Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
26 aprile 2019
In Universale Economica
La Cina è vicina: il blog di Giorgio Bettinelli
ALL CHINA TOUR BY VESPA. Prima puntata 19 marzo 2007



Primi 10 mesi di viaggio, e primi 23.000 Km gia’ lasciati dietro le ruote nel Celeste Impero. La strada fatta (evidenziata in nero) e quella ancora da fare (segnata in rosso)... Attraversate a tutt’oggi, tra Province, Regioni Autonome e Minicipalita’, 19 delle 33 realta’ geografiche (34 secondo i cinesi, inclusa Taiwan; anche se i taiwanesi evidentemente non sono d’accordo) in cui e’ divisa amministrativamente questa nazione sconfinata, che ha un’area di poco superiore, in milioni di chilometri quadrati, agli Usa; ma che a differenza degli Stati Uniti e’ molto piu’ diversa, drammaticamente diversa anche nel giro di poche centinaia di chilometri, e inconciliabilmente diversa nel giro di poche migliaia di chilometri; oltre a essere (a mio modo di vedere ma anche, credo, oggettivamente, ben piu’ interessante, con con quattro millenni e non solo 400 anni di storia addosso, con piu’ testimonianze architettoniche, religiose e culturali, con i costumi tradizionali e 55 minoranze etniche e piu’ contrasti che ti saltano agli occhi strada facendo al suo interno, non solo un drugstore, una chiesa, un ufficio postale e un motel con pub annesso a ogni villaggio).
Il Grand Canyon e’ senz’atro diverso da Baltimora o da Los Angeles; il Colorado dalle Montagne Rocciose, e new York dal New Mexico... Ma cosa c’e’ di piu’ diverso del Tibet da Pechino, o dell’Himalaya dal Deserto del Gobi; dell’Inner Mongolia dalla foresta subtropicale di Xhishuangbanna, dei grattacieli o del Bund di Shanghai dalla Grande Muraglia; o dei temlpli taoisti o confuciani, delle enormi statue del Buddha scavate nella roccia a Longmen o a Datong dalle moschee lungo la Via della Seta o in Ningxia?
L’America e’ una e cento Americhe; la Cina e’ unica e mille Cine lontane galassie tra loro.
23.000 Km gia’ percorsi nelle municipalita’ di Beijing e Tianjing, in una striscia di Hebei e poi nell’ordine nelle province di Liaoning, Jilin e Heilongjiang (che una volta si chiamavano Manciuria e adesso piu’ per le spiccie Dongbei – il Nordest -); l’enorme regione autonoma dell’Inner Mongolia (quasi 5000 Km tra le sue steppe, grasslands e deserto), la proviancia musulmana di Ningxia, lo Shanxi, di nuovo una striscia di Hebei, Shangong con la perla di Qingdao e la sua birra Tsingtao secondo il vecchio spelling della citta’; la costa del Mar Giallo e poi di nuovo verso l’interno in Henan, Hubei e Hunan, con una visita alla citta’ natale di Mao Zedong, Shaoshan. Poi ancora Jangxi e Anhui, Jangsu e Shanghai, le province di Zhejiang e Fujian, Guandong e la regione autonoma del Guanxi; lo Yunnan...
E da li’, dopo quasi un mese passato a casa a Jinghong in attesa che al nord, seguendo l’itinerario previsto alla partenza, faccia un po’ meno freddo/gelo siberiano di quello che sempre fa a marzo, ripartire verso l’estremo nord dello Yunnan, e poi il Tibet, il Qinghai e il Gansu (tre aree geografiche che da sole rappresentano un’estensione e un chilometraggio da percorre di gran lunga piu’ grande di quello fatto finora); e poi ancora lo Shaanxi - con la sua pronuncia quasi uguale alla provincia di Shanxi, ma scritta con due caratteri cinesi il primo dei quali e’ totalmente diverso - e i guerrieri di terracotta della sua capitale Xi’an; Sichuan e Chongqing, Guizhou e l’isola di Hainan, tra il Mar Cinese Meridionale e il Golfo del Tonchino, fino a ritornare a casa a Jinghong tra un anno o poco piu, dopo essermi lasciato alle spalle complessivamente 55/60.000 Km in mezzo e zigzagando nel Regno di Mezzo...
Non sto piu’ nelle pelle all’idea di riprendere il viaggio nei primi giorni di aprile, dopo questa parentesi, del resto piacevolissima, nello Xishuangbanna; e nel frattempo raccontero’ puntata dopo puntata, quello che e’ stato finora nei 10 mesi passati, quello che e’ strada rifacendo, e quello che sara’ on the road sulla strada che verra’.
Un abbraccio a mandorla a tutti.
Giorgio
 
I vostri commenti
Il commento di Eneabitugi 2 giugno 2007


La mi mamma da bimbo non mi ha fatto allontanare non più di 5 km da casa mia, ma ora a 42 anni e voglio girare il mondo con l la mia "vecchia" pe 200. sei una fonte di ispirazione. continua cosi che vai bene. in bocca al lupo


 
Il commento di giorgio ex grandi laghi 24 maggio 2007


Di ritorno al lavoro dopo un giro di decantazione nelle zone più isolate del nostro solare mediterraneo (splendide in attesa della consueta invasionei estiva) leggo il tuo resoconto come una flebo di avventura da poter organizzare nel futruro; qualcosa che migliora il grigiore quotidiano quindi grazie come sempre


 
Il commento di Gianni 18 maggio 2007


Bella Gió..da quanto vedo in foto..tutto bene!Mi sembra pure che hai preso qualche chilo..non sia mai!ahahah!Continua cosi amico mio...anche se in mozambico non ti vedró, visto che lasceró questo splendido posto tra un anno..spero vederti in qualche altro posto..salutoni fraterni. Gianni *se hai tempo scrivimi sulla mia e-mail e saluta Yapei x me


 
Il commento di Pierangelo e Milly 17 maggio 2007


Tu sempre nei nostri pensieri Noi sempre in sella con te Un abbraccio


 
Il commento di Romena 14 maggio 2007


Ciao Giorgio, ho divorato i tuoi libri e sono contenta di sapere di questa tua nuova avventura. In bocca al lupo e spero di leggerti presto


 
Il commento di Marco Giordani 9 maggio 2007


Caro Giorgio, quanto ci hai ispirato con le tue avventure e quanto ancora avrai da racontare con questo tuo girovagare... Buon viaggio e buona fortuna Mr Vespa !!! (Marco - UK)


 
Il commento di Pakilò 9 maggio 2007


solo ora scopro il tuo blog....meglio tardi che mai!! accidenti Giorgio, sei praticamente un mito...baci, abbracci e sempre buona strada....Paki


 
Il commento di paolo di milano 3 maggio 2007


ciao giorgio, ci siamo conosciuti un pomeriggio a milano, eri appena uscito dalla Jingle Bell x incidere il tuo cd e io ti o fermato estraendo a sorpresa la tessera del tuo fans club! leggerti è per me un'evasione dalla routine milanese. un abbraccio e buona continuazione della missione cinese!


 
Il commento di Francesco 2 maggio 2007


Ciao Giorgio, sono Francesco da Livorno. Ti seguo da anni..o meglio..ti seguivo da adolescente quando scrivevi su Piaggiornale (1997-98 circa) ed è lì che conobbi il tuo nome. Riuscii anche ad avere il tuo libro fotografico "In vespa oltre l'orizzonte" che nelle librerie era assolutamente introvabile!! (almeno nella mia città). Seppi dei tuoi viaggi passati in vespa, dal primo raid Roma-Saigon a quello Australia-Sud Africa, mi appassionai e lessi d'un fiato Brum brum.. Poi improvvisamente persi ogni tua traccia.Cercai tue notizie nel web sul 5° raid che doveva toccare tutti i paesi del mondo, ma trovai solo qualcosa su European Travellers Society...e poi ho scoperto questo blog! Tanti auguri per la tua nuova avventura!! Saluti!


 
Il commento di paololift 15 aprile 2007


Ciao Giorgio sono Paololift che come sempre continua a seguirti. Oggi ho anche una domanda tecnica che mi interessa per il mio viaggio durante il quale passero 6 mesi in Cina (in 2 parti con intervallo in Mongolia). Tu stai guidando con patente cinese (se non ricordo male) come e dove si può prendere? Siccome all'ambasciata cinese non mi sanno rispondere, sai dirmi se va ben la patente internazionale con traduzione autenticata da notaio? Grazie molte per quello che potrai dirmi e soprattutto un pò d'invidia per tutto il viaggio, specialmente per l'isola di Hainan Dao dove sono stato per qualche settimana e che mi è sembrata un vero paradiso (in particolare il porto di Sanya City). Saluti da Roma!


 
Il commento di MarcoG 12 aprile 2007


Ciao Giorgio, Ti mando un saluto dall'isola di Hainan, quando tu sarai qua sarà finito (o quasi) il tuo viaggio, invece io sto qua per pochi giorni di riposo dato che il business ad Hong Kong e Shanghai mi attende (ho fatto una società in Cina un pò di mesi fa...), comunque vedrai che non sarai deluso, l'isola è bellissima ed il paesaggio favoloso, spero sempre un giorno di vedere la tua vespa sfrecciare da qualche parte, per ora ti saluto e ti faccio in bocca al lupo per il prosiego. Marco


 
Il commento di Alberto 6 aprile 2007


"La Cina è senza ombra di dubbio uno degli attori principali del ventunesimo secolo, considerata la sua vertiginosa crescita economica e sociale degli ultimi anni. Difficile racchiudere i tratti essenziali di questo paese in pochi concetti, vista la vastità e l'eterogeneità del suo territorio, in buona parte ancora quasi sconosciuto dal mondo Occidentale. Pechino, Hong Kong e soprattutto Shanghai rappresentano i punti nevralgici di questo paese in piena espansione e che deve fare i conti con le forti spinte del proprio inarrestabile sviluppo." Continua su TEA: http://www.tea-trends.it


 
Il commento di Ivan e Cris 1 aprile 2007


Ciao Giorgio, siamo Ivan e Cristina da Bologna, finalmente ti scriviamo a un anno di distanza dall’averti conosciuto al Caffè Letterario di Bergamo quando “ALL CHINA” era in embrione e tu ,scaramanticamente, nascondevi la gravidanza. Volevo dire a tutti quelli che ti leggono e ti seguono che la fiducia è ben riposta : “ Giorgio dopo un minuto è il tuo amico di sempre , sensibile e premuroso, che ti mostra le foto della sua compagna e della sua casa ristrutturata in Cina, che salutandoti ti lascia i suoi indirizzi e si raccomanda “ scriviamoci!!!” (LUI A NOI !). Guardando le linee rosse e nere sulla cartina e vedendole così vicine al Myanmar , ti abbiamo sentito vicino in quei giorni di Marzo trascorsi lì in un paese stupendo di migliaia


 
Il commento di Riccardo 26 marzo 2007


Caro Giorgio, sono Riccardo da Modena.Ci siamo già sentiti via mail qualche anno fa in occasione dell' uscita del tuo primo libro, oggi sono contento di scriverti di nuovo e di poterti seguire attraverso questo blog con tanta simpatia e,non lo nascondo, un pizzico di invidia.Un caro saluto.Riccardo.


 
Il commento di Claudio 25 marzo 2007


PER IL VESPISTA VENTENNE ma non sei contento? hai una vespa ereditata, una VERA VESPA buon viaggio


 
Il commento di Francesco Beghelli 23 marzo 2007


Ciao Peng You. Qualcuno scrisse una volta che i veri amici non si dimenticano mai. Sono sicuro che anche in Cina si dice qualcosa di simile. O sbaglio? Bellissima prima puntata, buon viaggio e continua cosi. Un abbraccio a tortellino per uno a mandorla. Francesco


 
Il commento di michele 23 marzo 2007


io vespista ventenne per obbligo(se vuoi il motorino c'e la vespa dello zio e basta)ora innamorato di questo cilindro scoppiettante ammiro te e i tuoi viaggi ho letto i tuoi libri grazie perche mi fai visitare con la mente posti bellissimie adesso quando con la mia vespa faccio 100 km mi viene da ridere... vai non vermati e non smettere di farci sognare...


 
Il commento di Danysurf 22 marzo 2007


Caro Giorgio, ti auguro una buona ripartenza per raggiungere i tuoi sogni che producono altri sogni... alla gente che ti segue e che si appassiona alle tue storie. Come vedi, mi informo sia di qua che di là (A1) e grazie ad intenet posso viaggiare insieme a te. Buon viaggio Giorgione, per favore, non fermarti mai. Daniele


 
Il commento di cinzia 22 marzo 2007


il tuo scguardo a mandorla, ci colora di giallo mandarino. Sento , tante mani disegnare l'innovazione formamdo cerchi d'unità. La loro fatica, vinta dalla gioia di costruire ponti d'unità. Tra Scienza, Software ed ogni altro seme messo a frutto sono uno specchio che grida. Riprediamo il sentimento, parente aurorevole della logica ci porterà diritti al risultato. Il Cenacolo italiano può divenire un buon " Sistema". Ciao Cinzia


 
Il commento di Eddie 20 marzo 2007


Ma sei sempre più mitologico mito!! Non sapevo del tuo blog, maledizione: now we're talking!! Sempre riservato il Giorgio, come ha da essere ogni vero poeta. D'ora in poi so dove tenerti d'occhio curiosando tra pensieri, colori e libertà a pieni polmoni. Ciao friend, ora passo alla lettura... GRANDE!!


 
Il commento di giorgio per lorenzo205 19 marzo 2007


Grazie per la faccina che strizza l'occhio e la testa inclinata da un lato, made in China e in Occidente insieme. E soprattutto grazie per la presenza a distanza dei tuoi commenti, su questo blog e su quello di Adventureone, Lorenzo 205. E un giorno magari mi spiegerai il 205. Con affetto. Giorgio


 
Il commento di Lorenzo205 19 marzo 2007


Evvai!!! Partenza a razzo! Con tanto di cartina vergata dal mitico pennarello nero! Ancora più affascinante è l'incognita nascosta in quella magica linea rossa, che tu vorresti non finisse mai... vero Giorgio? ;-) (quest'ultimo segno è un'ideogramma all'occidentale: va guardato inclinando il capo a sinistra e rappresenta una faccina che ti strizza l'occhio). Più cinese di così non riesco ad essere... Ciao!


 
 La Cina è vicina: il blog di Giorgio Bettinelli
 Lascia un messaggio in ricordo di Giorgio Bettinelli
 Yu Italy?
 jinghong- tibet 45 euro one way...
 Oh come vola il vento...
 Settembre 2008
 Agosto 2008
 Luglio 2008
 Giugno 2008
 Aprile 2008
 Marzo 2008
 Febbraio 2008
 Gennaio 2008
 Dicembre 2007
 Luglio 2007
 Giugno 2007
 Maggio 2007
 Marzo 2007
 Dicembre 2006
 Novembre 2006
 Ottobre 2006
 Settembre 2006
 Agosto 2006
 Luglio 2006
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Novembre 2005
 Settembre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Aprile 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 Settembre 2004
 Agosto 2004
 Luglio 2004
copertina

La Cina in Vespa
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Giorgio Bettinelli