere in modo così poetico, chiaro, bello, vero quello che attraversava anche me. grazie per l'amore che viene fuori dal tuo scrivere


 
Il commento di Paolo 18 settembre 2008


Sei partito per il grande viaggio, quello più lungo, quello più bello. Già ti vediamo a cavallo della tua nuova Vespa cercando di esplorare, instancabile, anche lassù. A noi rimarranno sicuramente i tuoi libri, l'unica vera tua essenza, l'unico vero Giorgio che abbiamo conosciuto. Chissà cosa scriveresti in questi momenti, come te la rideresti sotto i tuoi baffi da sparviero. Grazie per tutto quello che hai fatto e per le chicche che ci hai lasciato. Ci mancherai tanto, ma sono sicuro che ti incontreremo nuovamente prima o poi, tutti insieme in sella alle nostre Vespe. Paolo


 
Il commento di Francesco Ribes 18 settembre 2008


Mi mancherai, Giorgio carissimo. Tutti i viaggi che non ho potuto mai fare li ho fatti con te. Tutte le persone che non ho mai potuto conoscere le ho conosciute tramite te. Sei stato la proiezione del mio spirito libero, dei miei sogni non realizzati, del viaggio sempre e comunque possibile. Con una sensibilità molto vicina alla tua, ho girato per il mondo tramite i tuoi libri ed ho vissuto, perdio, si, posso dire che ho vissuto. Grazie di tutto, amico mai conosciuto, sempre amato. Francesco Ribes


 
Il commento di Gabriele 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, sei stato un'idea ed un esempio di libertà, nella mia mente inseguivo con un pò di invidia questa tua bislacca attitudine. Ricordo sempre con affetto una cena improvvisata con un ospite speciale ed imprevisto..buon viaggio


 
Il commento di angelo 18 settembre 2008


....La strada è la vita....mi sentirò solo senza la tua immagine accanto a me nei viaggi vespisti...Eri un punto di riferimento. Ora sento un grande vuoto....e piango in silenzio...


 
Il commento di Vanilo 18 settembre 2008


Ciao Gio'...se puoi, ora, sta vicino al nostro viaggiare,,col tuo sorrisone.


 
Il commento di daniele 18 settembre 2008


Amore per la scoperta, anche nel dolore non ancora proprio.


 
Il commento di Enrico (UK) 18 settembre 2008


Have a great journey my dearest friend! We'll miss you a lot.


 
Il commento di paolo 18 settembre 2008


vorrei incontrarti ancora per caso in una via di milano, stupirti e farti ridere tirando fuori a sorpresa la mia tessere del fans club , bere e chiacchierare un po' con te. grazie delle ispirazioni che mi hai dato. buon viaggio giorgio


 
Il commento di Federico 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, il mondo non era abbastanza grande per te, grazie, ci hai detto che un sogno e' possibile.


 
Il commento di pasquale 18 settembre 2008


Da un libro comprato per caso ho conosciuto una persona speciale, una persona senza confini che, di sicuro amava il mondo. Un mondo che, purtroppo non fa sconti a nessuno


 
Il commento di Giulio 18 settembre 2008


Ho avuto il piacere e la gioia di conoscere Giorgio. Da tempo lo avevo "perso di vista". Una Preghiera per lui e un abbraccio alla moglie


 
Il commento di Mollin 18 settembre 2008


Sei stato un Profeta del vespismo e l'ipiratore della mia passione per il viaggio in tutti i sensi...terrò stretto i tuoi libri rimpiangendo solo di non averti mai potuto vedere e ascoltare...andrea


 
Il commento di annamaria 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, ho appreso questa mattina da una email di mia figlia che sapeva quanto ti apprezzavo. Quanto mi hai fatto sognare, idealmente con te ho girato il mezzo mondo che mi mancava. Adesso, con una bella vespa bianca che si posa sulle nuvole per darti un pò di respiro, quante cose avrai da raccontare agli Angeli! Per fortuna che queste cose non te le devo dire a voce, perchè mi trema per il pianto..... Fa sognare quelli che ora stanno con te in Cielo come hai fato sognare noi. annamaria


 
Il commento di Inge Feltrinelli 18 settembre 2008


Caro Giorgio Bettinelli, che tristezza! Mi ricordo di te al Festivaletteratura di Mantova e di quando mi avevi promesso, sapendo che sono una vecchia ciclista, di fare un giro in bicicletta. Perché non ho insistito?

Spero che per i giovani i tuoi libri siano, come per me, da stimolo e rimangano sempre un caro e prezioso ricordo.

Inge Feltrinelli


 
Il commento di Beppe 18 settembre 2008


Non dovevi farcela così! Va bé con ste partenze, ma non questa. Con chi viaggeremo adesso? Mi viene da piangere. Ciao


 
Il commento di Barbara 18 settembre 2008


Ho questa strana sensazione... è come aver perso un amico... mi mancherà come mancherà al mondo


 
Il commento di william 18 settembre 2008


Grande Giorgio! Un vero grande italiano, degno erede dei Colombo e dei Caboto. Ci insegna l'apertura mentale, merce preziosissima di questi tempi!!


 
Il commento di plettro 18 settembre 2008


il tuo spirito è immortale. grazie di tutto


 
Il commento di Francesco 18 settembre 2008


Ciao Giorgio. Porterò sempre con me i tuoi i tuoi racconti di viaggio. Le tue avventure divenute parole e inchiostro sono un elogio all'avventura. Grazie per averci raccontato quello che tu, moderno cavaliere errante, hai avuto il coraggio di vivere.


 
Il commento di carmen 18 settembre 2008


sarai sempre vivo attraverso i tuoi scritti BUON VIAGGIO


 
Il commento di Fabio 18 settembre 2008


che strano sentire la dolorosa mancanza di chi non si è mai conosciuto, che bello sapere che ovunque andrò nel mondo chissà quante volte incrocerò la traccia della tua ruota e gioirò degli stessi sorrisi che ti rendevano felice…buon cammino creatore di sogni


 
Il commento di francesca 18 settembre 2008


Carissimo Giorgio ho avuto la grande gioia e fortuna di essere stata tua compagna di Liceo a Crema, avevamo tutti già capito che avevi il grande dono della poesia, della musica, portavi la chitarra in classe ed insieme cantavano le tue canzoni con il nostro compagno Carlo, quante belle risate, è così che ti voglio ricordare sorridente con tanta voglia di vivere, solo una persona speciale come te poteva realizzare i propri sogni. Mi mancherai


 
Il commento di tonibitonale 18 settembre 2008


Ancora non ci credo!Non voglio crederci!E' un brutto scherzo ,nient'altro.Perchè se mai fosse vero che non potro' piu' leggerti ,sarebbe una cosa davvero tremenda e poi non ti ricordi che dovevo spiegarti dell'origine del mio nome cibernetico che ti piaceva tanto?Non puo' essere vero,non ci credo.Ciao Giorgio,amico di lettura.Fai buona strada sempre sulla tua nuvola a forma di Vespa.Tonibitonale.


 
Il commento di uro 18 settembre 2008


Hai iniziato un altro viaggio e il mio disappunto è che non potrai raccontamelo, comunque, buon viaggio. uro.


 
Il commento di Marco 18 settembre 2008


Sei in buone mani, Giorgio! Grazie di tutto! Marco


 
Il commento di Ivan 18 settembre 2008


Ciao Giorgio per me sei sempre stato un mito ed una musa ispiratrice ........ ho viaggiato con te ......... sulla sella posteriore della tua Vespa ho rivissuto tutte le tue emozioni e tutte le tue fatiche stando comodamente seduto sulla poltrona ........ ho usato, uso ed userò i tuoi libri per ispirare i miei, pur più semplici e brevi, viaggi. Non ti dimenticherò mai, continui a vivere in me, sulla mia sella posteriore, sei e rimarrai il mio mito!!! Con grande affetto Ivan


 
Il commento di Matteo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, ti ho conosciuto per caso durante il mio primo (e più grande) viaggio in vespa, col tuo primo libro comprato per caso nella tappa di Bologna, la vespa mezza nera e mezza bianca fuori sul cavalletto. Mi dispiace tanto per la fine della tua vita, nonostante tu abbia visto cose che la maggior parte di noi non conoscerà mai in una vita intera...mi rattrista perchè avevi iniziato una vita ancora diversa, e il destino ti ha fermato lì, a metà di quello che ancora ti mancava, dopo tutta la fatica che ti ci era voluta per arrivarci... Un abbraccio e...grazie.


 
Il commento di Giacomo 18 settembre 2008


Complimenti Giorgio per tuttociò che hai fatto nella tua vita; hai realizzato un sogno che per molti rimane utopia. Forse un giorno seguirò le tue orme. Grazie


 
Il commento di antonio 18 settembre 2008


Perche'? perche' Giorgio?..solo un mese fa' mi hai augurato "un buonissimo giro del mondo"... bene, il mio giro del mondo lo dedico a te, perche' e' grazie a te se sta prendendo vita!!!unica consolazione e' che da qualsiasi angolo del mondo potro parlarti, ed essere certo che tu mi sentirai.. Ti voglio bene amico mio..Un grosso abbraccio a yapei!!! grazie di tutto Giorgio..grazie


 
Il commento di Riccardo B 18 settembre 2008


...e pensare che questa volta eri così vicino...dopo tutti i posti di cui mi hai raccontato, sapere che eri qua dietro l'angolo non mi sembrava vero! stavo programmando il mio pellegrinaggio per venirti a trovare...avrei voluto farti tante domande o semplicemente bere una birra insieme.....avrei voluto approfittare della tua esperienza per capire meglio anch'io questa nostra Cina. Fai buon viaggio Giorgio, che sia il più bello, con tante cose da capire e posti da vedere.....mi spiace solo che non potrai più raccontarmele. Grazie


 
Il commento di Dennys 18 settembre 2008


si dice spesso che una persona non morirà mai se qualcosa di lui resterà nei sogni e nei ricordi delle persone che ha incontrato... se fosse verò, Giorgio non ci lascerà mai... si dice spesso "Riposa in Pace"... ma io me lo vedo già - novello Dante - che programma un tour in vespa per inferno, purgatorio e paradiso, e che casino sarà ottenere il visto da San Pietro !!! Ma lui ce la farà, come ce l'ha sempre fatta... peccato solo non riuscire a leggere le cronache di questo suo ultimo, eterno viaggio. Ci mancherai...


 
Il commento di Raffaello 18 settembre 2008


Ho conosciuto Giorgio Bettinelli presso la Feltrinelli di Napoli alla presentazione di un suo libro. Gli posi varie domande ed ebbi con lui un bellissimo colloquio concernente, naturalmente, i suoi viaggi. Mi lasciò una grande impressione di tranquillità, umanità ed amore verso il prossimo. Noi che non abbiamo potuto, o voluto, abbiamo viaggiato con lui sul sellino posteriore della sua Vespa e lo ringraziamo per averci accompagnato in tanti avventure, in molteplici posti, fatto conoscere genti e paesi. Ora lo salutiamo perchè una nuova strada deve percorrere e noi non siamo a bordo con lui. Buon viaggio Giorgio, in moto. Brum..brum


 
Il commento di Luca 18 settembre 2008


Ciao Giorgio. Ti ho conosciuto in libreria e mi hai chiesto dei libri sul Tibet. Te ne ho consigliati alcuni sorridendo e pensando al tuo prossimo libro, che ora so che non leggerò mai...


 
Il commento di Enrico (enn Bologna) 18 settembre 2008


Quando lessi "In Vespa" ero un giovane motociclista viaggiatore. Con i tuoi libri hai spostato i miei limiti ed allargato i miei orizzonti. Ho seguito le tue tracce, e non solo metaforicamente. Sei parte di ciò che sono e viaggerai con me finchè avrò vita. Buon viaggio


 
Il commento di delrio 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, ti ho conosciuto solo attraverso i tuoi bellissimi libri, che mi hanno fatto tornare la voglia di viaggiare e vedere il mondo. La notizia è stata uno shock, avevo appena letto la tua intervista su "Riders"... ti sia lieve la terra Mario


 
Il commento di Giampiero 18 settembre 2008


Grazie a te ho capito che volevo viaggiare, grazie a te viaggero' ancora. Feliz ultimo viaje VespaMan.


 
Il commento di Marco 18 settembre 2008


Buon viaggio hermano querido e buon cammino ovunque tu vada forse un giorno potremo incontrarci di nuovo lungo la strada! Buona strada e grazie per tutte le emozioni che ci hai donato! Marco


 
Il commento di Lorenzo 18 settembre 2008


Riposa in pace, Giorgio. Vado orgoglioso di averti conosciuto Ora piango in silenzio la tua scomparsa


 
Il commento di dania 18 settembre 2008


buon vento e grazie per i sogni e le emozioni


 
Il commento di Luca 18 settembre 2008


Ti ho conosciuto solo attraverso i tuoi libri, ma ti ho voluto bene come un fratello. Ciao


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Un mito!. Un coraggio che vorrei avere anch'io.


 
Il commento di GIO74 18 settembre 2008


GRAZIE, per le emozioni,che ci hai trasmesso,per la tua capacità di coinvolgere noi lettori, facendoci incredibilmente partecipi dei tanti luoghi e culture che costellano la Terra.


 
Il commento di Simone 18 settembre 2008


Ho avuto la fortuna di conoscerti lo scorso 16 giugno a Crema, nostra città natale... scambiando con te idee e sogni...
mi hai colpito, ma mi avevi già scombussolato le idee con i tuoi libri.. affascinato, commosso con i tuoi racconti e con le tue foto... l'altra sera aprendo cremmaonline ho avuto un colpo al cuore... mi sono fermato per un secondo, capendo se fossi tu, nn volevo crederci...

sei un grande hombre!!

buon viaggio....

Adios



 
Il commento di enrico 18 settembre 2008


da giovani ci ha unito l'amore infinito dei nostri genitori... poi persi nella vita... ma adesso che ho appreso questa notizia mi tornano in mente tanti ricordi... ecco quelli vivranno sempre. sei sempre stata una anima diversa da me ma molto bella e pulita. ciao


 
Il commento di Rocket68 18 settembre 2008


un uomo che ha scelto la libertà mollando tutto , onore a uno dei pochi eroi del nostro tempo. Buon Viaggio


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Buon viaggio eterno, accarezza le nuvole per noi! Grazie di tutto!


 
Il commento di Reno 18 settembre 2008


Grazie per avermi fatto viaggiare con te, grazie per avermi fatto sognare con te, grazie Giorgio, non ti dimenticherò mai.


 
Il commento di ivan e cris 18 settembre 2008


Hai scaricato i bagagli dalla vespa verde ma sono certo che li stai già rifacendo per il prossimo lungo viaggio...Grazie per averci fatto sognare ed aver messo un seme in ognuno di noi.. Un abbraccio da Ivan e Cristina


 
Il commento di Giuseppe 18 settembre 2008


Carissimo Giorgio, non sapevo nemmeno chi eri... Ma ora che ho letto delle tue imprese, sei diventato uno dei miei miti anche se te ne sei andato... Che la strada sia sempre diritta lassù per te.... Buon Viaggio.


 
Il commento di Bruno 18 settembre 2008


Anch'io ho freddo, Yapei, un gran freddo. Non credo nella sorte, non credo in nulla, solo nel caso che mi ha fatto incontrare per la seconda volta nella mia vita Giorgio, tre mesi fa a Torino, e ancora una volta chiacchierare un po' con lui, dopo quella sera di tanti anni fa nella Terra del fuoco. Mi resta una firma sul libro, e un ricordo. Avrei voluto vederlo invecchiare, Giorgio, invecchiare, invecchiare. http://stradedipolvere.myblog.it


 
Il commento di andrews_83 18 settembre 2008


L'ultimo grande viaggiatore, l'ultimo grande esploratore e narratore di viaggi, avventure, magie del nostro mondo ci ha lasciati...per sempre il suo ricordo volerà in sella ad una "vespa"...verso la libertà con il vento tra i capelli. Ciao Giorgio...e grazie di tutto..


 
Il commento di stefano 18 settembre 2008


ciao giorgio e grazie di tutto


 
Il commento di Cristina 18 settembre 2008


Grazie per avermi dimostrato che i sogni possono diventare realtà. Buon viaggio, Cristina


 
Il commento di emil 18 settembre 2008


... buon viaggio giorgio


 
Il commento di pio giovanni petrosino 18 settembre 2008


Ti auguro tanta buona strada...


 
Il commento di francescobeghelli 18 settembre 2008


Xiexie Pengyou Giorgio, ti abbraccio forte come pochi mesi fa salutando te e Yapei alla stazione dei treni. Come sempre, prima di un viaggio. Grazie per tutto quello che ci ha unito in questi anni di amicizia, di incontri, di vicinanza a distanza. Francesco, che piange e ha le dita impiastricciate di lacrime scivolose sulla tastiera, scrivendoti: “Ciao, amico mio. Viaggia libero, ancora e sempre”.


 
Il commento di marco 18 settembre 2008


Un saluto sereno


 
Il commento di Adrj 18 settembre 2008


Non ho parole! Sono stata pochi mesi fa a vedere la presentazione del suo ultimo libro da feltrinelli di P.Piemonte a Milano. Ho scambiato due parole, cordiale come se fossimo vecchi amici. Ho aspettato 4 anni prima di farmi autografare una foto che avevo scattato con lui, in occasione della presentazione di un libro precedente. Quante cose aveva ancora da raccontare e da descrivere. E' una grande perdita per tutto il mondo dei viaggiatori in vespa.


 
Il commento di Paola 18 settembre 2008


Conobbi Giorgio a Kathmandu nell'agosto del 2000 nella mitica Guest House dove aspettava il permesso mai arrivato per il Tibet. Passammo giorni indimenticabili a scorazzare per la Valle, le notti a ridere, cantare, suonare e bere.Ricordo quando conobbe Yapei, andammo insieme ad un concerto di sitar dopo il quale lei decise di partire con lui e di come negli anni lui mi parlò di lei come una persona meravigliosa. Ci mancherai. Un abbraccio a Yapei. Paola


 
Il commento di Romena 18 settembre 2008


Caro Giorgio, grazie per tutto quello che hai scritto e che hai vissuto. Ho divorato i tuoi libri e sono ansiosa di mettermi in viaggio.


 
Il commento di guido 18 settembre 2008


grazie per avermi fatto sognare e "viaggiare" insieme a te. guido di bologna,ex-vespista e motociclista.


 
Il commento di THN 18 settembre 2008


Un saluto ad un grande uomo che ha portato la Vespa nel mondo e la sua passione nel cuore di molte persone.


 
Il commento di Marzio 18 settembre 2008


Giorgio ho seguito una buona parte dei tuoi racconti di viaggio, facevano sognare anche chi, come me, riesce a fare delle gite fuori porta molto piu' modeste. Il saperti partito per l'ultimo viaggio mi fa sorridere pensando che sarebbe bello che tu ci raccontassi anche questa avventura. Dovunque tu sia riposati, hai viaggiato tanto e te lo meriti. R.I.P.


 
Il commento di Alessio Rinaldelli (un vespista) 18 settembre 2008


Tutte le volte che viaggio solo sulla mia Vespa PX bianca penso a tutti i km che hai fatto tu da solo: mi sento libero e sereno. Grazie per i tuoi racconti meravigliosi! Ciao Giorgio!


 
Il commento di Cristian 18 settembre 2008


scusa Giorgio ma fino ad oggi non ti conoscevo, ho letto on line alcuni tuoi racconti e pomeriggio correrò in libreria a comprare i tuoi libri.Che vita affascinante deve essere stata la tua,ti auguro di deviare per la Luna prima di raggiungere il paradiso prima di questo tuo nuovo lunghissimo viaggio.


 
Il commento di Giampiero 18 settembre 2008


Giorgio sei un nuovo angelo dei Vespisti e di chi cerca l'avventura. Grazie Giampiero


 
Il commento di Ilaria 18 settembre 2008


Scrittori come te, persone come te, sono perle rare. Che il tuo viaggio più lungo non sia freddo ma colorato ed emozionante più di tutti quelli fatti finora. E sarebbe bello poter ascoltare quanto avrai ancora da raccontare. Ciao Giogior.


 
Il commento di giacomo k 18 settembre 2008


grazie per avermi trasportato virtualmente in sella alla tua vespa in giro per il mondo.mi mancherai,porca miseria non è giusto .Yapei a big big hug


 
Il commento di Ivan Dal Bello 18 settembre 2008


Ho preso il giornale stamattina... e l'ho sfogliato come al solito. Ad un certo punto ho visto la foto e il breve trafiletto e ho saputo di giorgio e dell'infezione...mi è proprio venuto da piangere. Pur avendolo visto solo 2 volte e dopo aver letto i libri...mi è sembrato fosse mancato un amico, un vecchio amico. Che triste andarsene così, ma credo che lui fosse pronto a tutto, anche all'imprevisto. Spesso lo pensavo, in giro chissà dove...e adesso sarà a far compagnia con i suoi racconti alle tante anime lassù... speriamo che colga l'occasione per salutare anche i nostri cari mancati e fermarsi con loro a parlare un po'...caro giorgio ti abbraccio e un abbraccio a Yapei e a tutti gli amici e i familiari. Una grande persona...ciao. Ivan


 
Il commento di Donatella 18 settembre 2008


vroom vroooom... ti vedo già organizzare un tour del Paradiso... :'o) ci mancherai qui ma...Buon Viaggio! Piume di Corvo nella Notte


 
Il commento di Giorgio dei grandi laghi 18 settembre 2008


Ciao caro amico ti ho conosciuto una sera d autunno nella provincia comasca in occasione della presentazione di un tuo libro e da allora ci si sentiva via email nel ns peregrinare per il mondo. Ti ho fatto conoscere a altri amici che subito ti stimavamo per quello che eri Gia ora mi manca l attesa del tuo prossimo libro Sei stato una cometa che in una dozzina di anni ha illuminato i sogni di tanti di noi Sono certo che il tuo karma sara in linea con quello che hai fatto e che ti ritroveremo in ogni espressione della voglia assoluta di liberta che anima le piu alte espressioni umane.


 
Il commento di Vilma 18 settembre 2008


Addio grande viaggiatore. La notizia mi ha colpita come una coltellata. Vilma


 
Il commento di Lucia da Crema 18 settembre 2008


La notizia della tua morte è stata un duro colpo. Ti ricordo negli anni in cui eri amico a Crema, ma a Crema chi potrebbe non ricordarti? Eri "speciale" già prima dei tuoi viaggi in Vespa. Già bellissimo e sempre sorprendente, eri tu stesso un'opera d'arte. Una parte di noi (cinquantenni) che se ne è andata. Ti incontro e reincontrerò nei miei sogni. Un pensiero affettuoso a tua moglie.


 
Il commento di Giulio 18 settembre 2008


Accidenti, Giorgio, tu che hai passato la vita a stupirti ogni giorno di qualcosa, a scoprire la vita senza mai fermarti, questa volta hai stupito noi. Proprio non ce lo aspettavamo. Grazie Josh per le belle chiacchierate, per le tue canzoni e per le tue foto. Anche se dicevi che che non le sapevi fare. Coraggio Yapei,


 
Il commento di Davide 18 settembre 2008


Ciao ultimo romantico pioniere,grazie di essere esistito


 
Il commento di alessandro 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, buon viaggio... ti ho conosciuto nella piazza del comune a Mentana.. ma che voglia di libertà e che magnifica umiltà nelle tue parole...


 
Il commento di Sim 18 settembre 2008


Nel viaggiare insieme a te abbiamo scoperto le strade del mondo, ora quelle tue strade goditele dall'alto in una nuova dolcissima rapsodia. Grazie. Sim


 
Il commento di Daniele 18 settembre 2008


Avevo letto quasi tutti i suoi libri. Ci mancherai!


 
Il commento di giacomo 18 settembre 2008


grazie per avermi fatto sognare!


 
Il commento di daviz 18 settembre 2008


adios gior gior tu ultimo grande viaje nunka terminara'


 
Il commento di CLAUDIO ANSELMI 18 settembre 2008


CARO GIORGIO , CHE TRISTREZZA! LA GIOIA CON TE VISSUTA, PARTECIPANDO CON TE E CON I TUOI LIBRI ALLE ETERNE AVVENTURE IN VESPA , SVANISCE DRAMMATICAMENTE CON LA TUA PARTENZA . RESTERANNO I RICORDI , LA VOLONTA' DI RILEGGERE CIO' CHE CI HAI LASCIATO, SPERANDO CHE QUALCUNO POSSA UN GIORNO PRENDERE IL TUO TESTIMONE E PORTARCI IN UN NUOVO RACCONTO. DA PARTE MIA E DI TUTTI I VESPISTI PIEMONTESI UN COMMOSSO SALUTO E UN GRAZIE INFINITO..


 
Il commento di Silver 18 settembre 2008


Ciao Giorgio.. Buona strada...


 
Il commento di Stefano 18 settembre 2008


Dopo aver letto "In Vespa" ho capito la vera essenza del viaggiatore, non quello odierno, con tappe precise, sicure e mezzi di supporto al seguito, ma quello vero fatto solo di voglia di conoscere il mondo affrontandolo così come si presenta. Il fatto che avesse deciso di affrontare questo strano mondo con una Vespa non fa altro che accrescere la mia ammirazione per questo viaggiatore di altri tempi.


 
Il commento di antonello giovannini torelli 18 settembre 2008


Giorgio, grazie di tutto...con i tuoi racconti mi hai fatto viaggiare. leggere questa notizia stamattina è stato un vero dispiacere. Ciao.


 
Il commento di Gio 18 settembre 2008


Ci hai fatto sognare. Buon viaggio, Giorgio!!! Grazie.


 
Il commento di fabrizio 18 settembre 2008


Ciao Giorgio... immagino una nuova vespa fiammante ad aspettarti a 0 Km.. lassù.. il tuo prossimo libro lo leggeremo nell'anima.. ci mancherai.


 
Il commento di ana 18 settembre 2008


Mi dispiace tantissimo..... Buon viaggio Giorgio!


 
Il commento di seba da vigevano 18 settembre 2008


Giogior, con te se ne va un mio idolo assoluto. Mi sarebbe piaciuto conoscerti di persona, ma con i tuoi libri e' come se eravamo amici. ciao Giogior!


 
Il commento di Francesco 18 settembre 2008


Ho appreso la notizia adesso, sono basito e tremendamente triste , un abbraccio alla moglie ed un in bocca al lupo a Giorgio per il suo piu lungo viaggio, prima o poi ci incontreremo in Vespa con i nostri ricordi terreni come bagaglio. Francesco


 
Il commento di cristina 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, questa proprio... Come sbattere contro ad un muro!!! Hai realizzato i nostri sogni. Non ti dimentichereo nè io nè ivan ed è stato bello conoscerti di persona. Ci mancherai davvero. Un bacio.


 
Il commento di Demonio Pellegrino 18 settembre 2008


Devo a lui il mio amore per i viaggi in moto. Il suo diario In Vespa mi fece sognare. E' davvero una notizia molto, molto triste. Le mie piu' sentite condoglianze alla famiglia.


 
Il commento di paolo 18 settembre 2008


Grazie Giorgio.


 
Il commento di elisa 18 settembre 2008


La settimana scorsa mi son segnata il tuo numero e stamattina ho preso i voli. E poi, che sia il caso... si, come mi dicesti tu: "se solo quel giorno non fossi sceso a comprar le sigarette". Comunque, avevamo iniziato un discorso, ricordi? Vorra' dire che ci dovremo rivedere in un posto ancora piu' in la'... Intanto, alzero' gli occhi verso il cielo e ti cerchero', stella fra le stelle Elisa (la traduttri')


 
Il commento di Gianluca 18 settembre 2008


Non sono mai riuscito a dirti... Grazie!! Buon viaggio.


 
Il commento di Gianluca 18 settembre 2008


Ciao Giorgio... E' stato bellissimo conoscerti dalle pagine dei tuoi libri...


 
Il commento di Andrea 18 settembre 2008


Ciao Giorgio...


 
Il commento di Elena 18 settembre 2008


Eri uno di famiglia, anche se non ti avevo mai incontrato e anche quando mi parlavano di "Giorgio" sapervo che parlavano di te. Ora, sono sicura, il tuo viaggio continua sereno, anche se il difficile sarà per chi non potrà più viaggiare con te.


 
Il commento di giuseppe aldo zanecchia 18 settembre 2008


Quando si perde un giorno così pieno di sole, prima che arrivi la sera del tempo, allora c'è da piangere forte per tutto ciò che se n'è andato e per tutto ciò che da quel sole non ci arriverà più.


 
Il commento di Simonetta 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, sto giusto leggendo un tuo libro che mi appassiona come tutti quelli precedenti e sono grata ad un mio amico vespista che ha regalato il tuo primo libro e così ho potuto conoscerti. Ho una grandissima ammirazione per il modo, la passione e l'avventura con cui hai affrontato i tuoi viaggi. Sei sicuramente una grande ispirazione per me. Ti auguro che il viaggio che hai iniziato ora possa essere pieno di splendide emozioni come sempre. Buon viaggio


 
Il commento di Lorenzo 18 settembre 2008


Con i tuoi libri mi hai fatto scoprire un modo diverso di guardare il mondo. Grazie di cuore, Lorenzo.


 
Il commento di Federica 18 settembre 2008


Una rasoiata al cuore, una fitta straziante...non posso credere che sia vero. Ciao Giorgio, e grazie per tutto quello che ci hai dato attraverso le tue parole e le tue fotografie. Per me rimarrai sempre l'ometto italiano conosciuto al Mei mei Cafe' di Jinghong...buon riposo.


 
Il commento di Massimo 18 settembre 2008


Buon viaggio a chi non ha paura di viaggiare....buon viaggio a chi non a paura di arrivare...buon viaggio a te che non ti fermi mai...


 
Il commento di francesco 18 settembre 2008


ciao Giorgio hai ispirato tanti miei viaggi. Ricordo bene quella sera in cui parlammo per qualche minuto, a Parma. ciao


 
Il commento di Ezio 18 settembre 2008


Un angelo in meno sulle strade del mondo. Mi mancherai. Ciao Giorgio.


 
Il commento di Chiara 18 settembre 2008


Grazie per la tua libertà. Ho viaggiato insieme a te, alla tua vespa e ai tuoi libri. Sarai in viaggio per sempre


 
Il commento di Roberto 18 settembre 2008


Ho amato i tuoi libri; ho riso e ho pianto leggendoli e sono stati stimolo, motore e compagni dei miei viaggi. Non mi sembra possibile che ti sei dovuto fermare. Impossibile leggerlo così, tra tante notizie. D'improvviso mi vengono in mente tre cose: la donna russa di Brum Brum, i tuoi libri letti in aereo, i tuoi yeaahh urlati ad ogni decine di migliaia di km percorsi che mi vengono di urlare a me ad ogni centinaia di km percorsi in città con il mio scooter per cacciar via la tristezza di un percorso sempre uguale e che ora urlerò davvero


 
Il commento di Romina 18 settembre 2008


Buon viaggio Giorgio!


 
Il commento di markpenn 18 settembre 2008


non dimenticherò mai l'incredibile umanità e gentilezza con cui ha personalizzato ogni risposta ad un semplice amico "solo online" come me. si ricordava persino il nome di mia figlia ed ogni volta mi ringraziava per averlo messo da tempo tra i "link preferiti" del mio sito www.marcopenna.com, e tutti i miei viaggi passati e futuri avranno sempre una inesauribile fonte d'ispirazione dai suoi libri. ancora grazie, makke buolo! con affetto, marco penna


 
Il commento di rulvio 18 settembre 2008


ti ho conosciuto anni fa grazie al tuo primo libro, ti ho seguito con la mia immaginazione grazie a tutto ciò che hai scritto, ho sul comodino l'ultimo dei tuoi libri che sto leggendo in questi giorni ... sono rimasto senza parole. ciao


 
Il commento di aldo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, ti ho conosciuto nel lontano 1994 ad Arequipa in Perù, dove mi raccontasti delle tue prodezze. Da allora ti ho sempre visto come punto di riferimento per le mie avventure (non ancora realizzate) vespistiche. Ho letto tutti i tuoi libri e li ho prestati ad altri amici vespisti. Arrivederci, sempre in sella. Aldo


 
Il commento di Claudio 18 settembre 2008


Con i tuoi libri mi hai fatto scoprire il mondo.. Buon viaggio, Giorgio


 
Il commento di Enrico 18 settembre 2008


I grandi non muoiono mai, buon viaggio Giorgio, i tuoi racconti mi accompagneranno per sempre !


 
Il commento di susan 18 settembre 2008


voglio dire a lei,anche se so bene che non può essere una consolazione, di essere fiduciosa,non necessariamente in un dio,ma senza dubbio di giorgio.perche' anche la materia è energia in movimento, e giorgio ha solo cambiato forma, forse per affrontare viaggi ancora piu' strepitosi, che il corpo limiterebbe. l'amore immenso e profondo che ha per lei e per tutto quello che è stato,continueranno ad esistere,perchè giorgio c'è.ne sono sicura.


 
Il commento di Fabio 18 settembre 2008


Se a ogni scatto "importante" del contachilometri della mia vespa si leva un grido quasi di gioia, se si prova una sensazione particolare, ora, a stringere due pezzi di gomma zigrinata tra le mani, beh, il merito è tutto tuo. Grazie, grazie di tutto. E buon viaggio.


 
Il commento di Davide 18 settembre 2008


Con molta tristezza ma altrettanta gratitudine per i paesi che mi hai fatto conoscere e sognare, ti saluto, sicuro che continuerai il tuo viaggio restando dentro ognuno di noi. Ciao.


 
Il commento di valevale 18 settembre 2008


Addio Giorgio, grazie della gioia che mi hai dato leggendo i tuoi libri, permettendomi di viaggiare insieme a te, di vedere attraverso i tuoi occhi, e scoprire tante cose di questo immenso mondo. buon viaggio. valentina


 
Il commento di stefano 18 settembre 2008


ciao giorgio, buon viaggio


 
Il commento di masserobi 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, sin dal tuo primo libro sono rimasto affascinato dal tuo modo di scrivere e sopratutto di intendere la vita. Grazie di tutto.


 
Il commento di irene 18 settembre 2008


sono addolorata


 
Il commento di Silvia 18 settembre 2008


Che shock! Proprio in questi giorni stavo leggendo 'In Vespa' e mi ero molto appassionata al tuo spirito e alla tua curiosità tanto che avevo iniziato a cercare tue notizie su internet per dare un volto a quelle parole e a quelle avventure, per saperne di più di te. Ti auguro buon viaggio..non sarà l'ultimo..uno come te riuscirà sicuramente a trovare del geniale ovunque tu sia ora, è bello immaginarti girare in Vespa anche lì a cercare nuove avventure e a conoscere nuove realtà! A noi rimarrà la lettura dei tuoi viaggi, nei quali rivivrai sempre un po'. Buon tutto ..


 
Il commento di francesco 18 settembre 2008


chissà che tu possa continuare a viaggiare in vespa!


 
Il commento di stefano 18 settembre 2008


Addio mito di tutti i vespisti


 
Il commento di pperinik 18 settembre 2008


Giorgio, è solo iniziato il tuo viaggio piu' lungo !


 
Il commento di Silvia 18 settembre 2008


Che shock! Proprio in questi giorni stavo leggendo 'In Vespa' e mi ero molto appassionata al tuo spirito e alla tua curiosità tanto che avevo iniziato a cercare tue notizie su internet per dare un volto a quelle parole e a quelle avventure, per saperne di più di te. Ti auguro buon viaggio..non sarà l'ultimo..uno come te riuscirà sicuramente a trovare del geniale ovunque tu sia ora, è bello immaginarti girare in Vespa anche lì a cercare nuove avventure e a conoscere nuove realtà! A noi rimarrà la lettura dei tuoi viaggi, nei quali rivivrai sempre un po'. Buon tutto ..


 
Il commento di BABA 18 settembre 2008


E' solo accettando la morte che si comincia a vivere; in tutti gli altri casi si sopravvive, tra una crisi di noia ed una di panico. Grazie di tutto...buon viaggio Fratello!!!


 
Il commento di cristina 18 settembre 2008


mi spiace tanto!


 
Il commento di michela 18 settembre 2008


Giorgio mi hai insegnato che si può vivere facendo esattamente quello che si ama fare. E' sicuramente più facile nascondersi dietro le bugie che affrontare la propria vita e guidarla come hai saputo fare tu! Da dove ti trovi adesso conosci sicuramente la Verità e dal centro del mio cuore si ode la musica calda del mio grazie per aver vissuto davvero!


 
Il commento di Mauro 18 settembre 2008


Continua a viaggiare Giorgio, mi mancheranno le tue parole


 
Il commento di Marco Viviani 18 settembre 2008


.. mi sa che sono stato il primo in assoluto a dare la notizia della tua scomparsa. Sei giornalista anche tu, puoi immaginare Giorgio quanto questo sia doloroso, e quanto avrei voluto essere smentito. Rileggo la tua dedica su La Cina in Vespa: mi ringrazi dei sorrisi..; io ricorderò sempre i tuoi, un po' timidi, e gli occhi straordinari. Tipici di chi ha visto tanto e non vuole più smettere di guardare le cose del mondo. Per rifletterci su. Mancherai tanto, a molti. Riposa sulle rive del Mekong.


 
Il commento di Simone 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, buon viaggio


 
Il commento di mitico60-giovanni 18 settembre 2008


ho letto dei tuoi racconti.......perchè oltre che viaggi erano anche questo.....vita gioie colori.......- ci mancherai a noi tutti che abbiamo nel cuore la moto e la voglia di vivere senza falsi miti come qualcuno ha già giustamente scritto quà. persone come te c'è ne sono sempre meno......- ora stai facendo un altro viaggio......di cui non sapremo mai nulla.......ma ognuno di noi comunque potrà immaginare come dove con chi.......anche per questo sei stato grande e lo rimarrai x sempre. ti abbraccio.........giovanni


 
Il commento di Elleapostrofo 18 settembre 2008


La giornata oggi comincia proprio male... Ho finito da poco l'ultimo libro sulla Cina, e pare incredibile che Giorgio non ne scriverà altri. Ci mancherai tanto!


 
Il commento di da 18 settembre 2008


thanks brother! I will get few beers! brum brum scooterboy...


 
Il commento di angelico 18 settembre 2008


buon viaggio giorgio


 
Il commento di francesco nespola 18 settembre 2008


non ci posso ancora credere, giorgio. mi hai cambiato la vita con i tuoi libri e adesso questa cosa mi riempie di tristezza.


 
Il commento di Pierangelo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio. Ti porteremo sempre nel cuore. Pierangelo e Milly


 
Il commento di Renzo 18 settembre 2008


Non ho nemmeno la forza di battere i tasti di questa maledetta tastiera. mai notizia mi è piovuta addoso così a ciel sereno, facendo così male, così tanto male, che ancora adesso, mentre scrivo, non riesco a provare null'altro se non una sorda rabbia nei confronti del destino......ciao Giorgio, e grazie per i sogni che ci hai regalato..


 
Il commento di Gianca 18 settembre 2008


Buon viaggio avventuriero


 
Il commento di susi 18 settembre 2008


Bettinelli geografo, formatore, ha regalato sempre nuovi strumenti di lettura della realtà e tanti brum brum per l'anima......grazie.


 
Il commento di Mr.MotoSkatenata 18 settembre 2008


Buon viaggio fratello!


 
Il commento di Riccardo 18 settembre 2008


Ciao Giorgio, mi hai fatto sognare.


 
Il commento di Raffaele 18 settembre 2008


Giorgio lo conobbi qualche anno fa a Milano alla presentazione di un suo libro sul quale mi fece una dedica. Persona umile mi resterà sempre nel cuore.


 
Il commento di andrea 18 settembre 2008


buon viaggio!


 
Il commento di claus 18 settembre 2008


Arrivederci Giorgio, Grazie per i tuoi libri che ho "divorato" sognando.


 
Il commento di club dei grandi viaggiatori 18 settembre 2008


un riscordo speciale per un socio onorario particolare. CIGV-ITALIA


 
Il commento di Roberto 18 settembre 2008


Grazie per quello che ci hai insegnato... Roberto.


 
Il commento di Matteo Bertoneri 18 settembre 2008


Ora che il tuo contachilometri ha smesso di girare, tutto è più triste.


 
Il commento di Alessandro 18 settembre 2008


Mi sembra ieri che ci siamo salutati a Foshan, tu in partenza per il giro della Cina, io sulle tue tracce, per la prima volta, tra Vietnam e Xi Shuang Banna ispirato dai tuoi libri e dai tuoi racconti. In questo momento ho solo un groppo in gola ma è stato un onore averti conosciuto e ti immagino in sella alla tua Vespa GT verso altri paesi e altri mondi tutti da scoprire. Addio, mi mancherai.


 
Il commento di Francesco Spione 18 settembre 2008


Ciao Giorgio! Fino a qualche mese fa non sapevo neanche chi tu fossi, poi in una libreria Feltrinelli ho visto il tuo primo libro IN VESPA e l'ho divorato, ho letto anche gli altri 2 e ora mi appresto a leggere il tuo, aimè, ultimo libro. continuerai a farmi viaggiare... non mi resta che augurarti buon viaggio "Vespa Man".


 
Il commento di Uguale 18 settembre 2008


Mi hanno regalato poco tempo fa Rapshody in Black e sto finendo di leggerlo ma le pagine che hai lasciato mi hanno fatto sembrare di conoscerti da tempo, questa notizia non me la aspettavo proprio.


 
Il commento di Nicolò 18 settembre 2008


"Tutto perchè Marco Polo potesse spiegare o immaginare di spiegare o essere immaginato spiegare o riuscire finalmente a spiegare a se stesso che quello che lui cercava era sempre qualcosa davanti a sè, e anche se si trattava del passato era un passato che cambiava man mano egli avanzava nel suo viaggio, perchè il passato del viaggiatore cambia a seconda dell’itinerario compiuto, non diciamo il passato prossimo cui ogni giorno che passa aggiunge un giorno, ma il passato più remoto. Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più di avere: l’estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più ti aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti." Italo Calvino Buonviaggio Giorgio.


 
Il commento di Lara 18 settembre 2008


..Betti ti vedo saltellare sulla tua coperta di stelle, mentre io provo a scoprirmi da questa trapunta di rugiada! Ascolterò i tuoi consigli..e cercherò di guardare quel lato della luna, che non è scontrosa ma solo timida! Un abbraccio alla moglie Yapei. Lara


 
Il commento di Edu 18 settembre 2008


Addio vespista. Che tu possa arrivare in cielo a bordo della tua PX.


 
Il commento di Gibbi 18 settembre 2008


"...non ferire e non lasciarsi ferire troppo, lamentandosi poco e continuando ad andare..." - grazie Giorgio per tutto


 
Il commento di Lucio Fabbri 18 settembre 2008


Chi lo avrebbe potuto immaginare, quarantasette anni fa, quando giocavamo nei cortili di Crema, o nei giardini della colonia estiva di Clusone, quando sognavamo di diventare più famosi dei Beatles, che un giorno lontano sarei venuto a conoscenza della tua morte dalle pagine di internet? In fondo tu sarai sempre il nostro amico viaggiatore, anche adesso che il grande viaggio è appena iniziato. Buon viaggio. Lucio


 
Il commento di Divi 18 settembre 2008


:-( vola, cazzo!!! vola!!!


 
Il commento di Babuska 18 settembre 2008


Mi hai fatto sognare! Buoni sogni a te ora...


 
Il commento di bruno 18 settembre 2008


mi dispiace tantissimo ho letto il suo libro in vespa anni fà e mi ha dato molte emozioni ciao giorgio


 
Il commento di paololift 18 settembre 2008


Giorgio dopo tanti sogni, dopo tante emozioni, dopo tanti viaggi oggi purtroppo solo lacrime. Il prossimo 2 Ottobre partirò per un viaggio di un anno intorno al mondo, anche grazie ai tuoi racconti alle emozioni che hai saputo darci. Ci abbraccieremo prima o poi da qualche parte e ti ringrazierò di persona. Per adesso lo faccio da qui. GRAZIE GIORGIO. GRAZIE.


 
Il commento di Filippo 18 settembre 2008


L'umiltà può portare le genti semplici verso orizzonti che neppure immaginano. E ciò è accaduto anche a te...ogni tua singola frase traboccava di umiltà e passione. Passione! ...questo irrefrenabile sentimento che ti ha reso inarrestabile, come il solo Roberto Patrignani aveva fatto prima di te. Due leggende! Che ora si incontreranno...chissà quanti anneddoti avrete da scambiarvi. Ciao Giorgio...chi è come te non scompare mai per davvero!


 
Il commento di andrea 18 settembre 2008


Questo non è giusto, ma cosa c'è davvero di giusto? Solo andare, andare e ancora andare...dovunque tu sia, continua ad andare e vedere per noi!


 
Il commento di Dalfy 17 settembre 2008


... Viaggiare e' sinonimo di liberta', sete di conoscenza, emozioni ... Grazie per aver condiviso tutto questo con chi non ha potuto viverlo ...


 
Il commento di Stefano 17 settembre 2008


Grazie, Giorgio, per il tempo del sogno che hai regalato a ognuno di noi. Ora viaggia libero nella tua nuova dimensione e, se puoi, continua a essere felice. Ciao.


 
Il commento di Simone 17 settembre 2008


Ho amato i tuoi libri come ho amato poi i viaggi in vespa. Ciao Giorgio, non ti dimenticheremo mai.


 
Il commento di qwert46 17 settembre 2008


Ciao Giorigio!Sento parlare di te solo adesso e quello che ho sentito mi ha emozionato e colpito...Anche la tua anima, come la nostra, viaggia su due ruote!!!Buon viaggio....


 
Il commento di Gigi 17 settembre 2008


Ciao Giorgio, mi mancherai.


 
Il commento di Benny 17 settembre 2008


Non sapevo chi eri... Ma la tua storia mi ha appassionato.... Amavi le due ruote come me... E i viaggi..... Continua a viaggiare... In eterno...


 
Il commento di Giancarlo 17 settembre 2008


Ciao Giorgio.


 
Il commento di stefano 17 settembre 2008


non ho mai avuto il privilegio di conoscerti di persona...ma ti ho conosciuto grazie hai tuoi libri.. ho appena acquistato l'ultimo.. me lo leggero' piano piano buon viaggio giorgio ciao stefano


 
Il commento di Un lettore 17 settembre 2008


Ho letto i suoi libri e insieme a lui ho viaggiato. Mi ha fatto sorridere, sperare, e amare il mondo. I suoi racconti commoventi sui poveri del mondo, l'indifferenza di altri, l'amore per la Terra. Con niente viaggiava arricchendo l'animo di chi lo leggeva. Un nobile, un esperto di vita. Superficiale in alcuni racconti e modi di vivere la vita, ma sempre profondo per i sentimenti altrui. Paziente e conviviale. Portatore di pace e testimone di tante violenze nel mondo. La TV ci fa assistere agli elogi di tanti FALSI eroi, che con niente ricevono plausi da maree di giovani. Giorgio un vero eroe, se n'è andatgo in silenzio, socchiudendo la porta, senza sbatterla. Grazie Giorgio. Sto piangendo.


 
Il commento di Grizzly 17 settembre 2008


addio caro giorgio, grazie per le pagine che ci hai regalato, tutti i sogni le emozioni dei tuoi viaggi


 
Il commento di eva 17 settembre 2008


oi giorgio, questa proprio non dovevi farcela! Abbraccio fortissimo alla dolce Ya Pei


 
Il commento di Patrizia Galardi 17 settembre 2008


Chi ha conosciuto Giorgio ha perso un amico. Tutti coloro che amano viaggiare e leggere e sognare hanno perso un tesoro. Buon viaggio. Come dice Yaipei, ti immagino volare libero come un uccello.


 
Il commento di Federico 17 settembre 2008


Ciao Giorgio.Grazie per quello che hai fatto per me. Mi dispiace tantissimo che tu te ne vada, avrei voluto leggere ancora delle tue avventure.


 
Il commento di Jacopo Cerri 17 settembre 2008


Se ne va il mito, quell'uomo che mi ha fatto venire la voglia di viaggiare, per primo. Avrei tanto voluto conoscerlo; peccato. Non so dove stia andando, ma non importa, quello che mi ha insegnato è che è il viaggio che conta. Buon viaggio Giorgio.


 
Il commento di Moris 17 settembre 2008


Leggere cosa scrivevi mi ha aiutato molto a fare volare la mia mente.. conoscerti di persona è stato un privilegio. Ciao Giorgio...


 
Il commento di blond 17 settembre 2008


ho i tuoi libri qui in mano, mi sembra impossibile, stanotte siamo stati insieme a zululand... che animo incredibile, peccato averti lasciato partire per questo viaggio. Buona strada giorgio


 
Il commento di katia 17 settembre 2008


...proprio ora che sto leggendo il tuo ultimo libro??? .. ma è proprio vero??? Grazie di tutte le tue belle parole ed un abbraccio a Yaipei


 
Il commento di andrehaero 17 settembre 2008


Ciao Sensei, buon viaggio omnitramp dal cuore enorme.


 
Il commento di Stephy 17 settembre 2008


Grazie per farmi sognare ogni giorno..con i tuoi racconti e le tue parole...


 
Il commento di Riccardo 17 settembre 2008


Ciao Giorgio, i tuoi libri resteranno sempre con me. Riccardo.


 
Il commento di ale finale ligure 17 settembre 2008


il più profondo rispetto, e un grazie per sentirsi vicini a questo mondo solo più grazie a persone come te.. ruota la manopola e metti la quarta verso la pace


 
Il commento di Adriano Toccafondi 17 settembre 2008


persone, posti e luoghi lontani? Viaggiare per viaggiare? Una scelta obbligata, per scappare da questa triste realtà? Perché? Che senso ha vivere? Che senso ha andarsene così? Ti ho sentito dire che non bisogna mai prendere la vita troppo sul serio. Ti ho sentito dire che non avrebbe avuto senso viverla senza avere fatto quello che hai fatto. Ti ho sentito quando ci siamo incontrati. Il tuo sguardo fulminante. Vivo, vero. Ti ho sentito nei libri. Volavi in sella alla vespa. Che cosa rimane? Momenti, attimi di vera gioia e voglia di vivere sparsi ovunque. Libero viaggiatore, pensatore, scrittore della vita. Vola, Giorgio. Via, libero. L’ultimo viaggio, verso la libertà. Vola sereno. Libero. Adriano


 
Il commento di Adriano Toccafondi 17 settembre 2008


Sentire i capelli al vento, volare, scivolare nel tempo con lo sguardo fisso verso la strada. Per capire dove ti avrebbe portato. Volavi, hai volato, voli, volerai verso la pace. Un puntino impazzito sulla cartina del mondo. Vero Giorgio? Piango. Lacrime vere. Di rabbia. Andar via così che senso ha? Forse non poteva che esser così, per te. Per uno come te. Partire, viaggiare e arrivare. Nei tuoi occhi c’era la luce, c’era la vita. Che hai sparso generosamente un po’ per il mondo. Qua e là dove capita. Deciso a portare quel tuo sorriso ovunque a chiunque ti avesse incontrato. Parlare di te, della tua vita nei libri. Autore originale e unico della tua esistenza. Che cosa era la tua vita Giorgio? Voler vedere il mondo, voler conoscere ...


 
Il commento di Marco 17 settembre 2008


Ero solo un bambino, quando conobbi Giorgino ( così lo chiamavano tutti). Abitava proprio dietro l'angolo di casa mia e spesso lo si poteva incontrare fermo sulla sua vespa in piazza Marconi. Non passava mai innosservato. Ricordo che di lui mi colpii l'aspetto disordinato ed austero che è solito accompagnare i viaggiatori del tempo di certi film. Ero ancora piccolo quando il papà Maestro Bettinelli lo invitò nella nostra classe per raccontarci di un suo incredibile viaggio in vespa. Da allora non l'ho più rivisto, ma conservo nella mia memoria limpido il ricordo di cio che era e di cio di cui parlava. Libertà. Non so se sia per quell'incontro che a 16 anni girai l'Italia solo in vespa, ma mi piace pensarlo. Grazie Giorgino.


 
Il commento di amico da Milano 17 settembre 2008


Ti ho incontrato l'ultima volta che sei venuto a Milano a luglio. Mi avevi detto che avevi affittato casa tua in italia a una famiglia cinese. E con un'espressione che ricordo perfettamente e che ora mi fa una tenerezza incredibile mi hai detto che avevi spedito in Cina una decina di scatoloni di libri, perchè ti eri accorto che senza i tuoi libri non potevi vivere. La tua Vespa e i tuoi libri. Ciao Giorgio, che tipo straordinario ti ho voluto bene.


 
Il commento di Simone 17 settembre 2008


non ho parole, Giorgio; mi resterà il ricordo di una gran brava persona che ha mi regalato lunghi sospiri e momenti magici di lettura. mi mancherai moltissimo...


 
Il commento di enzy 17 settembre 2008


Insieme con te ho viaggiato e visitato i 4 angoli del pianeta... ti ringrazio per quello che hai saputo dare attraverso i tuoi libri. Emzioni, voglia di vivere, verita' e tanta umilta'. Le persone speciali come te non muoiono mai perche' la vostra vita continua nei nostri ricordi. Grazie per quello che hai fatto, grazie per quello che hai scritto, grazie per quello che sei stato. Adesso tocca a te guardare i nostri viaggi.... Enzy Enzy


 
Il commento di fede 17 settembre 2008


ciao giorgio, grazie infinitamente per i viaggi di cui ci hai reso partecipe. fede.


 
Il commento di ros 17 settembre 2008


Ciao Giorgio, mi mancherai. Sei andato via davvero troppo in fretta questa volta...purtroppo... Ciao Yapei, sono con te, ricordalo. Un abbraccio forte. Rosaria- Crema-


 
Il commento di dario 17 settembre 2008


Giorgio ciao: Specchia ti saluta e ti ricorda..... Riposa adesso "Tusitala" Dario.


 
Il commento di Jan 17 settembre 2008


Ciao Giorgio. Vola libero come hai fatto finora. Esplora mondi per noi ancora sconosciuti... Buon viaggio ( sempre in Vespa ) Peccato che non leggeremo i Tuoi racconti.


 
Il commento di Samuele 17 settembre 2008


Ciao Giorgio, e grazie


 
Il commento di dario majuri 17 settembre 2008


ho amato giorgio bettinelli, e non come un lettore appassionato ama il suo "scrittore preferito"... ma come può amarsi un amico, un amico con cui saltare in sella ad una vespa malridotta dell'82 e partire per posti lontani. ciao giorgio


 
Il commento di Gianluca 17 settembre 2008


Sono commosso. Sei stato per me un mito. RIP. @>-->---


 
Il commento di Massimiliano 17 settembre 2008


Non mi sembra possibile. Sembravi immortale. Ci sono rimasto molto male. Grazie per tutte le emozioni che mi hai dato.


 
Il commento di Daniele 17 settembre 2008


Grazie Giorgio, con il cuore.


 
Il commento di lavinia pinducciu 17 settembre 2008


Quando ero bambina entravo nella casa di Giorgio per ascoltare i suoi racconti, la sua musica. Due mesi fà per un secondo non l'ho incontrato e in me è forte il rimpianto di un mancato e sentito GRAZIE!!! Porterò sempre con me i suoi racconti, il suo modo, la sua illuminante prospettiva del mondo... Lavinia


 
Il commento di Enzo 17 settembre 2008


Mi hai fatto vivere emozioni inimmaginabili, hai insegnato a tutti noi in poltrona a viaggiare e a riflettere, mi mancherai e mancherai soprattutto a questo pianeta che come nessuno hai conosciuto. Grazie di cuore Giorgio.


 
Il commento di Marco G 17 settembre 2008


non ci posso credere, sono assolutamente attonito, tre settimane fa ero in Cina (dove vado spesso) ed ho chiamato al cellulare che Giorgio aveva postato su questo sito, mi aveva risposto Yapei e mi aveva detto di chiamare Giorgio a casa, non l'ho fatto per non disturbarlo e contavo di farlo tra due settimane quando sarò di nuovo a shanghai, putroppo non avrò più tempo.....ti volevo solo dire che sei un grande giorgio, spero che mi senti anche da dove sei, chiamerò lo stesso yapei per le condoglianze, ti sono vicino. Marco


 
Il commento di Andrea 17 settembre 2008


Purtroppo vengo a "conoscerlo" solo ora, ma anche sapendo molto poco di lui provo dispiacere per la sua scomparsa e rispetto per una persona che come ho letto: "Era colui che aveva realizzato il sogno di molti. MOLLARE TUTTO e iniziare a viaggiare...". Un saluto da uno sconosciuto.


 
Il commento di Rocco Palermo 17 settembre 2008


Sono rimasto impallato davanti il computer per più di un minuto...mi dispiace veramente. R.I.P.


 
Il commento di max lanzeni 17 settembre 2008


Addio giorgio , viaggia in eterno..


 
Il commento di dario 17 settembre 2008


Grazie per la compagnia Giorgio. Ti sia lieve la terra. Buona strada...


 
Il commento di Davide 17 settembre 2008


Caro Giorgio, quando mi trovo in una situazione difficile penso alle tue avventure e al modo fresco e felice con il quale hai risolto tutti i problemi che hai incontrato lungo la tua strada. Mi dispiace che non potrò più leggere nulla di questo tuo ultimo cammino. Buon Viaggio caro.


 
Il commento di manuele 17 settembre 2008


Grazie di averci fatto conoscere il mondo attraverso i tuoi scritti e la tua spensieratezza. Continua il tuo viaggio e a noi che restiamo il compito di ricordarti ogni volta che partiamo, sarai sempre in sella con noi. Arrivederci Manuele e Michela


 
Il commento di Paolo 17 settembre 2008


Addio Giorgio, mi mancherai


 
Il commento di rm.magno 17 settembre 2008


Sei partito per quello che secondo me è il viaggio più importante di tutti,un viaggio che ha un inizio ma non una fine. Non ti dimenticheremo


 
Il commento di Carlo 17 settembre 2008


La notizia della improvvisa scomparsa di Giorgio mi ha lasciato sgomento. Le più sentite condoglianze da un accanito lettore di tutti i suoi libri.


 
Il commento di Epi 17 settembre 2008


C'è un altro angelo che ci protegge... Ancora un buon viaggio, l'ultimo, come sempre in equilibrio sopra la follia.


 
Il commento di Lino 17 settembre 2008


Non mi sarei mai aspettato di leggere una notizia del genere! Che dire: BUON VIAGGIO!!!


 
Il commento di Vrael 17 settembre 2008


ci sono uomini che nascono uomini e muoiono tali...altri nascono uomini e muoiono leggende per non essere dimenticati mai...anche se da qalche parte la tua vespa dovesse andare in riserva troverai sempre il modo di andare avanti


 
Il commento di Alfredo de Liguori 17 settembre 2008


R.I.P. Sto finendo il tuo primo libro e ti grazie per le emozioni che mi hai dato e per la voglia di "strada" che mi hai lasciato.


 
Il commento di francesco 17 settembre 2008


non ho parole per esprimere il mio dolore..sono anni che seguo le tue avventure Giorgio e grazie a te ho acquistato la mia prima vespa. Da allora non mi sono più fermato.. tu eri e sarai sempre ricordato come un uomo libero...


 
Il commento di pAOLO 17 settembre 2008


Ciao Giorgio....come sempre ON THE ROAD AGAIN....ciao


 
Il commento di Confo 17 settembre 2008


Vai Giorgio che il buon Dio ti aspetta in sella ad una GS150... buon viaggio!


 
Il commento di Marco 17 settembre 2008


Ho letto con fervore e grandissimo interesse Rapsody in Black e ho conosciuto Giorgio solo da 1 mese. Stavo esaltando il libro ad un amico il quale è andato a cercare notizie sul web e mi ha riferito della sua scomparsa..mi è dispiaciuto moltissimo


 
Il commento di scerpe 17 settembre 2008


Grazie di tutto Giorgio! Grazie per tutte le emozioni che ci hai trasmesso in tutti questi anni. Con te se ne va il vespista meno vespista di tutti noi, ma il più grande di sempre! Poco importa se sapevi a malapena cambiare una candela! Hai saputo farci vivere con grande semplicità ogni tuo km! E adesso ti auguro di cuore buon viaggio verso l'infinito! A scrivere il libro che noi non leggeremo mai. Ciao Giorgio e grazie ancora...


 
Il commento di Enrico Di Giacomo 17 settembre 2008


GRAZIE GIORGIO! SULLA TUA VESPA HO VIAGGIATO TANTE VOLTE ANCH’IO. HO CONOSCIUTO ANGOLI DI MONDO ATTRAVERSO LE TUE PAROLE E IL TUO AMORE PER LA LIBERTA’. SOLTANTO SFOGLIANDO LE PAGINE DEI TUO LIBRI, VENTO E OSSIGENO, SPETTINAVO I MIE LUNGHI CAPELLI. SOLTANTO CHI HA INGHIOTTITO TANTI CHILOMETRI SU UNA VESPA PUO’ CAPIRE QUANTO SEI STATO FORTUNATO. E QUANTO CI MANCHERAI. IN VESPA, L’IPOD, USED CARS, ATLANTIC CITY O HIGHWAY PATROLMAN DI BRUCE SPRINGSTEEN, LA TUA SOLITA VALIGIA, UNA SFRENATA LIBERTA’, PAESAGGI INDIMENTICABILI E IL TUO ULTIMO PIENO DI BENZINA. COSI’ TI VOGLIO IMMAGINARE PER IL TUO ULTIMO VIAGGIO. ADDIO GIORGIO, E.D.G.


 
Il commento di luciano 17 settembre 2008


è vero che questo pianeta l'hai girato tutto e tante tante volte,...però potevi anche aspettare un po' per andare a cercare altre strade...buon viaggio.ciao


 
Il commento di Matteo Bianchessi 17 settembre 2008


Per anni ho seguito i viaggi del cremasco Giorgio Brum Brum Bettinelli, ho collezionato ritagli di giornale, letto i suoi libri, seguito i suoi incontri al rientro dei suoi viaggi. Un grandissimo ! Riposa in pace


 
Il commento di Lorenzo, ovviamente 205 17 settembre 2008


Anche qui me ne stavo in silenzio, ligio alle consegne. E in silenzio adesso piango.


 
Il commento di Wilfred moneta 17 settembre 2008


Ciao Giorgino! sul dove sei ho sempre avuto qualche problema, ma sapevo su cos'eri seduto almeno, ed era a due ruote. Penso lo sia ancora adesso, solo che non so esattamente dove, e proprio come prima penso che il navigatore satellitare non lo utilizzerai. Sono triste sai, ma ti saluto lo stesso. Ciao


 
Il commento di Mauro 17 settembre 2008


Pelle d' oca, il tuo ultimo libro qui a "guardarmi" e quella serata in ricordo, in una estiva Kathmandù, a festeggiar un tuo compleanno "che non era". Un lampeggio, unico Giorgio.


 
Il commento di Edo 17 settembre 2008


È uno straordinario cantastorie. Leggetelo e rileggetelo. Da Eddieamico che sta piangendo a Giorgiofriend che come al solito sta in viaggio. Grazie Yapei, addio Giorgio. Vedrai che sarà una strada meravigliosa.


 
Il commento di massimo 17 settembre 2008


Sono triste per la Tua partenza ma voglio immaginarti in sella col sorriso tra i baffi e quegl'occhi sgranati sorpresi dalla bellezza della terra.Adesso sei in quarta piena verso il viaggio dei viaggi ,l'infinito.CIAO GIORGIO e GRAZIE


 
Il commento di piero 17 settembre 2008


Un sincero abbraccio ed un buon viaggio ad un uomo che sentivo vicino, amico, pur non avendolo mai incontrato, ma grazie ai suoi libri al suo spirito di viaggiatore. ciao giorgio.p


 
Il commento di yapei 17 settembre 2008


16 settembre 2008, thank you for all of you, love


 
Il commento di Davide 17 settembre 2008


Un uomo grande, più che un grand'uomo, che ha saputo raccontare le sue debolezze con onestà - da un sellino in giro per il mondo


 
Il commento di Diego 17 settembre 2008


Buon Viaggio, caro Giorgio. Mi ero promesso di stringerti la mano a Milano, lo scorso Giugno, per ringraziarti del privilegio di farci viaggiare con te. Ahimè, ho mancato l'appuntamento, ma è solo rimandato...


 
Il commento di michele paulicelli 17 settembre 2008


Barista,cretino! ma che vino mi hai portato questa sera,io volevo del barbera per dimenticare non del wisky per star male.......ciao


 
Il commento di vincenzo 17 settembre 2008


non conosco le parole per dire ciò che sento. So solo che per me è stato una delle letture più belle ed emozionanti per lo spirito con cui guardavi le cose. Spirito che ho sempre condiviso. Addio Enzo


 
Il commento di AIR 17 settembre 2008


Ciao, dai tempi della nostra giovinezza ad ora sei rimasto sempre nel mio cuore come Giorgino, tu ci scherzavi su questa cosa perchè dicevi che ormai avevi superato i cinquanta. Sarai per me quel carismatico e ironico Giorgino di sempre. Il tuo viaggio infinito continua lassù, ovunque tu sia.


 
Il commento di kav 17 settembre 2008


grazie di tutto.ciao giorgio


 
Il commento di Nembrot Milano (my space) 17 settembre 2008


Da amanti di parole scritte e di viaggi, intrapresi ed evocati, esprimiamo il nostro più sincero rammarico. Siamo convinti che le pagine scritte non ingabbino, crediamo che esse facciano volare chiunque, ben oltre il pensabile... e Giorgio starà sicuramente viaggiando tra le nuvole! Nembrot staff


 
Il commento di luigina 17 settembre 2008


in sella sempre assieme a te!!!!!! ciao carissimo


 
Il commento di mirko 17 settembre 2008


ciao grande compagno di sogni e di viaggi


 
Il commento di andrea fabellini 17 settembre 2008


Giorgio )-:D ci hai lasciato veramente? Dimmi che è uno scherzo per favore...


 
 La Cina è vicina: il blog di Giorgio Bettinelli
 Lascia un messaggio in ricordo di Giorgio Bettinelli
 Yu Italy?
 jinghong- tibet 45 euro one way...
 Oh come vola il vento...
 Settembre 2008
 Agosto 2008
 Luglio 2008
 Giugno 2008
 Aprile 2008
 Marzo 2008
 Febbraio 2008
 Gennaio 2008
 Dicembre 2007
 Luglio 2007
 Giugno 2007
 Maggio 2007
 Marzo 2007
 Dicembre 2006
 Novembre 2006
 Ottobre 2006
 Settembre 2006
 Agosto 2006
 Luglio 2006
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Novembre 2005
 Settembre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Aprile 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 Settembre 2004
 Agosto 2004
 Luglio 2004
copertina

La Cina in Vespa
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Giorgio Bettinelli