Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
24 novembre 2017
In Universale Economica
La pericolosa fine del sogno berlusconiano: il blog di Curzio Maltese
Qui, ora e subito è importante discutere sul futuro dell’Italia. Il berlusconismo è alla fine, ma sarà una fine pericolosa, piena di incognite. Questo blog nasce per dialogare sul passaggio più difficile degli ultimi quindici anni.
Berlusconi è in buona fede quando dice di essere il miglior capo di governo in 150 anni di storia 14 ottobre 2009


“Il debito pubblico è un’eredità terribile che ci è venuta dal miracolo all’incontrario dei governi del compromesso storico dal 1980 al 1992”. L’avesse detta uno studente somaro, sarebbe stato cacciato dall’esame. L’ha detto l’altroieri il presidente del consiglio Silvio Berlusconi all’assemblea di Confindustria e ha ricevuto applausi. Il giorno dopo non un giornale, neppure di sinistra, ha sentito il bisogno di precisare che si trattava di una cantonata di un uomo molto, molto ignorante. La solidarietà nazionale, ovvero la partecipazione esterna del Pci alla maggioranza, è durata grosso modo dal ’76 al ’79, senza mai diventare “governo del compromesso storico”. Dal 1980 al 1992, quando in effetti si è formata la terribile eredità del debito pubblico, ha governato il pentapartito di Craxi, Andreotti e Forlani, gli amici di Berlusconi. Mentre scrivo, mi pare già di sentirli. Massì, ma chi se ne frega. Berlusconi può dire quel che vuole, tanto ha vinto le elezioni. Chi sostiene che dall’80 al ’92 non ha governato il Pci lo fa soltanto perché è comunista e vuole rovesciare il verdetto delle urne. I giudici che hanno provato la corruzione del giudice Metta e dell’avvocato Mills sono soltanto degli estremisti di sinistra. C’erano le prove, i conti correnti? Chi se ne frega, e due. Non c’è speranza di discutere con questi fanatici sulla base dei fatti. Però almeno ho capito che Berlusconi è in buona fede quando dice di essere il miglior capo di governo in 150 anni di storia. Non ha mai saputo chi erano gli altri.
 
Commenti lasciati: 17 | Lascia un commento


 
 La pericolosa fine del sogno berlusconiano: il blog di Curzio Maltese
 Berlusconi è in buona fede quando dice di essere il miglior capo di governo in 150 anni di storia
 Ottobre 2009
copertina

La bolla
Compra su lafeltrinelli.it
Compra l'ebook - Epub
Compra l'ebook - Pdf
 La scheda autore di Curzio Maltese